mercoledì, settembre 11, 2013

La pasta col Ketchup!


Come promesso, mi sto organizzando per farmi un piatto di pasta condita con il Ketchup.
Giusto per assaggiare un piatto internazionale.
Ho detto una cazzata quando ho sentenziato con sicumera che la pasta con il Ketchup era una leggenda urbana.
Mi hanno scritto in ottordicimila dicendomi: NOOOOO! Ammè capitòòòò!
Bene.
A questo punto invoco l'aiuto di chi l'ha mangiata.
Ho un dubbio:
Il Ketchup va messo sulla pasta calda?
Oppure la raffreddo, tipo insalata di pasta, e ce lo metto dopo?
Credo che vada sulla pasta calda.
Attendo conferme.


16 commenti:

Zanzathedog ha detto...

Dovrebbe essere una schifezza in entrambi i casi, ma io tentai con la pasta calda e fu qualcosa da non finire il piatto.
Consiglio di ammorbidire il gusto del ketchup con burro e qualche foglia di basilico (da mettere nella pasta appena scolata, naturalmente).

Per curiosità: che ketchup userai? Hai qualche filosofia di vita al riguardo? :D

Jack ha detto...

http://www.food.com/recipe/ketchup-spaghetti-179070

Fabio Caruso ha detto...

Ketchup o catsoup?

Bapho aka Davide Costa ha detto...

Io la mangiai da ragazzino alle medie come sfida. Ketchup su pasta calda.

ovviamente era una merda.

ma io mangiai pure i wurstel di pollo ripieni di formaggio ricoperti di nutella, e li trovai discreti.

S3Keno ha detto...

i miei amici ammerreghani lo versavano sulla pasta appena scolata, quindi calda... uno schifo che nun te dico... in bocca al lupo!!! ;)

dario dp ha detto...

A me, in UK, l'hanno servita calda.

marcell_o ha detto...

azz... sei un temerario
e se poi diventi uno zombie?
non riesco proprio a immaginare come potrebbe essere il sapore
ma ce lo racconterai te
comunque essendo io saggio direi:
ketchup su pasta calda, se sopravvivi prendi quella che avrai fatto avanzare senza condire ( diciamo così, ma ci vorrebbe un altro verbo) e la condiscia freddo
così fai il test completo (e noi si fa due risate)

Paolo Marchiori ha detto...

Calda. Ieri sera ti ho pensato intensamente vedendo "The ternal return of Anthony Paraskevas" al Milano Film Festival, film bello ma lento in cui un Flavio Giurato greco interpretato dal Toni Servillo greco finge il proprio rapimento per riguadagnare indici d'ascolto e va fuori di testa; beh, mangia spaghetti (spezzati) col ketchup. Altro che americani, lo fanno i greci. Una fazza una razza, ecc.

Edoardo Valentini ha detto...

in crisi di astinenza all'estero la mangerei pure col checcia ..
apparte gli ischerzi io la cucino è il mio piatto preferito cerca su tutti i motori del web anche quelli revisionati la parola PASTAFONDAIO .. mi triìoverai là a spadellare senza sporcare se no dopo mia moglie chi la sente
PS sta cacchio de capcia nun se legge maibbene ;-)) io non sono un robò .. o almeno lo spero

Locomotiva ha detto...

Novità?

La sete di ricerca ha reso orfano Minizilla?

Non ci tenere in sospeso, Diè!

Curioso ha detto...

L'importante è mangiarla canticchiando "Aserejè ja de jè..."

disegnini ha detto...

Qando il mio compagno era piccolo, rompeva l'anima a sua mamma perché voleva il ketchup. Lei rifiutava costantemente, finchè un giorno glielo fece trovare. Sugli spaghetti, caldo, con tanto di soffritto di cipolla e basilico. "Eqquanto costa, 'sta salsa!" pare gli abbia detto.

frà ha detto...

è uno dei piatti must della mia famiglia. si mangia rigorosamente quando la Madre si assenta per qualche giorno, pasta calda, ketchup (comprato per l'occasione) e basilico. Mio babbo è temerario, ho assistito alla spolverata di parmigiano, ma io mi sono sempre astenuta.

Daniele Marotta ha detto...

Da Ikea a Firenze l'altro giorno due ragazzetti cinesi si son presi lo spicchio di pizza margherita e con non chalance hanno raggiunto i dispenser di Ketchup e alè, guarnito la loro pizza.

Daniele Marotta ha detto...

Diciamo che in gran parte di mondo il Ketchup equivale alla salsa di pomodoro...

Busne ha detto...

Io l'ho mangiata una volta ma ero talmente gonfio (ubriaco n.d.t) che non ricordo il sapore. Comunque era pasta calda con Ketchup freddo sopra. L'alternativa era pasta calda con giardiniera in vasetto (scaduta) fredda.