martedì, settembre 03, 2013

I misteri del mio iPhone.


Tempo fa, per motivi ignoti all’umanità, ho perso tutti i numeri della rubrica. Ne ho parlato qui, clicca che te lo racconto.
Mi sono arrangiato. Con una manovra di recupero detta: “la Kansas City”, usata in tandem con la trasmigrazione attraverso Satori, ho ripreso più o meno la metà dei numeri che avevo prima. Un po’ li ho decifrati dagli SMS in memoria, un po’ li ho trascritti dalla pergamena del Mar Morto. E via così, che si vive lo stesso.
Però, molti dei numeri che avevo non li ho più. Quando qualcuno mi chiama, aggiorno e lo inserisco di nuovo nei miei contatti. Ho installato anche quattro App diverse che backuppano la rubrica e la esportano in tutti i formati possibili, schede perforate comprese, che non si sa mai.
Ieri mi chiama qualcuno. Mi parla in modo amichevole, affabile, da amico di tutti i giorni. Dato che sono timido e non volevo deluderlo, ci ho parlato un quarto d’ora senza sapere chi fosse. Mi sembrava scortese chiedergli: chi sei? Soprattutto perché la conversazione era amichevole e cordiale.
Credo fosse Francesco, ma non ne sono sicuro. Cercherò conferme, così posso rimetterlo tra i Contatti.
Oggi però si è palesato un nuovo arcano. Un enigma che ho chiamato: “L’oscuro mistero del nome ridondante”.
Ho rimesso tra i Contatti alcuni dei nomi che avevo già, e fin qui è tutto normale. Però, chiaramente, siccome uso un mio sistema per registrare i nomi (dicesi: accazzo) non è detto che vengano registrati esattamente come prima.
Per esempio: Gigetto Cell, prima era Gigetto Cellu. Tanto per fare un esempio.
Se scorro la rubrica ora, adesso, dopo il disastro e i triboli, leggo: Gigetto Cell.
Chiamo Gigetto Cell, prendendolo dai contatti.
Durante la chiamata, quando cambia la schermata, l’Aicoso mi dice:
Gigetto Cell o Gigetto Cellu.
La “o” la aggiunge lui, e mi indica entrambi i nomi. Come l’avevo registrato prima, e come l’ho registrato adesso.
Ci sarà un sistema per risolvere L’oscuro mistero del nome ridondante?
Forse devo chiamare tutti.
E quando dico tutti, dico tuttiiiihhhh!

3 commenti:

Mattia Bulgarelli (K. Duval) ha detto...

Teoria numero 1: uno dei meccanismi di backup passava per la carta SIM che non registra più di TOT caratteri nel nome associato al numero.

Quindi "Gigetto Cellu" viene troncato in "Gigetto Cell".

L'aifòno a 'sto punto si trova due numeri di telefono identici recuperati da due backup diversi, uno che dice "Gigetto Cellu" ed uno che prende il nome troncato dalla SIM in "Gigetto Cell".

E per essere gentile ti dice "oh, 'sto numero ha 'sti due nomi, che per me che sono una macchina sono COMPLETAMENTE DIVERSI".

Può essere?

comativa ha detto...

O nella sim o nell'iphone c'è ancora la tua vecchia rubrica. Sta a te riesumarla.

marcell_o ha detto...

guarda, secondo me esiste un'app per fare quello
quello cosa?
non lo so! ma esiste!

io che sono più sveglio di te (e si vede) anni fa ho perso tutti i numeri quando ho cambiato la sim con una con più memoria... senza backuppare i numeri della vecchia sim...
m'erano rimasti solo i numeri memorizzati sul telefono
ah, la nuova sim arrivata a 20 sms mi dice di cancellare qualcosa che non ci ha spazio, mentre gente che conosco ha memorizzato gli sms di quando ancora non c'era il cellulare, per dire
l'aspetto positivo è che in ufficio il cell non prende e neanche dentro casa e neanche in galleria sul treno... quindi praticamente prende solo quando sto per strada, in effetti, ora che ci penso: che ce l'ho a fare io il cellulare?