mercoledì, luglio 31, 2013

Storie che (forse) non scriverò mai (DSB 26 di 42)



 Hansel e Gretel in chiave exploitation alla Tarantino.

Pinocchio ambientato in un dirigibile.

I Tre Moschettieri sono tre reporter di guerra.

Fondere il Faust con Canto di Natale.

Fondere Simbad e la leggenda del Diavolo del Jersey, in una commedia scolastica.

Guglielmo Tell riscritto in chiave sovrannaturale horror.

La storia di Giovanna D’Arco, riscritta come dramma sportivo.

Amleto riscritto in chiave fantascientifica sovrannaturale.

La leggenda di Sansone, in chiave horror psicologico.

La leggenda di Romolo e Remo abientata in una libreria.

Fondere la storia di Gueglielmo Tell e di Pecos Bill, la loro preoccupazione è un gruppo di malvagi stregoni.

La leggenda di Re Salomone in chiave politico cospirazionista.

Romeo e Giulietta in chiave blaxploitation.

La Principessa sul Pisello, in chiave action di arti marziali.

Teseo e il Minotauro ambientato in una barca da pesca.

La leggenda di Paul Bunyan legata ad una disastro naturale.

Pollicino ambientato in un Centro Commerciale.



2 commenti:

Joel ha detto...

"Guglielmo Tell riscritto in chiave sovrannaturale horror."

Ci ragiono su malto tempo, quando ci sarà ti manderò il soggetto.

Giorgio Salati ha detto...

Ehi quella di Amleto l'avevo pensata anch'io!

Invece Romeo & Giulietta blaxploitation devi troppo farla!

Oppure fai ROMERO & Giulietta, naturalmente con gli zombie.