venerdì, gennaio 11, 2013

MasterChef Italia 2, puntata nove!



Alla fine, purtroppo, Letizia non ha mica vinto, eh. L’hanno rispedita a casa nella scorsa puntata, e ora, nella sua cameretta rosa, sta pettinando la criniera di Tawny bestemmiando forte.
Anche Federico e Giorgio R sono stati eliminati. Niente più capelli e carretti siciliani nei piatti.
Gli aspiranti chef sono rimasti in... fai tu i conti che io non ho voglia. 12?
Tutti pronti per la prima prova, la Mystery Box. I concorrenti devono sollevare il coperchione e cucinare con gli ingredienti a sorpresa che troveranno lì sotto.
Che cosa c’è oggi?
Presto detto: filetto di vitello, funghi champignon, gamberoni, zucchine tonde, arance, peperoni, fregola sarda, nocciole, sedano rapa e scarola.
Sulle note di I Like Chopin di Gazebo, Barbieri dice che bisogna usare tassativamente sia il vitello che i gamberoni, in quel connubio craxiano che negli anni ’80 veniva chiamato “Mari e Monti”.
In pochi colgono la nota satirica legata al precedente governo, in parecchi vengono colti dal panico.
Maurizio inizia sudare. Tiziana fa causa, Michele si pettina e Nicola ha dei problemi a cucinare in piedi con le scarpette di cristallo.
Mari e Monti. Che cosa farei io con la riba della Mystery Box?
Haché al coltello di vitello, trattenuto da dischi croccanti di zucchine, granella di fregole, con corona di gamberoni nudi su salsa a specchio di champignon.
(Detto anche: hamburger scomposto con della roba attorno, sopra e sotto, ma qui si bada alla forma)
Che cosa fanno loro?
Di tutto.
Alle 21.20, un nuovo episodio della serie rosa: Lo Chef e l’Avvocato.
- Avvocato... Come andiamo?
- Bene, Chef!
Risponde lei, con gli occhi intrisi d’amore e la voce tremante per l’emozione. Trattiene a stento l’impulso di strapparsi via i vestiti e di lanciarsi tra le possenti braccia di quell’uomo misterioso.
I pensieri di lei sono tutti per quella morbida barba, e mentre mescola salse, cerca di decifrare quello sguardo malandrino che le scivola audace sulla pelle.
- Sembra buono
Dice lui, sornione.
Mille pensieri: anche lei mi sembra buono, Chef, buonissimo. Ma sono solo pensieri. Non può, non deve, non può rivelarsi ora. Bisogna aspettare.
Nel frattempo Maurizio è in volata sulla Liegi-Bastogne-Liegi, curvo sui pedali, si impegna di brutto. Non sta sudando, lo stanno marinando.
Bastianich decreta la fine della prova, ballando sulle note di Crilù.
Assaggeranno soltanto i tre piatti migliori, quelli di Maurizio, Tiziana e Daiana.
Tutti gli altri ci rimangono male.
Avrei assaggiato volentieri il vitello tonnato sbagliato di Andrea, ma pazienza.
Gli chef fanno complimenti a tutti e tre, e poi decidono.
A vincere la prova è Maurizio. Lui, stanco, provato, in deficit di liquidi e zuccheri, prende male una curva e con la bicicletta finisce in un granaio della vallonia.
Tiziana lo sa. Lo sa che avrebbe dovuto vincere lei, ma Cracco non può premiarla altrimenti tutti scoprirebbero i sentimenti che prova per lei. E questo no, questo non di può fare. Non ancora. Bisogna aspettare, e sognare.
Maurizio, curato da un team di medici sportivi, può quindi decidere gli ingredienti dell’Invention Test e partire per primo, con grande vantaggio.
Tema di oggi. I dolci. I dolci natalizi.
Il compito è rivisitare il panettone, oppure i turdilli, oppure il panforte. Il tutto con la supervisione e il sostegno di un affabile pasticciere: Iginio Massari.
Supervisione e sostegno nel senso che Massari supervisiona e sostiene il bastone nodoso che abbatte sul tuo grugno con precisione pasticcerifera.
Io adoro i pasticceri per diversi motivi. Devo ancora conoscerne uno dotato di senso dell’umorismo, ma non importa. Mi piacciono da matti perchè per fare una meringa sporcano più stoviglie, attrezzi, aggeggi, planetarie, bastardelle, piatti e ciotoline, di quante ce ne siano al reparto casalinghi dell’Iper. Il mio preferito è Santin. Adoro vederlo cucinare. Quando ha finito poi viene un’ impresa di facchinaggio a mettere a posto. Usa più strumenti e fa più passaggi di quelli usati per costruire il Large Hadron Collider di Ginevra.
Maurizio sceglie i panforte. Dovrà trasformarlo radicalmente in qualcos’altro, gli dicono.
Panforte.
Ma davvero c’è qualcuno, al di fuori della Toscana, a cui piacciono il panforte e il pan pepato?
Ai toscani ci devono piacere per forza, lo capisco, ma nel resto del mondo? Vabbè.
Maurizio prende le sue cosine e si reca, con il suo vantaggio, alla cucina.
Che cosa avrei fatto io?
Dato che sono un paraculo, avrei colto al volo il suggerimento di Massari, avrei preso il panforte, l’avrei steso con il mattarello trasformandolo in una sfoglia sottile e l’avrei usata per comporre degli uramaki dolci. Ma solo perchè l’ha detto lui. Altrimenti sarei scappato.
L’Invention Test è un autentico massacro per tutti. E’ il finale di un film di Peckinpah. Su quel panforte la gente ci lascia la pelle, senza scampo e senza via d’uscita.
Massari, con una calibro 9 di pan di Spagna passa a dare il colpo di grazia.
Ad Agnese va malissimo. Cracco fa il poliziotto cattivo e la brutalizza verbalmente. Urlare in faccia ad Agnese è come fare una tartare con un Mio Mini Pony, ma Cracco infierisce comunque.
Ivan, l’uomo avverbio, stupisce Bastianich.
Michele, mette assieme qualcosa, ma poi arriva la sua ex moglie Addison e viene distratto.
La prova la vince Tiziana, sostanzialmente perchè tutto il resto è immondo e immangiabile o fuori tema.
Chi verrà eliminato?
Guido. L’idraulico romano, stando alle parole di Massari, ha messo troppe saponette nel suo piatto, e più che un dolce rivisitato e rielaborato sembrava di masticare una SPA.
Guido a casa. Mi dispiace.
Quindi sarà Tiziana a guidare e scegliere la sua squadra per la prova in esterna: un cena al Golf Club.
Il malumore serpeggia tra le file, nessuno si fida di lei.
Lei è felice, raggiante, e accetta una causa pro bono da sbrigare durante il break pubblicitario.

Fine della nona puntata di MasterChef.
La recensione della decima puntata sarà on line domani che oggi ho fatto tardi.

5 commenti:

MrChreddy ha detto...

Senti, maaaa... hai detto che hai "recuperato" le puntate di MC 2...

C'è modo di recuperarle anche per noi che non ci vogliamo fare Sky, che userei solo per vedere MC... tipo che posso pescarle da un torrente? :)

buonipresagi ha detto...

Occhio che sul pampepato potrebbero scatenarsi guerre di religione tra ferraresi e resto del mondo.

(per la cronaca, a me quello ferrarese piace tantissimo)

Fanboy ha detto...

Quello che mi interessa è:
Ma come trovi le immagini a corredo degli articoli??????????
Cioé, ma sei un genio!!!!
Stai elevando la cosa a forma d'arte suprema, cazzo!
Oh scusa, forse la parola "arte" ti da fastidio.

Diego Cajelli ha detto...

@Fanboy
Le trovo in giro, le rielaboro, impagino, mi regolo le saturazioni e i contrasti e se serve modifico l'inquadratura.
Non ho un sito da darti, la maggior parte sono pescate casualmente e archiviate per la bisogna.

Fanboy ha detto...

Sì, avevo capito che le trovi in giro e le rielabori. Mi riferivo proprio al talento nell'accoppiarle agli articoli. Le tue associazioni mentali mi fanno godere (virilmente, intendiamoci). Maestro!