mercoledì, novembre 07, 2012

Fumetti al telefono 16, speciale live in Lucca 2!


[Come sempre: The names were changed to protect the innocent.
In più: Vicenda riportata da testimoni diretti, e romanzata per l’occasione.]


- Tu sei Felice Piergianni, vero?
- Sì
- Sei il mio disegnatore preferito!
- Grazie
- Mi è piaciuto un sacco Nordici Furiosi e anche Partenon Square!
- Ma grazie!
- Ora che cosa stai facendo?
- Sono al lavoro su Gli Adottati.
- Grandioso! Senti, posso chiederti un favore?
- Dimmi.
- Ho finito la scuola l’anno scorso, daresti un’occhiata alle mie tavole?
- Certo.
Guard
Guard
Sfogl
Sfogl
- Che ne pensi?
- Ci sono un po’ di problemini... Soprattutto con le prospettive...
- Se lo dici tu.
- Tipo qui, in questa vignetta... In base alla prospettiva che hai dato questo lato si dovrebbe vedere.
- Se lo dici tu.
- I lati dico, dovrebbero vedersi...
- Se lo dici tu.
- No, non lo dico io, lo dicono le regole della prospettiva.
- Ho usato una foto.
- E l’hai usata male!
- Se lo dici tu.
- Anche qui non va benissimo... E anche qui...
- Senti, io ho finito la scuola L’ANNO SCORSO! Io DEVO lavorare!
- E vabbè...
- Senti Felice, secondo te mi conviene andare a San Diego?
- Sì, se vuoi andarci in vacanza, sicuramente sì. E’ un bellissimo posto.

9 commenti:

:A: ha detto...

Standing ovation per il Piergianni.

Mauro Padovani ha detto...

cercare di dare consigli a gente del genere è tempo sprecato :)

savvy ha detto...

...se lo dici tu...

Giorgio Salati ha detto...

Mi è sembrato di sentire uno stralcio di conversazione del genere, potrei essere stato semi-testimone auricolare!

CREPASCOLO ha detto...

Ad essere sinceri, ho finito la scuola prima del primo mandato Obama. Ho detto l'anno scorso al signor Piergianni perchè speravo mi " adottasse " in qualche modo, considerato il titolo a cui sta lavorando. Come ha fatto Bonvi con Silver. Invece il sig. Piergianni - il mio idolo dai Nordici Furiosi - mi ha trattato come faceva Neal Adams con un implume Frank Miller ! Pfui. Applicavo solo le regole dei cubisti ( artisti cubani, credo ) che mi autorizzano a disegnare tutti e due gli occhi della gallina da una parte del becco. Cattivo. A San Diego allora !

Oreo ha detto...

:facepalm:

Cavuccio ha detto...

e io mi chiedo: se questo discorso si svolgesse alla fiera dell'architettura e il personaggio di successo fosse, che so Renzo Piano, il giovane in carriere risponderebbe alle critiche con "... se lo dici tu"
?

Anonimo ha detto...

Io spero non accada mai una cosa del genere ad una fiera di architettura. Altrimenti avremmo dei gran palazzi che crollano...

Anonimo ha detto...

Scusate la mia acidità...ma, sbaglio io, o ho l'impressione che la maggioranza dei GGiovani frequentatori della Scuola di Fumetto pretendono di saperne SOLO perchè hanno frequentato detta scuola?
Di recente, un tizio che conosco autodidatta,voleva pubblicare un suo lavoro su una rivista autoprodotta e prenotabile solo on line, quasi tutti quelli che ci lavorano vengono dalla Scuola di Fumetto diqqua (FI), insomma gli hanno detto che "non può fare il cielo notturno lasciandolo bianco perchè risulterebbe difficile comprenderlo al comune lettore medio"...

Ed io, non so perchè, ho pensato a Mignola ed al pluriosannato Hellboy...Boh! Sarà che nn frequento gli ambienti GGiovani fiorentini...

ISA