sabato, settembre 15, 2012

La Talpa!


Bello! Si vai! John le Carré! Gary Oldman, eccezzionale! C'è anche Sherlock Holmes che con quel taglio di capelli è il sosia di Alex Crippa! Spionaggio! Figata! C'è anche quello che sparava ai Teteschi in The Snatch! Vai! Bello! Schiaccia play!
Alè!
ZZZZZZZZZZZZZZZ
ZRONF
RGAAHHHHHHHHHH
BOLLABOLLABOLLAALNASO
ZZZZZRRRRRRRRRRNGHRRRR
UHFGRGRHR
ZZZZZRONNFFFFFFFFFFFFFFF
ANCORACINQUEMINUTINI
ZZZZZZZGGGGGRRRRRRRRR
BAU
FSSSZRFRZZZRZZRRRRWWSHHH
AH!
Sono sveglio, sono sveglio, sono sveeeglioooh!
E' finito? Davvero?
E chi era la talpa?
Colin Firth?!
Maddai?

19 commenti:

dario dp ha detto...

^_____^

a me è piaciuto. Anche nel suo essere gelido e dilatato nella narrazione.

Certo con lasciami entrare Tomas Alfredson era su un altro livello, ma anche questo a me è piaciuto...

Giorgio Salati ha detto...

A me è piaciuto tantissimo!

Ma ammetto che di tutte le persone con cui sono andato a vederlo è piaciuto solo a me...

Gary Oldman poi è da Oscar.

Comunque la cosa che mi è piaciuta di più, è proprio il fatto di essere l'anti-007. Non è un film d'azione,è un film di spionaggio, quello vero. Che è fatto principalmente di scartoffie e noia.

De gustibus...

Oreo ha detto...

No no, Lasciami entrare faceva schifo. Film sopravvalutatissimo sotto ogni punto di vista.

La Talpa non è il capolavoro che dicono (e in effetti a tratti è pericolosamente soporifero) ma per lo meno registicamente e stilisticamente offre qualcosina in più.

Diego Cajelli ha detto...

E' un buon film, ci mancherebbe!
Ho scelto il giorno sbagliato per guardarlo.

Oreo ha detto...

Stessa cosa successa a me, Diè. Ho scelto proprio la serata peggiore possibile.
Poi però io l'ho rivisto, e ti dirò, l'andamento del film a tratti rimane soporifero nonostante le tue condizioni al momento della visione.

Dicono che sia un film che richiede allo spettatore più attenzione dei film di spionaggio convenzionali. Per certi versi sono d'accordo, per altri penso che si sarebbe potuto far meglio in termini di costruzione narrativa.

Anonimo ha detto...

Caro signor Diego,
seguo questo blog da quando è stato varato, con grande piacere e godimento.
Però mi sento in dovere di dirle che, ultimamente, sta un po' scadendo. Questo post, unito alla risposta alla recensione di Harry Nigro (o come cavolo si chiama), sono ridicoli, e non in senso di "divertenti".
Forse un periodo di "stacco" si rende necessario.
Sinceramente
Luca

Giorgio Salati ha detto...

Diego, il fatto è che tu sei tamarro inside, e un film di spie così lento va contro la tua religione, lo capisco!

Io, per dire, a volte mi annoio coi film di 007, questo invece mi ha preso tantissimo, poi mi voltavo e vedevo i miei amici soccorsi dal pronto intervento coi defibrillatori...

Anonimo ha detto...

Perchè questa recensione (chiamiamola così)? Perchè continuare a farci del male?
F

Diego Cajelli ha detto...

E' un alternativa al sabato di shopping a Spoleto, che è lontanuccio...

uomo mosca ha detto...

se è per questo a me hanno fatto cacare anche:
drive, il secondo e il terzo batman di NO!lan, chronicle, tutti i film poi in cui un attore ormai anzianotto di hollywood decide di mascherarsi per far vedere quanto è bravo (iron lady, nobble o come si chiama, non ricordo mai!)...

dico io: ma perchè certi "autori" devono - dal loro punto di vista - nobilitare IL GENERE con pretese di autorialità, quando IL GENERE non ha bisogno di loro, ma di Autori onesti e capaci che raccontano una storia e basta.

Diè, ti rubo la parola, ma questa cu-cu-cultura sta ai fruitori di storie con complessi di inferiorità come la moto sportiva sta ai cinquantenni in crisi di mezz'età.

Anonimo ha detto...

Ehi, ragazzi, stasera mi sono sparato The Double, con Richard Gere. Provate con questo, dovrebbe piacervi!

Anonimo ha detto...

@ uomo mosca.
Temo di non aver capito il tuo intervento.
Intendi forse dire che con "La Talpa" siamo già nella cu-cu-cultura?
Grazie
Luca

Filippo ha detto...

Condivido ogni ZZZZZZZZZZZZZZZ, ogni BOLLABOLLABOLLAALNASO e soprattutto ogni FSSSZRFRZZZRZZRRRRWWSHHH. E non sono tamarro né dentro né fuori.

saltuari ha detto...

A me è piaciuto, ma ammetto che, come quando vai all'Opera, per seguire la trama devi leggerti il libretto passo passo mentre lo guardi

Anonimo ha detto...

Concordo in toto. Poco sangue, niente scazzottate, azione quasi nulla. In più i dialoghi non sono scanditi da imprecazioni e non urlano. Anche la musica, sotto i 100 decibel, che palle.Le Carrè non capisce una cippa di spie.

Uomomosca ha detto...

@Luca: fhvvzdgnzalvdfsfhh

Anonimo ha detto...

@ Uomomosca:
Grazie, adesso mi è tutto chiaro.
Luca

Francesco ha detto...

Mitico Diè, grazie per la recensione!!!
Batte anche quella di Amazing Spiderman di non mi ricordo chi che dice solo "fa schifo."

Serbelloni Mazzanti Viendalmare ha detto...

spero non sia uno spoiler....