venerdì, gennaio 13, 2012

X Factor 5, The Movie.


Il Freddo non è stato ucciso da Donatella. Lo hanno infilato in una bara criogenica e nascosto in Svizzera, aspettando che le acque si calmassero. Se lo sono dimenticati lì per un tot di anni.
L’altro giorno lo hanno scongelato, portato a Milano sotto copertura e fatto assumere come cameriere in un albergo di lusso.
La lunga permanenza nel ghiaccio gli ha fatto perdere l’accento romano, l’attitudine criminale e il senso del ridicolo involontario.
A parte questo, X Factor The Movie è un film nato con uno scopo preciso. Battere il Guinnes dei primati per l’utilizzo in modo massivo e amminchia di tutte le similitudini e i paragoni mai sentiti in una voce fuori campo. La Lucasfilm ha fornito alla produzione di Sky un software in grado di comporre frasi random, con cambio di forma retorica e costruzione del testo ogni otto secondi netti.
Il risultato è un testo che va a capocchia, paragonando i cantanti un po’ a questo e un po’ a quest’altro, forme retoriche che ballano il twist, senza alcuna coerenza narrativa, senza anima, riempiamo le pagine il più in fretta che si può, prendi i soldi e scappa, presto!
Il mood è di una tristezza epica. Il film di X Factor lo vedeva anche Bruce Willis in uno schermino sull’astronave mentre parla con sua figlia in Armageddon.
La conclusione non è sui sogni che si avverano, ma sulla solitudine del cantante, dietro al microfono e come vincitore. Ci mancava soltanto un codino finale sulle tasse.
Le parti più interessanti sono quelle non scritte, sono quelle che nascono dal lato reality del talent show. I rapporti umani dietro le quinte rubati dalle telecamere. Antonella che consola Francesca dopo le critiche ricevute cantando i Baustelle, il legame tra i cantanti che si è sviluppato fuori dal palco, le reazioni e le relazioni emotive tra giudici e concorrenti.
Tra l'altro, l'ho visto assieme al signor Curti, che si è addormentato a metà. Russava così forte che Elio si è offeso per la mancanza di rispetto.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma in tutto questo...ti sei accorto che quest'anno mancava all'appello dei super ospiti Carlo Pastore? E nemmeno un accenno dopo tutto quello che ci ha regalato nella scorsa edizione? Vergogna!
C.

Maf ha detto...

super attenti al dettaglio, sapete mica dirmi qual è la canzone che va in sottofondo alla scena in cui Antonella consola Francesca dopo le critiche ricevute da Morgan cantando i Baustelle? ce l'ho in testa da quando l'ho sentita e sto diventando pazza..... grazie!!!