venerdì, dicembre 09, 2011

X Factor 5, puntata 4.


Si comincia con un bel riassuntone. Previusly on X Factor Five… Valerio che piange perché il fumo nero ha mangiato Davide, mentre Morgan tenta di aprire la botola e secondo la Ventura è tutta colpa della scelta dei pezzi e delle tempeste magnetiche.
Inizia la diretta. Morgan si siede davanti al pianoforte e inizia a pestare Life on Mars di Bowie, poi compare Davide e fanno un duetto.
Per cui, da adesso in poi: Se eliminano qualcuno della categoria di Arisa e di Elio, nella puntata successiva canteranno anche loro. Invece, se eliminano una delle ragazze della Ventura, la faranno limonare con un calciatore sfigato.
Alekat, confidenziale e con mano in tasca, fa i suoi spiegotti e decreta l’inizio della gara. Vengono inquadrati i giudici seduti ai loro posti e il mio cuore ha un sussulto. Che cosa è successo ad Arisa? Che cosa hanno fatto ad Arisa? Ma soprattutto: che cos’è quella cosa che adesso vive sulla testa di Arisa? Non lo so. Allora chiedo aiuto ai miei amici cospirazionisti. Mando una mail all’indirizzo segreto. Ti faremo sapere. E’ la loro risposta.
Inizia la gara. La prima ad esibirsi è Nicole con “Heaven” di Emily Sandè. L’altro giorno ho telefonato per prenotare la revisione annuale del Minipimer. La musichetta di attesa telefonica era proprio “Heaven” di Emily Sandè, non penso di dover aggiungere altro su quel pezzo. Anzi no. Aggiungo: noia catalettica.
Eppure, grazie ad una clip introduttiva ad alto tasso di cuccioloidità, ai giudici piace tantissssimo.
Bip! Prima risposta dei miei amici investigatori del paranormale: In testa ad Arisa vive una Topotalpa permanentata. Ma non siamo sicuri.
Arriva Vincenzo, canta “Portatemi Dio” di Vasco. Prima però Morgan fa pace con Vasco, sperticandosi in lodi su quel pezzo lì. Vincenzo canta accompagnato da una ballerina armata di elettropungolo per bovini, scenografia religiosa e varie banalità proiettate sugli schermi.
I giudici apprezzano e approvano. Io annego nell’indifferenza. Mi riprendo solo quando Alekat tenta di palpeggiare Vincenzo e lui abbozza.
Bip! Seconda risposta dei miei amici: E’ probabile che Arisa abbia ucciso Don Chuck Castoro per poi farsi un cappello.
La regia inquadra un po’ gli ospiti della puntata. Tommassini non è più accompagnato dagli stilosissimi truci, questa volta accanto a lui c’è qualcun altro.
Grazie alla televisione vengo a conoscenza dell’esistenza di Anna Dello Russo. Fashionista, maniaca della moda, mannequin.
Basta pronunciare il suo nome e i Dalmata ululano di terrore, tipo i cavalli con Frau Blücher.
E’ il turno di Claudio, con “Mi sei scoppiato dentro al cuore” di Mina, in versione tunza tunza.
Lo trovo divertente. Ma bisogna osare un po’ di più.
Claudio canta dentro una gabbia per squali. E’ l’unico modo che ha per difendersi dalle brame sessuali di Arisa.
Bip! Terza ipotesi conseguente: Arisa è nel periodo della frenesia, come accade al Dottor Zoidberg e agli abitanti del pianeta Decapod 10. Al posto di una pinna cranica le sono spuntati dei tentacoli.
La prima manche, per ora noiosetta, prosegue con le Caffè Margot.
Arrivano sul palco in bigodini e babbucce. Due casalinghe disidratate che cantano “Senza Paura”.
Tremendo. Ora, del tutto onestamente: Secondo me non è colpa di Fanala e dell’amica di Fanala. Loro con le voci ci sono. E’ colpa del pezzo e del loro addobbo.
Morgan ed Elio battibeccano. Morgan è molto strategico questa sera. Ne prendo nota.
Bip! Arriva la quarta mail dei miei amici cospirazionisti. Secondo loro in testa ad Arisa c’è la spiegazione del mistero: che fine avevano fatto i capelli dei Farias? Mistero risolto.
La prima manche viene chiusa dalla mia preferita, Francesca, con il mio pezzo preferito di Stevie Wonder: “Higher Ground”.
Arriva su un palco popolato da unicorni di carta, vestita come Rachel Berry nella puntata di Glee dedicata a Lady Gaga.
(Parentesi personale: I miei pezzi su X Factor vengono presi e rimbalzati di qua e di là. Approvo e ne sono felice. Non ho tempo di partecipare alle svariate discussioni che generano sui forum. Ma sappiate che grazie ai miei superpoteri leggo tutto. Ho scoperto che nella puntata precedente sono stato frainteso. L’orrendezza riferita a Nicole non riguardava la Gaga canzone, ma il suo vestito in panno lenci. E: “meglio di Lady Gaga” era un iperbole. Ci tenevo a dirlo. Fine della parentesi personale)
Il pezzo ha una pompa che cappotta la mia tuvvù e a un certo punto mi sembra che di Francesche a cantare ce ne siano almeno tre.
Piace a tutti. Bene, brava. Però c’è uno scontro tra Arisa e la Ventura. Aspetto da un momento all’altro che Arisa aizzi contro la Ventura il Rottweiler che le dorme sulla testa (quinta ipotesi) ma non accade.
Fine della prima manche. Momento dell’ospitone della serata: Daniele Silvestri.
Dovevano esserci i Maroon Five, ma hanno paccato. Allora la produzione ha chiesto ai giudici di aprire l’agendina e sentire se qualche loro amico poteva venire.
Elio ha chiamato Silvestri ed eccolo lì.
Io sono un tipo molto fortunato. Mi metti davanti Silvestri, anche in foto, e io perdo coscienza. Una volta hanno usato un santino di Silvestri per operarmi senza anestesia, come in The Kingdom di Lars von Trier. E’ stata quella volta che ho visto i fantasmi.
Anche questa volta lo vedo e BAM!
Giù sulle piastrelle.
Voci nella nebbia.
- Libera!
SWRAAAAAZZ
- Trecento!
Libera!
SWRAAAAAZZZ
- C’è battito!
- Libera!
SWRAAAZZZZ
- Eccolo! Eccolo!
Mi risveglio a esibizione finita e mi risiedo sul divano.
Prima del truce momento dell’esito del televoto, Alekat dice che tra il pubblico sono ospiti i Blogger. Lo dice così, generico, questaseracisonoiblogger.
Per un momento temo di essere nel pieno di un delirio di onnipotenza divina e di trovarmi in due posti contemporaneamente. Sono a casa mia e sono anche lì? Ma come? Speriamo che l’altro me non faccia cazzate in pubblico!
Poi capisco che non mi hanno invitato.
La delusione è tale che fuori piove. Mi strappo la maglietta, mi accendo una sigaretta e guardo Milano che si bagna con occhio languido e Hallelujah di Jeff Buckley come colonna sonora.
Ogni tanto mi inquadrano da fuori, con le goccioline di pioggia in primissimo piano che scorrono sul vetro della finestra e io un po’ sfocato dietro.
Non ho tempo per piangermi addosso. Adesso è tensione e dramma da esito del televoto. Le meno votate sono le Cafè Margot. Il bigodino non perdona.
La seconda manche viene aperta da I Moderni, con “Back it up”, di nonsochì.
Bisognerebbe fare quattro chiacchiere con chi si occupa dei costumi. Abbiamo capito che soffre di uno sdoppiamento della personalità, però usare lo stesso concept del doppio in due puntate di fila è davvero stucchevole.
A parte questo, ascolto I Moderni illudendomi che prima o poi il pezzo si decida a partire. Mi illudo fino all’ultima nota. Non parte. Rimane lì, fermo immobile.
Però, ai buonissssimi giudici piace. Energia e raffinatezza, dicono.
Bip! Sesta mail dei miei amici cospirazionisti: Secondo uno scienziato dell’Iowa è probabile che si tratti di un micromondo. Servirebbe un’inquadratura ravvicinata per capire se sulla capoccia di Arisa c’è una minuscola foresta popolata da minuscoli selvaggi blu. I Naavini.
E’ il turno di Jessica con “Folle città” di Loredana Bertè. Onestamente? E’ nata per quello. Fine.
Born to be Bertè.
Onestamente due: Sono venti minuti che penso che cos’altro aggiungere all’esibizione di Jessica.
Nel frattempo ho scritto tutto il resto del pezzo, lasciando uno spazio vuoto.
Bip! Altra mail su Arisa, mi dicono: 42.
Ecco Valerio. Canterà “Cigarettes and coffe” di Scialpi. Preferivo “Rocking Rolling”, ma non si può avere tutto dalla vita. Meglio così. Potevano optare per “Pregherei” facendo collassare l’intero universo.
Valerio l’hanno depilato, sbarbato, contestualizzato in una clip per fare venire fuori tutta la sua personalità. Temo che canti a piedi nudi con effetto pioggia. Ma per questa volta si sono accontentati della rimozione del pelo.
Lui arriva, esegue il pezzo. Con tanto di manina e Poppy finale. Piace a tutti i giudici tranne che a Morgan.
Morgan lo trita, facendolo a pezzi. L’ho detto che questa sera Morgan è molto strategico. Infatti, tutta questa manfrina serve soltanto per salvare Valerio. Mica fa sul serio.
Ci cadono tutti. O forse fanno finta di caderci. Più Morgan attacca il suo cantante, più gli altri giudici lo difendono. E le mamme, da casa, giuggiolandosi nel senso materno, votano per Valerio.
Morgan, lo sai che ti stimo, ma questa mossa farò molta fatica a perdonartela.
Dopo l’esibiz, va in onda una clip in cui Valerio incontra Scialpi.
Scialpi non ha più i capelli da zingaro, ma purtroppo è andato dallo stesso chirurgo estetico messicano di Priscilla Presley. Cazzo è uguale. Oppure Scialpi è sempre stato Priscilla Presley e nessuno se ne è mai accorto.
La seconda manche è chiusa da Antonella, con “Mad about you” degli Hooverphonic.
La calano da un impalcatura, assieme ai muratori in pausa pranzo della celebre foto. Poi lei scende e vince X Factor.
E’ spettacolare. Punto. Ed è tutto quello che ho da dire si questo argomento tenente Daan.
Ultima mail dei miei amici indagatori: Non sappiamo che cosa sia quella cosa in testa ad Arisa, ma volevamo farti notare che comunque, Arisa a X Factor è molto meglio della Tatta.
Va bene. Sottoscrivo. Arisa batte la Tatta almeno per tre a zero.
Siamo agli sgoccioli, tra poco si saprà chi andrà allo scontro finale con le Cafè Margot.
Alekat, questa sera è ossessionato dalla parola “smartphone” e la usa al posto delle virgole, in più mi dice che dalla prossima puntata passano in modalità Survival. Ne elimineranno due per puntata. Uno lo elimina il pubblico, l’altro lo eliminano i giudici. Finirà a mazzate, con esplosioni di vetri e Queen a palla mentre Connery viene decapitato sugli scalini.
Maligno esito del televoto: Cafè Margotto Vs I Moderni.
Elio se l’era tirata. Due della sua categoria, come nella puntata precedente per Morgan. E’ uno scontro fratricida.
Le Cafè e i Moderni fanno quello che devono fare, cantano quello che devono cantare.
Elio elimina le Cafè, dicendo che secondo lui sono pronte per andare da sole.
Arisa elimina le Cafè.
Morgan elimina i Moderni, per ragioni speculari rispetto a quelle di Elio.
E’ tutto nelle mani della Ventura. Ma c’è un problemino pregresso. Fanala delle Cafè Margot, in una clip, aveva fatto una battuta contro la Ventura, al termine della loro esibiz della puntata scorsa.
La Ventura non porta rancore e non si lega le cose al dito. Così è.
Infatti elimina le Cafè.
Fanala è così incazzata che sta per usare la trasmigrazione attraverso Satori per uccidere tutti.
Viene fermata da coso di Extra Factor che, salvando delle vite, riesce finalmente a dare un senso alla sua esistenza.
Fine della quarta puntata di X Factor 5.
Si sappia che ho il cuore spezzato a causa del mancato invito.

Tutte le altre puntate sono qui.


Grazie a Fede e Spillo.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

oltre al fantasticoriferimento a futurama, il fatto che temi di avere un tuo doppio che possa fare cazzate deriva dal fatto che stai seguendo la terza serie di misfit? è osceno che non ti abbiano invitato in teatro, floodagli la bacheca su twitter e su fb.

Mauro ha detto...

Fortuna che non c'è nessuno in ufficio oggi, perché questo pezzo è decisamente NSFW.

Adesso lanciamo una petizione per farti invitare tra i blogger (e per vietare l'uso del povero Jeff nei finali di puntata)

Liberalib ha detto...

la pagina ufficiale di x factor su fb è http://www.facebook.com/xfactoritalia
Io mi incazzerei di brutto fossi in te. Firmo anche io la petizione. Posso anche organizzarti la vendita di stelle di natale in piazza per raccogliere i fondi.

MELA ha detto...

MERITAVI UN POSTO IN TRIBUNA D'ONORE, DAI LUSTRO AL PROGRAMMA.
RIESCI SEMPRE A STRAPPARMI RISATE, ANCHE IN GIORNI "DIFFICILI".
DIEGOZILLA CON PRESIDENT!

MELA ha detto...

FOR PRESIDENT

Anonimo ha detto...

Diè, secondo te, la trasmigrazione attraverso Satori avrebbe materializzato in studio i fantasmi della Tatta, della Mori e della Maionchi?

Fedez

P.S. Ma li scegli tu i captcha? Mi è uscito "ingulat"!

Cristiana Danila Formetta ha detto...

Non ho SKY dannazione! Dove trovo una foto di Arisa col blob in testa?

Mauro ha detto...

Comunque, per la cronaca, rivedendo il filmato alla moviola, secondo me, non dice che ci sono i blogger in studio, ma che ci sono i blogger che scrivono...