lunedì, dicembre 05, 2011

Dicembre Diaboliko!


No, non è una storia di licantropi.
Però quasi.
Non posso anticipare niente di specifico, per non rovinare la lettura. L'albo è in edicola, passa a prenderlo che poi ne parliamo.
Questo numero di Diabolik è un cerchio. Una mia idea, presa e trasformata in soggetto dalla redazione, poi tornato a me per essere sceneggiato.
Dal mio personalissimo (e di parte) punto di vista, ci sono un paio di sequenze davvero gustose.

LE TRACCE DEL LUPO
Anno: Anno L
N°: 12
Soggetto / Sceneggiatura:
Soggetto: M. Gomboli e A. Pasini con la collaborazione di A. Palmas da un’idea di D. Cajelli
Sceneggiatura: D. Cajelli
Matite / China: E. Facciolo
Elaborazione digitale: P. Tani
Copertina: E. Facciolo
Colorazione: P. Tani

Colpi eccezionali messi a segno da un ladro privo di scrupoli, un feroce assassino che nasconde il suo volto dietro una maschera da lupo mannaro. Diabolik vuole scoprire la sua identità, ma non può immaginare quale terribile segreto stia per trovare sotto quella maschera...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

...e dopo un paio di lustri ke non prendo fumetti...mi hai convinto questo lo compro... e mò voglio proprio vedere come scrivi fumetti, ke sensazioni mi sai dare ma sopratutto se l'appetito vien mangiando...
...non avrei mai pensato ad un Diabolik...ma sta bene...

CREPASCOLO ha detto...

L'idea di Anna che è affetta da licantropìa ( ipertricosi e brama di liquidi nelle notti di luna piena ) e cela il suo volto sotto una maschera mannara mi piace molto. Una storia di persone
( termine che significa maschera ) con maschere a coprire la faccia e disegnata da Facciolo. Circolare come quella biscia mitologica che si ciucciava la coda.
Se l'Astorina fosse un colosso americano e non nostrano, la tizia si chiamerebbe Anna Mai ( o Ann/a Never ) e sarebbe uno spin off di DK. Una roba tipo il Venom sprizzato dal Ragno. E venderebbe tanto da sorprendere il signor Gomboli, in un classico remake della sindrome di Eta Beta ( che negli USA minacciava di oscurare il Topo fino a che la Disney decise di non dedicargli altre storie ndr ).
Combo di Satanik e della Mantra della Malibu Comics, Anna Mai, nelle manine Cajelliche, potrebbe esser tanto interessante quanto arti marziali a Milano. E sarebbe un bel cartoon x MTV...

illustrAutori ha detto...

acc. Diego, mi diventi buonista... da un milanese criminale vhe terrorizza l'Occidente non me lo sarei mai aspettato ;-)

Tommaso ha detto...

"Anonimo", dai basta per piacere.
Se non hai stufato il padrone di casa hai stufato me, che da banale utente mi piacerebbe leggere questo blog e relativi commenti senza doversi sorbire questi tuoi continui e puerili tentativi di dare sui nervi.

Guarda che non sei sottilmente velenoso - che ci vuole intelligenza per esserlo - sei solo imbarazzante.

Anonimo ha detto...

Caro Tommaso…visto che a TE l’intelligenza invece non fa difetto forse avresti potuto capire che siamo parecchi anonimi, ciascuno per se, più o meno puntinati, pure all’interno dello stesso IP…
…e magari quello sopra ha 15 anni e il fumetto se lo vuole pure comprare veramente…