mercoledì, ottobre 05, 2011

Sospendere.



Come dice Roberto:
"Ma visto che ad aspettare che gli altri facciano qualcosa si può stare freschi, cominciamo a dare il buon esempio. Visto mai che serva a qualcosa?  
Da oggi e per qualche giorno, il blog è sospeso.
In segno di protesta, simbolico ma pratico, nei confronti del Comma 29 del DDL intercettazioni."

Diegozilla si autosospende anche lui per tutto il tempo necessario.
Quanto?
Il tempo che mi serve per capire che fine farà un decreto evidententemente anticostituzionale.
Ovviamente, se il DDL verrà approvato, questo blog si trasfomerà nel più grande trasmettitore di surreali richieste di rettifica mai visto a memoria d'uomo.

10 commenti:

Giorgio Salati ha detto...

http://giorgiosalati.blogspot.com/2011/10/sospeso.html

Gaunt Noir ha detto...

Ricommento come da RRobe:

E' un gesto sì, ma la differenza sostanziale fra le "proteste" delle Wiki è non erogare il "servizio" impedendo di consultare i contenuti. Un blog dovrebbe proprio nascondere i post.

Perchè, lo dico cinicamente, un blog che non aggiorna, non è nient'altroche un blogger in vacanza.

Giorgio Salati ha detto...

@Gaunt: ti rispondo anche qui: io ho reso visibile solo un post nella homepage in modo che sia visibile solo l'ultimo. Se conosci un modo per bloccare tutto il blog a parte quel post spiegamelo che lo faccio.

Gaunt Noir ha detto...

Ultimo mio copia&incolla di commento dal blog di Rrobe, prometto! :D

----------------

@Giorgio: La soluzione sarebbe in due parti: la prima quella che hai fatto, impostare un solo post in home; l'altra purtroppo - per chi non ci mastica un po' - è modificare le impostazioni in modo da nascondere "post precedenti" e gli archivi.

O anche settare tutti gli altri post come privati, ma è una cosa fattibile/comoda se si ha il database sottomano, su blogger penso dev'essere un suicidio.

Un logo per il caso, come dice Fabrizio, poi sarebbe la ciliegina sulla torta! Siam tra scarabocchiatori qui tutti più o meno, no? :D

michadalcol ha detto...

Scusate ma credo sia veramente una pessima idea. Quando un portale web come wikipedia decide di sospendere il "servizio" é più che plausibile. È una mossa ad impatto e visto che é un "servizio" lo si nota immediatamente. Il funzionamento di un blog é completamente diverso. A mio parere dovrebbe invece aumentare i post e farsi sentire per quello che sta succedendo... come si fa ad associare wikipedia ad un blog?

Giorgio Salati ha detto...

Pare che sia stato trovato un accordo sul ddl:
http://www.corriere.it/politica/11_ottobre_05/intercettazioni-commissione-bongiorno-dimissioni_1c081c96-ef57-11e0-a7cb-38398ded3a54.shtml

Ci sarà una distinzione tra blog e testata giornalistica. La cosa però non cambia molto: per le testate giornalistiche online resta sempre l'obbligo di rettifica entro 48 ore e senza verifiche dalle autorità. Quindi anche se i nostri blog non subirebbero danni, la protesta mi sembra comunque valida.

Randolph Carter ha detto...

sono il Comma 29 del DDL intercettazioni, e trovo calunniosa la definizione "incostituzionale" nei miei riguardi. Attendo rettifica, grazie.
Distinti saluti.

Anonimo ha detto...

vi suggerisco di spendere 2 minuti a leggere questo.... così abbiamo un chiaro esempio di come andrà a finire... http://metilparaben.blogspot.com/2011/10/lo-sapevate-che-potranno-rettificare.html

Anonimo ha detto...

Posso sottoporre alla vostra attenzione il Manifesto di Internet? lo trovate qui: http://www.internet-manifesto.org/

Locomotiva ha detto...

Here we go again?

Approvata la proposta d'emendamento al Decreto legislativo 70/2003 portata alla Camera dall'On. Fava
Da Punto Informatico.