martedì, ottobre 18, 2011

Di violenze, di legalità e di leggi speciali.


Sono tre giorni che tutti corrono. Corrono a dissociarsi, a prendere le distanze, a condannare la viuleeenza, a isolare, identificare, a dire no ai blecchiblocchi e no no no.
Come sempre, come da programma, tutta l’attenzione possibile è concentrata sulla minoranza viulenta di un corteo pacifico. Sulla cartastraccia di destra la minoranza diventa maggioranza, ma è parte del gioco, della vita e della merda che piove.
Siamo tutti così impegnati a correre, ad allontanarci dalle violenze dei teppisti barbari lutungi, che ci siamo fatti scappare una delle più grandi idiozie mai pronunciate dalla nostra classe politica.
Dicono: Inammissibile che Roma sia stata presa in ostaggio da un gruppo di criminali.
Ma come?
E’ dal 29 Aprile del 2008 che l’Italia intera è tenuta in ostaggio da un gruppo di criminali.
Gli stessi che oggi pretendono il trionfo della legalità.
Condanni un visigoto perchè frantuma una statua della Madonna, e lasci che dei plurindagati pluricondannati pronuncino la parola legalità senza neanche ridergli in faccia?
Zucconi, giornalista che stimo, in un articolo a caldo, chiedeva le dimissioni di Maroni per quanto è accaduto sabato. Ebbravo. Quelli non si dimettono nemmeno quando vengono beccati a commettere un reato, figurati se si dimettono semplicemente perchè non sanno fare il loro lavoro.
E poi arriva Di Pietro, invocando leggi speciali. Antò, ma hai una vaga idea di come la nostra classe politica userà quelle leggi?
Capisco che siamo tutti uniti e solidali nella condanna ai blecchiblocchi, ma è necessario non perdere la lucidità.
Io non voglio che un governo come il nostro abbia dei poteri speciali. Neanche per idea. Gli bastano quelli che ha già per fare il cazzo che vuole senza rispondere a niente e nessuno.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

STANDING OVATION!!

futaba

Giorgio Salati ha detto...

Concordissimo.

clyde ha detto...

non avrei saputo esprimere meglio il concetto

Skull ha detto...

Puro vangelo.

S3Keno ha detto...

un po' di lucidità, meno male.

Hanuman ha detto...

D'accordissimo anche io. La sparata di Di Pietro è servita a farmi ricordare il motivo per cui, anche divorato dal livore verso Berlusconi e i suoi scagnozzi, non voterò mai per lui.

Riccardo ha detto...

Applausi! In poche righe dici tutto quello che va detto e che nessun altro dice.
Davvero complimenti.

Anonimo ha detto...

..ueh fratello!...quando scrivi in questo modo ti sottoscrivo tutto, anche i rutti stereofonici su youtube..anzi, se li metti, ti stimo anke di più..

Frank ha detto...

Sintesi perfetta del bel paese. Condivido in toto.

Anonimo ha detto...

Uomo, sei lucido. Il miglior commento letto finora in questi giorni di fango.
jester.

uomoragno ha detto...

grandissimo, come sempre!