giovedì, settembre 08, 2011

Con Fiammetta Fadda, nel ristorante al termine dell'universo.


Fiammetta Fadda sarebbe la zia ideale in un cosmico romanzo di formazione sulla mia vita.
La signora è una critica gastronomica di Panorama. Chiedo perdono sdraiandomi biotto su una julienne di ortiche, ma Panorama non ce la faccio a leggerlo. Tocco la copertina e urlo.
Fiammetta però, è anche dentro la mia tivvù. Partecipa a programmi come “Chef per un giorno” e “Cuochi e fiamme”.
Lei arriva, elegantissima come soltanto le zie ideali sanno essere, assaggia e poi recensisce.
Concetti brevi, brevissimi. Ma che in quattro parole descrivono sapori, odori, collegamenti, e l’entroterra culturale dello chef e del piatto. La sua analisi parte dall’identificare le componenti più segrete del cibo che ha davanti, tipo uno scanner in tailleur, e arriva dove nessun gusto è mai giunto prima.
Riconosce spezie andoriane, capisce se il brasato è stato fatto con uno dei sei cervi che Geordie ha rubato dal parco del re. Ti fa tana se sul menù c’è scritto timballo di maccheroni ai quattro formaggi con Grana Padano DOP, e tu invece hai usato il Parmesan comprato alla LIDL. Se le servono una bistecca alta tre dita con delle patatine fritte, tira fuori un cappello da cowboy e ti chiama vecchio cammello.
Ogni tanto parte in modalità “Forse non tutti sanno che”, e ti racconta incredibili aneddoti culinari delle più svariate parti dell’universo conosciuto.
Dettagli sulla fumigatura del salmone con l’erba pipa. Le domande giuste da fare a un certo tipo di insalata per essere sicuri che voglia essere mangiata. Come servono le ostriche alle cene del gruppo Bilderberg. I trucchi che usano su Crematoria per il barbecue perfetto, o quella volta che, in un chiosco a Macao, Andrew Zimmern ha fatto casino e si è mangiato la collezione di coleotteri del piccolo Wong. Con tutta la teca.
Io l’ascolterei per ore. Solleticato da quel suo splendido modo di dire le cose, anche quando con estrema freddezza ti dice che quel piatto non lo servirebbero nemmeno nella mensa del carcere di Folsom.
Ogni tanto si irrita. Soprattutto in “Cuochi e fiamme” quando Riccardo Rossi lievita, esplodendo in una detonazione di fastidiosa riccardorossità incontenibile anche con gli elettropungoli per bovini.
Ma che ci vuoi fare, Fiammetta... E' un comico.
Non è mica casuale l'inizio di Watchmen.
Credo fortemente nella legge dei sei gradi di separazione, per cui, da queste parti è molto probabile che passi qualcuno in contatto con Fiammetta.
Per favore, puoi dirle che vorrei uscire a cena con lei?
Sono un tipo educato e abbastanza pulito, dalla piacevole conversazione e privo di secondi fini.
Ho anche un abito buono nell’armadio.
Il ristorante può deciderlo lei.
Le rigide norme di cavalierato che seguo, ovviamente mi impongono di pagare il conto.

18 commenti:

ottokin ha detto...

"capisce se il brasato è stato fatto con uno dei sei cervi che Geordie ha rubato dal parco del re."

GENIO!

Diego Cajelli ha detto...

@Otto!
Graz!
L'ho scritto perchè adesso, tutti quelli che lo leggono stanno canticchiando quella canzone!
:-)

Mauro ha detto...

Provo per questa donna un'ammirazione viscerale, ipnotica, devota... E l'adoro ogni volta che parla con la bocca piena!

H-BES ha detto...

Diego...però non provarci eh... lo sappiamo tutti che tu sei un vero playboy!

Poi la fai innamorare e rischiamo di non vederla così precisa in tv, si sa che gli innamorati diventano distratti!

Saluti
BES

Gaunt Noir ha detto...

Ignorando chi fosse, dal titolo nel feed, ho temuto che tal Fiammetta fosse la demente nata con gli spot della Telecom.. per fortuna la foto in testa mi ha ridato l'ossigeno!

"uno scanner in tailleur" mi rimarrà impresso per giorni!

Anonimo ha detto...

tu mi farai ridere in ufficio.. per i 6 gradi, ci provo!

Futaba

Andrea V. ha detto...

Io, la Fiammetta, l'ho vista in azione.
Dirigeva l'inutile "Grand Gourmet", magazine mondadori di cucina dal taglio schizofrenico-surreale. Capacissimi di dirti che la cotoletta alla milanese senza sale maldon è una barbarie inaccettabile e rifilarti nella pagina accanto la pubblicità dei Quattro salti in padella.
Quando ci vediamo, te ne regalo una copia, così capisci che non vuoi veramente uscire con Fiammetta.ma solo con il suo ideale platonico.

Anonimo ha detto...

alla mia collezione mancano alcuni dei tuoi ultimi albi, da recuperare al più presto. quindi non so se hai già provveduto, ma... perché non infili anche in Dampyr delle dosi massicce di umorismo? sei un dio in questo... non so se Il Sommo permetterebbe, ma non credo che dei numeri più spassosi rovinerebbero le atmosfere di Dampyr

Count Zero ha detto...

Diego la mia ragazza ha partecipato (e vinto) ad una puntata di cuochi in fiamme... adesso la avviso e le faccio inoltrare l'invito :D

Premetto che durante la puntata suddetta io sono stato preso per il culo da (nell'ordine) Riccardo Rossi, Il presentatore, Rossi e anche da Fiammetta.
Mi hanno soprannominato "menù bimbo".

jac ha detto...

Grandissimo hahahah

Comunque è davvero ipnotica. Poi indovina sempre se lo chef è uomo o donna e da dove proviene. Assurdo.

Però cacchio... critica gastronomica di PANORAMA.

Count Zero ha detto...

ah se non ci credete la mia ragazzo ha OVVIAMENTE postato l'intera puntata sul tubo

Cle ha detto...

La mia fiammetta è un mito!
Sono andata a Cuochi e fiamme solo per sentirmi dire da lei, lei che conta davvero, che so cucinare!
La amo, la adoro e l'hai descritta benissimo!
Se riesci ad avere un invito a cena con lei, rendici partecipi!!!

Cle ha detto...

PS
sono io la Countessa Zero!!!

Diego Cajelli ha detto...

@Conte e Contessa
Ma complimenti!
:-)
Link al video, please...

Cle ha detto...

Eccoti accontentato
http://crocedelizia.wordpress.com/videoricette/la-mia-esperienza-a-cuochi-e-fiamme/
tutta l'esperienza dal casting al premio, video compreso!!!!

Count Zero ha detto...

http://crocedelizia.wordpress.com/videoricette/la-mia-esperienza-a-cuochi-e-fiamme/

Il link diretto mi manca qui ma dal blog della mia signora si vede egregiamente :)

Mattia Bulgarelli (K. Duval) ha detto...

Prof... Ma non ci recensisci anche Top Chef? Va in onda sulla rete Cielo e sono sicuro che troverai da divertirti ed irritarti in ugual misura! XD

LaBabi ha detto...

Sono una seguace di Cuochi e Fiamme e conosco bene (televisivamente parlando) Fiammetta Fadda.
La di lei descrizione fatta sul sito è uno dei pezzi più divertenti, azzeccati, arguti e ben scritti che abbia letto ultimamente.
Mi sono letteralmente "scompisciata" dal ridere.
Geniale!!!
LaBabi