lunedì, marzo 28, 2011

Chi cerca casa disperatamente?


I Maya, in un momento di ottimismo, hanno deciso che nel 2012 ci sarà la fine del mondo. Un vero dramma se nascondi palate di milioni di euri dentro il materasso. In effetti, l’esplosione della crosta terrestre ridurrebbe tantissimo il tuo potere d’acquisto.
Non c’è problema. In tuo aiuto arriva la tivvù. Su Real Time, va in onda: Cerco casa disperatamente. Telegenici milionari che cercano disperatamente casa prima che arrivi il 2012.
Per trovare la casa dei loro sogni servono una mediatrice immobiliare e due cuccioli di architetto.
Lei è favolosa. Paola Marella, un elegantissimo cyborg costruito nei laboratori della Milano da bere. Una vera dominatrix del mattone. Riesce a rimanere impassibile mentre parla di cifre a sei zeri, percepite con la medesima spensieratezza dei soldini del Monopoli.
Paola è bravissima. E’ in grado di trovarti un agile bilocale in centro per unmilioneettrè. Quando sfora, trovandotene uno da unmilioneennove, è così carina che te lo dice: è un po’ fuori dal vostro budget, ma ci tenevo a farvelo vedere. Così rosicate, è sottointeso.
I due architetti che si alternano vegetano sotto il dominio assoluto della loro padrona. A loro modo geniali, grandi declamatori dell’ovvio, esperti nel trasformare ogni cosa funzionale in uno scorcio adatto per una bella foto da rivista. Lo spazio di un set architettonico/fotografico, viene sovrapposto con forza a quello di un ambiente in cui qualcuno poi ci dovrebbe vivere.
Però i clienti se lo meritano. La simpatia media dei milionari che cercano casa disperatamente è pari a quella di uno Yorkshire strafatto di Ritalin. Coi fiocchetti, profumato, dal latrato acuto e pervaso da un fortissimo senso di adorazione verso sé stesso.
Un programma da guardare nella sala relax si una caserma della Guardia di Finanza, prendendo appunti.

10 commenti:

Gua-sta Blog ha detto...

Hai detto bene. Che fastidio.... Ho proprio scritto un post la settimana scorsa su questa TV di m. Per fortuna c'è sempre il telecomando che viene in aiuto.

http://gua-sta.blogspot.com/2011/03/la-tv-dei-cialtroni.html

Mattia Bulgarelli (K. Duval) ha detto...

Però, a difesa di Real Time, c'è anche il programma controparte per pezzenti: Paint Your Life, ovvero Art Attack per adulti.
Molto carino!

Per il ceto medio c'è Cortesie Per Gli Ospiti, a cui la mia futura moglie darebbe da mangiare mattoni glassati, da gran che sono simpatici.

uomoragno ha detto...

Quando mi voglio fare quattro risate, mi gusto questa trasmissione!
Sono proprio "case alla portata di tutti", eh?!
Poi è stata formidabile quando hanno proprosto ai classici ricconi milanesi una mega villa per le vacanze estive, per un modico budget di 3 milioni di euro!
Ahahah ;-)

spino ha detto...

Questo mi consola, sapendo di essere uno dei pochi italiani che non ha tempo per guardare i canali non generalisti :D

buonipresagi ha detto...

@Mattia: Ieri però c'era una puntata di Cortesie per gli ospiti in cui uno degli ospitanti era un dinamico (e FASCISTISSIMO) diggei/organizzatore di eventi milanese sul quale si è giustamente riversata tutta l'affabile simpatia del trio di scorpioni nelle mutande.

donatè ha detto...

vabbè dai diego, è evidente che sono finti come le mie scarpe cinesi comprate a 5 euro:
un giorno mi faccio scritturare anche io e ti faccio degli ammiccamenti strani mentre mi riprendono ;)
sennò dovrebbero davvero vedere le facce delle persone qualunque, che non hanno veramente una lira in banca e dopo aver ispezionato ogni mattone.presa.fuga delle piastrelle firmano con un misto di lacrime ed eccitazione mutui infiniti..

non vedo l'ora che mi raccolgano i capelli in un tupè e di pavlave con la evve moscia

Macchia Nera ha detto...

Per fortuna vivo all'estero e non ho la tivvù Italiana. :P

Locomotiva ha detto...

E non sai che ti perdi.

Ammetto, raramente guardo una puntata intera, ma se posso un colpo glielo do.

Di "Cerco Casa", a parte la fauna Milano bene, roma-generone, puzzinosottoalnaso misti, sono da studiare proprio gli architetti che propongono demolizioni telluriche per togliere qualunque logica - sarà che sono artigiano figlio di artigiani, e guardo le finiture dei soffitti invece dei quadri al Louvre...

Certo, il "fuori budget" della madre ventenne/mamma cinquanta-sciura-tenuta-bene in fuga dal Quadrilatero che Via della Spiga ormai... a cui la Nostra propone DUE ville di modernariato anni'70 sul lago a Como, una per la figlia così può pomiciare un po' senza mammà in giro che è mezzo chilometro più giù in linea d'aria con la cremagliera privata di collegamento, per quel mezzo milione di euro in più...

Ma quello che adoVo è proprio Cortesia per gli Ospiti, con i suddetti ospiti con l'ansia da prestazione e la faccia di "ci credo tantissimo".
Dimostrazione antropologica che le macchiette di Bramieri o Verdone non sono invenzioni.

Cito da NYC-site.com, una puntata di Cortesie per gli Ospiti, speciale New York - NYC-site.com
"Mentre ho visto per intero la seconda parte, di due cafoncelli romani che cor motorino ed il casco giallorosso aleohoh vanno dar sor Lello che c'ha sulla Lecsingtonne a'trattoria co' l'artoggrafo de' Totti per farse da' n'idea e c'hann a fà 'r pollo all'arancio che cor limone viene all'acro che me lo faceva la mi' mamma ar'Tufello.
E poi pinnano dentro ar'villag fino a littleitaly ndo cce stà o'negozio d'un amico mio checceservono i riggatoni p'à carbonara.
'Sti due, con l'appartamento nel New Jersey (credo) con una vetrata dal soffitto al pavimento su vista-spettacolo di Manhattan, sembravano veramente i compari della sora Cecioni - Che neanche i personaggi minori dei Cesaroni.
E il video tutto storto della metropolitana per l'impatto coammetropoli ed i dischi di vinile come sottobicchieri, insomma spaccavano na' cifra.

Lizzie ha detto...

caro Diego, è bello sapere che abbiamo gli stessi riferimenti culturali. Paola Marella è ormai un'imprescindibile colonna del panorama culturale italiano, Cortesie per gli Ospiti un cult, ma anche Enzo e Angelo gli organizzatori di matrimoni non sono da meno...

Anonimo ha detto...

Real Time è pure il canale de Il Boss delle torte e Cucine da Incubo USA?
Amo il buon Valastro e la sua italianità ostentata e la boccaccia di Gordon Ramsay, sta vecchiarda snob non la guardo!

Selva