mercoledì, ottobre 20, 2010

X Factor 4 - Settima puntata.


Alle 21.02, gli aizzatori di pubblico che si muovono nella platea di X Factor schioccano le loro fruste. Pungolando la gente con dei forconi, e all’urlo di: Portiamoli in Wyoming! costringono i presenti a divertirsi tanto tanto accogliendo l’ingresso del Facchi con gioia, letizia, urla disumane, estasi, rotolamenti a terra tipo tarantolati, e un pizzico di idolatria.
La settima puntata di X Factor sarà uno speciale dedicato alla musica italiana del 21esimo secolo, un'unica manche, con finale dichiarato e promesso entro le 23.30.
I giudici sono già in postazione. Ci sono due Enrico Ruggeri. Ma no, uno è Elio travestito da Enricoruggeri. Simpaticissssimo.
Scatta subito il momento Dorina. Eliminata nella scorsa puntata.
Prima c’è una clip, con tutta la cronistoria approfondita della sua permanenza a X Factor.
Bastano un minuto e sedici secondi per raccontare tutto quello che c’è da dire su Dorina. Il documentario: Nel favoloso mondo dei cuscinetti a sfera, dura di più perché la sfericità dei cuscinetti racchiude storie e personalità più complesse.
Poi eccola che arriva sul palco. Ma come? Non ti avevano eliminata?
Canta una roba che non so che cos’è. La roba che canta fuoriesce dal mio televisore e scrosta l’intonaco dalle pareti di casa mia. Corro a spegnere un paio di sedie che vanno a fuoco per autocombustione, il frigo in cucina inizia a tremare, le porte sbattono, animate da una forza invisibile, i fiori appassiscono, il vino diventa aceto e fuori, ne sono sicuro, iniziano a piovere rane.
- Mioddddio che cos’è?! Che cosa succede?! Mioddddio!
Poi Dorina smette di cantare e torna la quiete. Scopro che ha cantato: Doppiamente fragili. Il pezzo con cui la Tatta havintosanremoaquindicianni.
Si rimane sulla Tatta che ha dichiarato guerra a Stefano.
Otto ore di polemiche e recriminazioni. No ma io ti ho detto che lui ha detto che non ha mai detto lo dico che l’ha detto. All’asilo Mariuccia si esprimono concetti filosofici più complessi e con un linguaggio più adulto.
Il problema è: Stefano arriva, oppure non arriva. Ma soprattutto: Quando arriva avvisa?
Fatto sta che la Tatta sbrocca. Mette su gli occhietti cattivi di Miss Potato e non le manda a dire a nessuno. Dopo una maratona di accuse, ripicche, ti rigo la macchina, eccolo che tocca a lui.
Stefano canta: Eppure sentire di Elisa. Ha la stessa giacca di Castor Troy, e canta in una scenografia di maschere postindustriali realizzate con materiali da recupero.
Belle. Ma un peletto inquietanti se inserite nella scenografia di Tommassini che a me ricorda una versione in technicolor di Institute Benjamenta dei fratelli Quay.
Come canta Stefano? E che ne so. Alla terza nota mi è venuto un fischio alle orecchie.
-Dì un numero!
-Otto!
-“H”
Allora mi sta pensando Hans l’uomo talpa.
Applausi incontenibili da parte del pubblico. La Tatta, che ha studiato alla Tana delle tigri, va avanti a menare Stefano. Poi si mena anche con la Casale. Non ne fango però. Allora non c’è niente di interessante.
Elio, tattico, si defila dalla polemica su Stefano per non essere punito in futuro dal pubblico a casa.
Siamo nel pieno della Tatta War.
Tocca a Cassandra, con: Ricomincio da qui di Malika Ayane. Mi sembra di averlo giù detto, la mia preferita è da sempre Christie, o al limite Kasumi. Con Ayane proprio non mi ci trovo.
Sul pezzo non so che dire. Per me la musica, anzi: la Musica italica degli ultimi dieci anni è un territorio del tutto sconosciuto. Di base mi fa venire Trichinellosi, ma è colpa mia, per cui ho sospeso ogni giudizio specifico sui brani assegnati.
No. Non è vero. C’è una cantante che mi piace un bel po’. Nina Zilli. Mi piace di brutto e l’ascolto mooolto volentieri. L’ho ribattezzata Nina Zilla per ovvie ragioni.
Come canta Cassandra?
Ma che ne so, ma chissenefrega. Ecco. Il problema è tutto qua.
E’ il momento di Davide Efron, con: Parlami d’amore dei Negramaro. Sto per mettermi il casco, perché con i Negramaro il mio corpo reagisce in modo spontaneo e incontrollabile, buttandosi di testa contro i muri, però invece…
Davide riesce a farmeli piacere. E’ potente, energetico, non scatta il paragone e fa suo il pezzo.
Bravo Davide.
E’ il turno dei Kymera, con: Non me lo so spiegare di Tiziano Ferro. Guarda, anche io Tiziano Ferro non me lo so spiegare. Siamo pari.
Il contesto della performance è tra il Teatro Kabuki e una convention di fan dei Cavalieri dello Zodiaco. Sirio e Pegasus armonizzano, urlizzano, kymerizzano. Normale amministrazione. Li ho preferiti con Bowie.
Boiv, come dice il Facchi.
Pausa: Ospite internazione Enrique Iglesias.
Purtroppo il mio vicino, il signor Curti, è a una cena con i suoi ex commilitoni Bersaglieri. Mi tocca beccarmi Enrique dall’inizio alla fine.
Allora, sarò onesto. Funziona così: Enrique doveva pagare le bollette, le rate della macchina, l’affitto, ricaricare il cellu e sostenere le spese del suo tenore di vita. Allora ha fatto un disco nuovo e viene a farci sentire il singolo. La canzone è un elefante volante che bombarda il mondo di feci fumanti da mezzo quintale per due minuti o poco più.
Ma il problema non è nella canzone che è una merda. Ognuno ha il sacrosanto diritto di produrre tutto il guano che vuole. Il vero problema è che quella canzone verrà trasmessa a martello dalle radio, usata negli spot televisivi, in discoteca, come suoneria per il cellulare, forse addirittura, qualcuno comprerà il disco. Ecco il problema.
Il culmine è Lionel Richie campionato, che canta (ovviamente) un pezzetto di All night long dentro il singolo di Iglesias.
La mia speranza è che Lionel, con i diritti che prende da All night long riesca a finanziare un progetto della NASA per sparare sua figlia Nicole su Urano entro il 2011.
Poi, Enrique è carino e simpatico, tutto quello che vuoi, però a questo punto per tirare su due euri, sarebbe più etico posare nudo per il calendario del MOIGE.
Iglesias rimane come giudice aggiunto per il finale dell’unica manche.
Arriva Nevruz, con: Nuova ossessione dei Subsonica.
Agghindato tra Crocodile Dundee e Pelù prima dell’esaurimento strutturale, fa il pezzo alla sua maniera. Preferisco comunque i Subsonica.
E poi se la gira tra il pubblico, la sai che cosa penso di quelli che cantano tra il pubblico.
E’ il turno di Dami, con Credimi ancora di Marco Mengoni. Assegnazione bizzarra. Il paragone scatta immediatamente. Dami potrebbe usare la sua personalità per evitarlo, ma non ha gli occhiali da sole, per cui manca di carisma. Doveva cantare scalzo, con gli occhiali da sole, sotto la pioggia. Allora, forse, sarebbe stato all’altezza.
E’ il turno di Nathalie. La mia preferita si esibisce con: Tu che sei parte di me di Pacifico e della Gianna nazionale.
Non lo so. Nathalie mi piace, ma è dalla scorsa puntata che non è a fuoco. A parte che la vestono come la Regina dello svantaggio. Spero che si riprenda presto dalla crisi in cui è piombata.
Chiude Ruggero con: Settemila Caffè di Alex Britti.
Ecco. Ruggero non mi ha mai convinto, ma questa sera sarà l’arrangiamento, sarà il balletto, sarà quello che sarà, ma mi convince. Mi piace. Ottimo. Bravo Ruggero.
22.58. Chiusura del televoto in ispanico, con Iglesias che torna a casa.
Pubblicità, televendite, la Tatta che cerca le parole e non le trova, talenti incompresi, arriva l’esito del votamento.
Al ballottaggio andranno: Cassandra e Ruggero.
Ecco. Di nuovo non ne capisco una cippa. Davide e Ruggero sono stati, a pare mio, i migliori della serata.
I due cantano quello che devono cantare e appellano quello che devono appellare.
Mi ritrovo a tifare per Ruggero.
Parola ai giudici.
Elio dice: Ruggero.
Mara dice: Cassandra.
il Ruggy dice: Cassandra.
La Tatta, nel pieno della sua TattaWar dice: Cassandra.
Elio si picca di brutto, Cassandra a casa.
23.29, fine della settima puntata di X Factor.
C’è casino sul pianerottolo. Apro la porta per capire che cosa sta succedendo.
E’ il signor Curti. Completamente ubriaco, nudo, con in testa il cappello da Bersagliere. Sta cantando il nuovo singolo di Enrique Iglesias, mentre litiga con la serratura di casa sua.
La fine del mondo è vicina.


Tutte le altre puntate sono qui.

14 commenti:

Alessandro Cavalotti ha detto...

Ho smesso di guardarlo, francamente il paragone con le edizioni precedenti è desolante. Non c'è più musica, è solo show, e la stronzata delle serate a tema ne è la conferma. "Musica italiana del 21° secolo"? Ma che roba è?
Ma i tuoi resoconti sono sempre uno spasso. Resisti per noi!

Anonimo ha detto...

... dove sono finiti i tuoi commenti pungenti?? si legge che ti stai annoiando...

Anonimo ha detto...

Caro Diego,

è vero, si sente che questa edizione proprio non ti piace... e come darti torto? Gli unici concorrenti davvero bravi sono Davide e Nathalie, ma anche loro si stanno piano piano adattando al livello generale... Davide è bravo, ma sempre uguale e Nathalie ieri sera non mi ha entusiasmata. Che tristezza. Su Iglesias non mi esprimo, è meglio. Sono rimasta senza parole...
Quest'anno non ho un preferito, non riesco ad appassionarmi.
Vorrei sapere chi ha deciso di conciare in quel modo il ragazzo dei Chimera con i capelli lunghi... Tommassini ogni tanto si fa prendere la mano. E' inutile che la stiano a menare dicendo che l'ultima parola spetta ai giudici e che non è lui a vestire i cantanti... Anche le ragazze vengono imbruttite. Mah...

Anonimo ha detto...

Diego sei un grande, i tuoi riassunti sono fantastici e la battuta su Ayane... Quello è il vero colpo di classe. Personalmente preferisco Kasumi e Tina...

Anonimo ha detto...

Grazie.. grazie perchè ieri sono uscita e quindi ho letto dal tuo resoconto le interessantissime vicissitudini di XF4...
Questa edizione annoia chiunque, non sanno più cosa inventarsi per renderla più interessante.. persino lo pseudo duello tra Nevruz e Dami.. raccapricciante!

Paola

Anonimo ha detto...

Prima o poi dovrai pensare a uno spin-off con le storie del signor Curti.

Carlo

sraule ha detto...

chissà, forse facchinetti citava pazienza: "boiv! sono qui!"
ma forse no. :)

Feminine Touch ha detto...

Come altri penso che questa edizione sia veramente floscia.
Però i tuoi resoconti salvano moralmente lo spettacolo :)
Speriamo che vincano Davide o Nathalie.

Anonimo ha detto...

''E’ il signor Curti. Completamente ubriaco, nudo, con in testa il cappello da Bersagliere. Sta cantando il nuovo singolo di Enrique Iglesias, mentre litiga con la serratura di casa sua.''
ahahah il pezzo piu interessante di tutta la serata, farebbe piu share lui che tutto il baraccone deprimente ics factoriano..

AstroMaSSi ha detto...

Bah, una puntata inutile,
come in fondo sembra inutile la trasmissione in questo anno breve. Nevruz mi è piaciuto più che nelle ultime esibizioni (quella dove ha massacrato i Baustelle in particolar modo, una prestazione degna della mattanza dei vampiri maledetti). Efron mi sembra un prodotto sempre amichevole e quindi indigesto per il mio palato ruvido.
Cassandra sempre più simile a una casalinga disperata è una giusta eliminazione.
Il resto è come il contenuto del mio stomaco dopo una bomba al Guttalax... spruzzzzzz, e scivola via dimenticato nel bianco.

E a pensarci bene stà puntata non l'ho neanche vista, l'ho immaginata leggendo....

Anonimo ha detto...

Maestro....ma come...Di solito leggo così concentrata la sua recensione che manco mi preparo da magiare e invece è un pò che mi distraggo...Si sta annoiando, vero? Si sente, lo si legge, che nn le vien fuori qualla punta di acido, o di...non so che cosa che mi fa star lì appiccicata a'i'vvideo finchè esausta mi accascio alla fine della lettura. Ansimante e soddisfatta.
Ad ogni modo son eoni che la sottoscritta, contrariamente al suo retaggio musicale, preferisce Iglesias padre al figlio, un pò come il Delon...

Si riprenda, attendo in apprensione.
ISA

Massimo ha detto...

Io questa noia non l'ho sentita. Anzi, per me è uno dei pezzi migliori su questa edizione (l'Apocalisse sulle note della Tatta, Nevruz Crocodile Dundee, la mitragliata su Inglesias e la chiusura sul signor Curti, che da sola valeva tutta la lettura).

Anonimo ha detto...

E soprattutto... avete fatto caso alla novità? il pubblico potrà decidere cosa canteranno nella nona puntata... per carità, a scelta tra 5 proposte da giudice e vocal coach, ma davvero non sanno più cosa inventarsi!

Diego Cajelli ha detto...

Si è vero, mi sto spaccando i maròni con questa edizione.

La tentazione di scrivere:
X Factor 4 -Settima puntata
E' uscita Cassandra

E' stata fortissima.