mercoledì, settembre 08, 2010

X Factor 4 - Prima Puntata.



L’inizio è moderato e confidenziale come l’amaro Braulio.
C’è Marco Mengoni in camerino che canta, ottimamente come sempre. Esce, continua a cantare passeggiando dietro le quinte, sale su una balaustra e di fianco a lui ci sono i cognati dei Los Lobos con le chitarre. Pacato. Piacevole, ma brevissimo.
Poi c’è la sigla e subito dopo la situazione cambia.
Un tambuone Kodo, due che menano mazzate. Rumori robotici, luci, schermate, flash, effettoni.
Mi ritrovo nei titoli di testa di Akira di Katsuhiro Ōtomo. Atmosfera tipo la festa della yakuza di Sol Levante, ma senza Sean Connery.
Rumori di astronavi in decollo, pubblico in attesa fremente. Strobo, fumo, tamburo. Luci, swrzgrzzz, tamburo.
Si apre il fondale, dai che arriva Mazinga!
No. E’ il Facchinetti. Vestito con un completo dismesso da Julio Iglesias, mi da il benvenuto alla quarta edizione di XFactor.
Si parte presentando i quattro giudici.
La Tatangelo, arriva indossando l’accappatoio bianco delle terme di San Giorgio a Cremano.
Mara Maionchi, agghindata come un'istitutrice fetish di un collegio svizzero. Un completo austero, un po’ da Rottenmaier che scatena in me censurabili pensieri erotici.
Il Ruggy, elegante e informale, e poi Elio che, maguardaunpo’, che genialata, ma cheideabrillantissima arriva vestito da Morgan.
Sparano una clip agiografica sui giudici. Mi si riassumono le highlights di tutti quanti, e per riempire i secondi dedicata alla Tatangelo mi ripetono otto volte che ha-vinto-sanremo-a-quindici-anni. Anche lei appena può lo dice sempre.
Va al bar:
- Un caffè, e un ho vinto San Remo a quindici anni.
Si perde in periferia:
- Mi scusi, ho vinto San Remo a quindici anni, per prendere la tangenziale dove cazzo vado?
Si scontra con i Ninja:
- Non potete battermi, ho vinto San Remo a quindici anni. E ora fatevi sotto, carogne!
Alle 21.22 si apre ufficialmente il televoto.
La prima a esibirsi è Nathalie, con America della Nannini. L’hanno vestita lanciandola in un cassonetto per la raccolta degli abiti usati.
Il pezzo non è difficile. Di più. Esistono solo due persone al mondo che possono cantare America in modo convincente: Gianna Nannini e Cristina D’Avena.
Però ai giudici piace.
Tocca a Davide con I Don't Want To Miss A Thing degli Aerosmith. Parte basso. Tipo in cantina.
Poi fa quello che può, nei limiti concessi dalla sua faccina pulitina da ragazzino tanto carino.
Nel frattempo, Steve Tyler apre la bocca, tira fuori il suo Pit Bull, e mentre lo porta a passeggio in ciabatte gli fischiano le orecchie.
Eppure, ancora, ai giudici Davide piace. Sono i quattro cavalieri dell’apocalisse buonista.
La Tatangelo presenta la sua cantante. Più la Tatangelo parla, più mi ricorda qualcosa o qualcuno. Non riesco ancora a mettere a fuoco chi.
Tocca a SofiaCasoumano. Una che canta per coronare il sogno del babbo malandrino che si è dato alla macchia.
Se la gioca con Paparazzi di Lady GaGa. La berciola che hanno conficcato in testa a Sofia ha più energia di lei. Riesce a trasformare il pezzo gagesco in una performance ecologista a impatto zero.
Si fa leva sul caso umano. Bene, occhei, la prossima volta mandatela a C’è Posta per te che facciamo prima.
Ecco i Borghi Bros, con Eppure Soffia di Pierangelo Bertoli.
Sento odore di salamella, di zucchero filato, di festa in piassa. Sento l’odore della colla dei manifesti: foto frontale, carattere Comic Sans, spazio bianco in basso per aggiungere dopo il nome del paese.
Ci sono anche le giostre, il tirassegno, la birra nelle pinte di plastica. I bambini sul brucomela, gli adolescenti sul cancinculo, prendi la codina vinci un altro giro.
E i Borghi Bros, sul palco/pianale di camion, oggi San Pupuzzano, domani Porto Spigallo, stasera la bruna in terza fila, la MILF annoiata che proverà l’ebbrezza di farsi schienare da una rocchestar. Vai, un'altra tacca.
Sti cazzo di Gemelli Boccoli, siamo fighi e lo sappiamo, ammiccano piacioni, fomentando il mio fastidio con ogni mossetta.
Mezz’ora di polemica: Bertoli sì, Bertoli no, inizio a inquadrare la Tatangelo.
Ho capito che cosa mi ricorda.
Quando la Tatangelo parla io torno indietro nel tempo. Ha lo stesso tono, gli stessi modi ed esprime gli stessi concetti dei comunicati politici della vecchia Democrazia Cristiana.
Però scaglia i congiuntivi giù dalla rupe.
E’ il momento del grandissimo Nevruz. Con: Se Telefonando di Mina. Una versione un po’ Ivan Cattaneo dei bei tempi andati. Il figlio segreto di Ozzy catalizza l’attenzione.
Il mio amico Tito mi manda un SMS: “Ha un cazzo di stile, molto di più di quanto abbiano sfoggiato gli altri”.
Mi trovo d’accordo. In più Tito è stato un critico musicale vero. Fatti raccontare di quando ha intervistato i Metallica.
E’ la volta di Ruggero, il mini crooner sedicenne. Canta: A Me Me Piace 'O Blues di Pino Daniele.
Sarò io che ho le percezioni sballate, ma a me fa l’effetto del fenomeno da baraccone. Allora a sto punto mettiamoci anche il nano indiano che balla Holyday Rap.
Inascoltabile.
La Tatangelo si sente anagraficamente coinvolta, si immedesima, del resto lei ha vintosanremoaquindicianni. Prosegue nella sua orgia continua di luoghi comuni, ovvietà, e pensierini da foglio protocollo piegato a metà per la lunga.
Dice di essere la prova vivente che esordendo a quell’età non ci sono danni psicologici.
Per cui, a rigor di logica, se tanto mi da tanto, Ruggero dovrebbe finire col trombarsi la Maionchi.
22.28. Si chiude il televoto, la prima manche è finita.
Arriva Katy Perry che canta la sua roba. Mi dispiace, ma da quando mi hanno rapito gli alieni sono diventato immune al progetto CIA di lavaggio globale dei cervelli attraverso le popstar ammericane.
Arriva l’esito della prima manche.
Al ballottaggio ci va Nathalie.
Gli Effetto Doppler aprono il secondo giro cantando It's My Life di Bon Jovi.
Sorpresa! Ottime armonie, li trovo molto convincenti. Merito anche dell’arrangiamento. Per ora, sono quelli che mi sono piaciuti di più.
Tocca a Stefano il Sillabante, con Notturno di Maurizio Fabrizio. Mi spezza in due come un cazzotto di Randy Couture della UFC.
Lo trovo grandioso, e non me ne frega un cazzo se l’hanno vestito come Geppetto e ha dei fanali sul naso.
Silenzio.
Canta Stefano.
Il pubblico in piedi.
Zia Mara è commossa. Tutti i giudici sono colpiti dalla sua performance.
Mi dico: Hanno collocato Arisa, troveranno il modo per collocare anche il papabile equivalente maschile.
Arriva Manuela, vestita con l’abito da sera di Pellucidar la Selvaggia. Canta: Una ragione di più di Ornella Vanoni. L’effetto è proprio da Ornella Vanoni. Più che una concorrente sembra un ospite. Meglio di Katy Perry.
Sarà il vestito, il trucco, l’aria matura, l’orario, ma in me risveglia istinti pelvici.
Mi placo infilando la testa nel freezer.
La seconda manche per ora è a un livello superiore della prima, facendo scelte diverse, alcuni che si sono già esibiti non avrebbero avuto scampo.
Si fa il bis del Momento Mengoni (sì, ho comprato il suo disco) Gioca in casa, si celebra il suo meritato successo. Il Facchi fa quel che può, ma ha già dato il massimo del suo minimo intervistando la Perry.
Tocca a Dorina, che canta non ho capito cosa. Il pezzo non lo riconosco. Fatto sta che la ragazza deve direzionare meglio la sua energia. Fammi capire perché sei incazzata attraverso quello che canti. Altrimenti perdi solo del gran tempo e sembri un Pokemon furioso.
Ecco i Kymera, dopo una doverosa menata sul loro essere coppiagay.
Fatto sta che Ragetti de I Pirati dei Caraibi e Armand di Intervista col vampiro, cantano Frozen di Madonna in modo ganulento e lagnoso.
Finiscono lo strazio, e si riprende con le menate sul loro essere coppiagay.
L’ultima rimasta è Alessandra, il suo pezzo è: Grazie dei Fior.
Sono le 23 e 51. Un pezzo così a quest’ora è come mangiarsi tre piatti di brasato di muflone, e poi salire in bicicletta e gareggiare alla Liegi-Bastogne-Liegi.
Manuela non ha scampo. C’è una scritta in sovrimpressione su cui si legge: Ciao, sono carne da cannone.
La Tatangelo, che ormai l’hanno elevata al ruolo di filosofa, filosofeggia, con la perla di saggezza:
- Quando c’è l’emozione, cioè basta. Ho vintosanremoaquindcianni.
Oltre alla Democrazia Cristiana in genere, la Tatta mi ricorda un personaggio del libro Cuore di DeAmicis: La maestrina di ‘sta ceppa.
O era della Penna Rossa? E’ tardi, non mi ricordo.
Chiusura del televoto. Dato che i giudici sono quattro, in caso di parità sarà di nuovo il televoto a decidere. 200 secondi di votamento.
Esito del Secondo giro: Alessandra al ballottaggio. Ovvio.
Nathalie e Alessandra cantano i loro pezzi, fanno i loro appelli come da copione.
Nessuna delle due mi impressiona.
Parola ai giudici:
Elio, si morganizza, allunga e dice Alessandra.
Anna, democristianamente, dice Nathalie.
Ruggy, dopo otto anni, dice Nathalie.
Mara, ferrea, dice Alessandra.
Eccoti. Parità, si ricorre al televoto di 200 secondi.
Si dilatano i tempi ancora un po’. Arriva il verdetto:
Va a casa Alessandra.
Io avrei mandato a casa i Borghi.
Sono le 0.35, è stata una serata lunga, noiosa, con pochissimi momenti interessanti e tre o quattro cantanti degni di nota su dodici. Per non addormentarmi ho azzannato il cavo della lampada che ho in salotto, ho riempito il divano di puntine e mi sono strafatto di Cedrata Tassoni.
Forse non ho più il fisico per reggere un’altra edizione di XFactor.

18 commenti:

Jason Krueger ha detto...

Grande Diè.
Forse era meglio se ti guardavi Italia vs Pontedera sul primo.
Sembravamo una squadra di supereroi ieri sera,grande calcio.

Feminine Touch ha detto...

Non puoi esimerti da questo compito... hai dei veri fan /me compresa).
Tifiamo per Nevruz e Stefano.
E per la rivelazione di "bravo giudice" Ruggeri.

Rouges-1973 ha detto...

Al giro di boa la mia dolce compagna esordiva con:
"ma son pochini i concorrenti quest'anno"
"Sono solo i primi sei..."
"Come sei, no senti hai finito di scaricare lie to me?"
"si"
"mettilo"
"ok"
- in effetti l'ho trovato particolarmente noioso questo x-factor.

p!o ha detto...

Se ascolti la Tatangelo con gli occhi chiusi, in molte occasioni la sua voce sembra quella di Claudia Mori. Pari pari.

DjJurgen ha detto...

Concordo con te, Diè...puntata noiosa, poche voci davvero convincenti e incisive...concordo sui Borghi Bros, su Ruggero e sui Kymera...non sono d'accordo su Nathalie, invece...a me piace, e ci sarei rimasto male se l'avessero eliminata...
ho trovato i giudici un pò tiepidini, con quel tanto che basta di vena polemica messa lì ad arte per mandare avanti lo spettacolo...sarà che è solo l'inizio, ma io il tanto ostentato "A X-factor niente è più come prima" ho faticato a vederlo...
come al solito la tua recensione è la parte che ho apprezzato di più, e spero che troverai il fisico per seguire tutta l'edizione! :D

p.s per quanto mi riguarda, la mia frase del giorno è la seguente:

"Dice di essere la prova vivente che esordendo a quell’età non ci sono danni psicologici.
Per cui, a rigor di logica, se tanto mi da tanto, Ruggero dovrebbe finire col trombarsi la Maionchi."

:D

Al ha detto...

E' la prima volta che ti leggo ma ti prego continua, io vivo a Londra e non riesco a vedere le puntate complete...ma anche se l'avessi vista non credo mi avrebbe fatto ridere come il tuo commento,mi hai fatto ridere a crepapelle!

Lidalgirl ha detto...

Non so se hai notato un'assenza clamorosa fra gli opinionisti/amici di Facchinetti...

Feminine Touch ha detto...

Cavoli sono d'accordo con p!o: Claudia Mori esci da Anna Tatangelo, te lo ordino!

Valentina "TYN" Sgaggero ha detto...

Quando Mengoni ha regalato la camicia bicolore a Facchinetti, ho pensato che poteva chiedergli:
"Ma devo lavarla col cotone bianco o col cotone scuro?" xD

Stronzate a parte, sei un mito Diego! Riesci sempre a farmi ridere ad alta voce come una cretina (e non è cosa da poco) :D

Uncle Soth ha detto...

Uff... io avrei preferito che la sfida finale la vincesse Alessandra. Ne ho onestamente le palle strapiene delle cantanti con la voce grossa o graffiata.

I invece no, a casa l'unica che sembra avere una cultura musicale, che porta Bjork ai provini e i Coldplay al ballottaggio.

E non me ne frega un cazzo se la Maionchi vuole a tutti i costi la musica "popolare"... io preferisco la musica "snob"! :D

'Sti qua manderebbero a casa anche Thom Yorke o Matthew Bellamy se gli si presentassero davanti...

Planetary ha detto...

Si però ad una che potenzialmente ha delle qualità la "ragazza più vecchia del mondo" gli affida Grazie dei fior... tanto valeva farle indossare una maglietta col bersaglio.

Anna ha detto...

Da ciò si dimostra quale sia la vera età della Tatangelo :P

Anonimo ha detto...

...e comunque "qunado la persona é niente, l'offesa é zero"!!!
ahahahah

Anonimo ha detto...

Per Uncle soth, se vuoi snobismo non guardare xfactor, e ok per Bjork, anche se a me non piace, ma i Coldplay?!?! Sopravvalutati da morire.

il.Benci ha detto...

ma tra Elio e ruggeri come giudice ci avrei messo il vitello dai piedi di cobalto...

Anonimo ha detto...

Mi associo a Feminine... non puoi esimerti!! ...sarebbe come vedere Sanremo senza Gialappa's...e per quest'anno ho già dato!

Calogero ha detto...

C'era il circo di Monte Carlo su Raitre..

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 10 e 45, Coldplay sopravvalutati da morire?! Non scherziamo, magari informati!!!