mercoledì, settembre 22, 2010

Fumetti: Una roba che poi la vede e dice: Gimme five!



Certo è che non capita a tutti di passare da: Fei proprio la mia moto fei proprio come lei, a: Che Guevara grande chiesa viva la mamma e la vispa Teresa.
Che poi uno dice, Jovanotti ha fatto di peggio. In passato, perlomeno.
E poi ci sono i fumetti.
E io non capisco come fa un miliardario ad affidare la propria promozione a fumetto fatto male con gli effetti base di Photoshop, e che usa il Comics SM come font per i lettering.
Ma non poteva farsi fare una Graphic Novel da uno bravo?
Dai un'occhiata al sito Jovanottesco.
E gimme five!
Oool raaait!

19 commenti:

Sergio Algozzino ha detto...

secondo me l'ha fatto qualcuno, gliel'ha spedito e lui ha detto "dai, pubblichiamolo sul sito!

non voglio credere che sia stato prodotto da zero...

non voglio...

michele petrucci ha detto...

la parte più bella sono le notine colorate…;)

Anonimo ha detto...

@Sergio Algozzino.
Escludo la tua ipotesi. Io ho conosciuto una ragazza che, anni fa, campava lavorando ESCLUSIVAMENTE per Jovanotti. Quindi quel fumetto è stato realizzato da un grafico di mestiere (che poi non sia bravo, non metto becco).

@Diegozilla:
io, purtroppo, ho il presentimento che i tanto attesi (non da me) fumetti digitali siano proprio questi...

Fabio D'Auria ha detto...

All'ultima pagina c'è:
copyright Jovanotti&Marcoruba

(Jovanotti però lo stimo lo stesso)

[mr.beast] ha detto...

Vabbè, un briciolo di stima al Jova lo concedo anche io, ma CAZZO non si può fare una cosa del genere, non si può proprio... (E su FB sono già pronto al flame).

disma ha detto...

come mai tutti quelli che si occupano di grafica, fumetti e cose così, odiano il font comic sans? E' un dubbio che mi porto dietro da un sacco!

ivanhawk ha detto...

Il Comic Sans.
Cazzo.

rae ha detto...

Se fai il grafico e ami il comic sans, cambia mestiere.
Se fai il grafico e ODI il comic sans... cambia mestiere.

Diego Cajelli ha detto...

Disma!
Il comic sans non è un brutto font.
Se lo usi per un biglietto informale in ufficio, dove chiedi ai colleghi di pulire la macchinetta del caffè dopo che l'hanno usata.

Arcureo ha detto...

Mah, a me sembra proprio un approccio giovanottesco, di uno che s'è trovato catapultato in un mondo fatto su misura per lui, senza che avesse nessuna reale competenza, a parte una sciolta parlantina.
Attenzione: non dico che adesso non sappia fare il suo mestiere, dico solo che lui ha avuto il culo incommensurabile di poter imparare il proprio lavoro standosene già al top.
Quanti possono dire la stessa cosa?
Ecco... per cui un approccio alla valà peppone, che tanto va tutto bene, è proprio insito nel suo stile, fa parte di lui.

Lui ha detto...

Temo sia una cosa "pensata":
http://www.soundsblog.it/post/12145/jovanotti-racconta-la-lavorazione-del-nuovo-album-a-fumetti

La ele ha detto...

Sta cosa mi incuriosisce.
Diè, fammi capire, ma tu lo odi proprio quest'uomo? :)
Non è la prima volta che parli di lui, e se così fosse ne sarei sorpresa.
Ma un casino eh!

La ele

Anonimo ha detto...

Jovanotti è notoriamente più tirchio di Alberto Sordi.
Deve aver chiesto un preventivo a un fumettaro, e letta l'esosa cifra avrà esclamato: "Ehhh??? Ma io con Photoshop lo faccio bello uguale!"
:D

Planetary ha detto...

Anvedi la graphic novel :D

marcofebbrari ha detto...

Ciao!

altro che Photoshop per la porcata! ha usato un programma che gira su aifon e si chiama TOON PAINT! Lo usiamo anche io e RED per divertirci!

Ciao
Marco

jac ha detto...

Nooooo...è un incubooo!

Tu scherzi ma sta cosa dei fumetti fatti con foto photoshoppate sta prendendo piede in modo inbarazzante.

Ho avuto modo di partecipare a un concorso recentemente dove uno dei vincitori...e sottolineo vincitori...ha realizzato un fumetto dove le figure erano disegnate (malino) e gli sfondi erano foto con l'effetto ritaglio di photoshop.
Brutto proprio da vedere.
Ma non mi lamento tanto di lui...ma della giuria che lo ha votato!


Poi c'è chi è bravo a usare questo espediente.
Però insomma...


Riguardo a Jovanotti per me ha voluto un pò emulare l'effetto del film "A Scanner Darkly".
Con questo non lo giustifico in ogni caso.
Piuttosto chiama un Cajelli e ti fai sceneggiare un bel fumetto disegnato da me ad esempio hihihihih :p

Christian Cornia ha detto...

secondo me ha fatto tutto da solo con il suo computerino "scancherando" con Photoshop... strano che non ci siano Lens Flare sparsi a casaccio :D

Heike ha detto...

Concordo con Arcureo.
Oltretutto l'approccio mi sembra proprio quello del "ma tanto è un fumetto, mica è una cosa seria".
Jovanotti.
Mah.

The Passenger ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.