martedì, giugno 15, 2010

Eliminare le vuvuzelas!



Giovanni mi scrive, segnalandomi una serie di soluzioni per eliminare i frastuono di quei cazzo di zanzaroni dalle partite dei mondiali.
Allora. Però. Tre premesse.
Uno: E chiaro che è meglio andare allo stadio a rompere gli altrui timpani con le trombette, piuttosto che prendersi a coltellate. Su questo non ci piove.
Due: Faccio fatica a capire un tifo che va avanti per conto suo, monocorde, del tutto indipendente da ciò che accade in campo. Ma è un problema mio.
Tre: Il fatto che un peto di massa dia fastidio a me, mentre me ne sto stravaccato sul divano, con la birra appoggiata sulla mia panza, non giustifica assolutamente quello che ho letto in giro.
Tipo che il frastuono delle vuvuzelas distrae gli azzurri e fanno fatica a concentrarsi.
Cazzate.
Fai il tuo lavoro e non accampare scuse.

Comunque sia, pare che la rottura di palle delle vuvuzelas sia un problema molto sentito.
(Ah! ah! hofattolabattuta)
Scopro grazie a Giovanni un articolo dettagliatissimo, che puoi leggere cliccando qui.
Pare che la soluzione più economica sia accedere al menù audio del proprio televisore, e smanettare con l'equalizzatore, abbassando a zero le frequenze di 300Hz.
Oppure c'è un file audio, con un onda della stessa ampiezza, che elimina il frastuono. Ma costa 2 euri e 99 e lo devi "sentire" mentre guardi la partita.
Tutti i link del caso li trovi alla pagina linkata qui sopra.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Tutti a lamentarsi delle vuvuzelas ma PorcoGGiuda! E quelle dannate trombette così tipiacemte da tifoso, quelle attaccate alla bomboletta, mi volete dire che quelle NON sono rompiballe?? NN ci devi nemmeno fiatare dentro!!

ISA

Anonimo ha detto...

Preghiamo il Grande Spirito che l'Italia non vinca, perché se per disgrazia dovesse vincere, e milioni di nostri connazionali associassero il trionfo al suono del diabolico strumento, sarebbe la FI-NE.

Tommaso.

Andrea V. ha detto...

E non hai ancora visto la vuvuzela gigante di Città del Cazzo. Dài, clicca sul mio sito.

CREPASCOLO ha detto...

Io ho visto il biscione del signor Voglino e solo adesso mi sono accorto che la fotina nel suo blog potrebbe essere un tentativo di mostrare contenuti fallici in rete in posti dove non te li aspetti.
Subdolo.
Plaudo il signor Cajelli che schiaffa un'altra foto allusiva, un Michael Caine armato, insinuando nel frequentatore del suo blog l'idea che stia spacciando materiale pornografico per elite, mentre non si è discostato di un millimetro dal tema. Mi spiego: Caine, in una intervista, ha spiegato che, quando ha detto alla sua famiglia di proletari che parlavano solo il cokney che intendeva diventare attore, non è stato preso sul serio ( '' non sei nemmeno beeeello '' strascicò papi Caine ). Ed il futuro Harry Palmer comprò un manuale di recitazione il cui primo consiglio era di essere tanto concentrati da non muovere nemmeno le palpebre. E Michael terminava dicendo che, nei suoi primi lavori, aveva sempre gli occhi sbarrati.
E' la stessa espressione che si acquista dopo due ore passate sotto il bombardamento sonico di trentamila vuvuzelas. Senza vincere l'Oscar. Peccato.

Michael Crisafulli ha detto...

Ciao, ho letto il tuo articolo, e ti volevo segnalare che da quanto ho letto in giro, il file audio da ascoltare e da pagare risulta essere in realtà una truffa e non funziona. Questa è la fonte: http://attivissimo.blogspot.com/2010/06/rimedi-informatici-anti-vuvuzelas.html

Ciao!

Locomotiva ha detto...

Io comincio a preoccuparmi.

Sono andato al bar: sul giornale c'era un articolo sul fatto che la RAI, per laForzasaquale regolamento, non può segare la frequenza delle trombette, come hanno fatto allegramente le televisioni del mondo civile.

Però un bamba di ammerragano ha portato una trombetta del genere allo stadio amerragano, e non a fatto tempo a far "Bz" che gliel'hanno sequestrata.
Evvai. C'è speranza.

Poi il barista si è messo ad armeggiare col cartone arrivato caldo caldo dal rappresentante: ha tirato fuori una vuvuzela di plastica con la marca della birra.
E se ne è andato tutto trullo come Winnie the Pooh.
No, non c'è speranza.

IL prossimo missile per la Luna, quando parte?

Vanamonde ha detto...

In ogni caso quella del file audio è un'emerita truffa. Perché un suono ne cancelli un altro deve essere perfettamente in fase... altrimenti i due suoni semplicemente si sommano, e il fastidio raddoppia!
Per eliminare le vuvuzelas occore qualcosa che agisca direttamente sull'audio del televisore, un equalizzatore, un filtro a pettine o simili.

zio-p ha detto...

ah ah... hai ragione!