lunedì, aprile 05, 2010

Nuovi Giocattoli.



E’ semplice. Andare a spasso con una reflex al collo e uno zaino con dentro aggeggi vari, rende piuttosto faticosa la giornata vacanzifera a spasso per la città da esplorare. La città è un po’ quella che ti pare, è uguale.
Diventa complesso, per dire, fermarsi a un baracchino a Bricklane, prendere un Samosa grondante di sughi e cercare di mangiarlo senza fare la doccia alla Nikon.
Oppure, mi risulta estenuante, girare otto ore sulla Broadway, da sud a nord, entrando in tutti i posti che mi sconfinferano trascinandomi dietro il portapacchi.
Allora ho deciso che la reflex la uso se devo fare qualcosa di specifico con la reflex, e per le mie esplorazioni fotografiche urbane mi compro qualcosa di più compatto.
Però volevo una macchina con le stesse caratteristiche di una reflex. Un qualcosa di pratico, da usare in manuale, con i programmi da scegliere tipo, diaframmi, tempi di scatto, eccetera eccetera.
La mia scelta, per ora, si è orientata verso la Canon G11.
Che è un bel salto transtribale, visto che da che mondo è mondo, se nasci nikonista rimani nikonista, e se nasci canonista, rimani canonista.
Insomma sto meditando l’acquisto.
Non è che magari tu ce l’hai e la usi e hai voglia di darmi un parere?

23 commenti:

Fabio ha detto...

Diego!

Io alle volte viaggio anche con due corpi reflex per evitare di cambiare obbiettivo per strada, vedi tu...
Ho perfezionato però un sistema basato su uno zaino eastpack e odiando profondamente le cinghie a tracolla, uso da tempo queste polsiere sulle mie D300: le Nikon AH-4.
Però ogni tanto mi rompo i coglioni anche io di trascinarmi a dietro i chili delle reflex e sebbene il bokeh di un 50 mm f1.8 o la grandangolarità di un 14-24 me la scordo su una compattina manuale, se vuoi rimanere Nikonista si può: c'è la P6000 (io ho la P5100 che è il modello precedente ma che funziona benissimo da tre anni, perchè cambiarla?). Il suo unico neo è l'autofocus un po' lento se c'è poca luce. Per il resto è gajarda.
Vedi tu. Pesa ed ingombra anche un po' meno della G11.
Poi facci sapere per cosa hai optato, eh!

Anonimo ha detto...

non lo sai che le fotografie ti rubano l'anima?
lascia perdere queste diaboliche giapponeserie...
'ciottoni

KoKo ha detto...

oh, ogni tanto ti leggo ma non posto mai. son capitato qui e approfitto =)

non ho la g11, anche se ne ho sentito parlare bene. io per i tuoi stessi motivi mi son preso una panasonic lx-3, se non hai bisogno di tele è una bella macchinetta =) ha un obiettivo luminosissimo, a 80iso la qualità è buona.

io la tuo posto (se puoi) spenderei un po' di piu' e mi prenderei una micro 4/3. so che la olympus sta per far uscire una ep-1 piu' economica. non è malo.

Anonimo ha detto...

Maestro, io volevo scriverle in privato per un consiglio, ma il suo indirizzo sul blog nn mi viene accettato da Windows. Come posso fare?
ISA

Dav ha detto...

Sono in una situazione simile. Devo scegliere se investire in una reflex partendo dalla mia Powershot a620 o se accaparrarmi la G11 su cui da tempo ho messo gli occhi.
Io l'ho provata e posso dire che è una signora macchina, veloce, maneggevole, il display flip la rende perfetta per fare foto ai concerti (ma questo è un mio personale target operativo), le regolazioni sono numerose e rende bene anche a ISO solitamente proibitivi per le compatte.
Dai commenti letti pare essere una scelta ideale per della sana street photography, maneggevolezza di una compatta e operatività di una semi-pro.
Come dimensioni diciamo che non te la metti nei jeans ma nella giacca ci sta comoda.
Costicchia, perchè è recente ed è comunque modello di punta delle powershot, ma io ho la svizzera a 2 km e li costa sensibilmente meno :D

Per una dettagliata panoramica:
http://www.dpreview.com/reviews/CanonG11/

ottokin ha detto...

tutta la vita reflex!
anche se congli anni e il peso diventa un mezzo impiccio, non venite a dirmi che una copatta con quei vetrini al posto delle lenti e chissauanti megagigapixel funziona meglio di una reflex.

dai Diè non è da te :)

baci reflex

Diego Cajelli ha detto...

@Isa
Ma...
Strano! su diegoziila chiocciola yahoo.it mi scrivono proprio tutti tutti!
Tonnellate di spam comprese!

Anonimo ha detto...

Io prenderei, avendo il quattrino sufficientemente pompato, una Lumix GF-1 (micro 4/3 come già suggerito) con il suo pancake da 20 iper-luminoso.

All'occorrenza ci monti il suo 55 e vivi felice.

Anonimo ha detto...

Riproverò, maestro...

Per quanto riguarda le digitali, di cui nn mi intendo, mi pare che le Canon nn siano state nominate. Mi sapreste dare lumi? Ne ho sentito parlar bene ma a volte ho l'impressione sia un fatto soggettivissimo.

Isa

dario dp ha detto...

Il problema più grosso delle compatte è la fame di luce, la mia coolpix è capace di sparare il flash perfino in spiaggia!

prendi la compatta più luminosa che trovi o lascia perdere e fotografa con il cellulare

Xaxa ha detto...

qualcosa di comodo e che fa foto spettacolari:
canon sx 200 is

Jova ha detto...

Non ce l'ho ma ho usato il modello più vecchio, e son rimasto strabiliato. Peccato che - anche usata - costi uno strabilione :-(

Giulio ha detto...

ti consiglio la canon powershot A570 IS, è un'ottima macchinetta e costa molto meno della (inutile) G11 :)
-Brendon

Diego Cajelli ha detto...

Ma.. Amichetti cari...
Le ultime due Canon che avete detto, vanno con le pile!
Nel senso, proprio Pile AA!
Non è un problema l'alimentazione?

Xaxa ha detto...

carissimo sign cajelli =D
non so a quale canon ti riferivi ma la canon sx 200 is non va a pile AA..ha una sua batteria..

Giulio ha detto...

Che intendi per problema? Io trovo comodo l'utilizzo delle stilo, se poi compri le ricaricabili è una manna dal cielo. E se le scarichi e non hai il caricabatterie a portata di mano, entri in u tabacchi e voilà!
-Brendon

Locomotiva ha detto...

Per quel che conta il mio parere, pile AA tutta la vita.

Io ho una kodak entrylevel 2003 o giù di lì, pesante e urenda.
Ma a pile: Pile che trovi a Los Angeles ed a Caronno Pertusella.
E che, se non si ricaricanio più, ne compri quattro nuove all'Esselunga.

La persona che viaggia con me ha una Lumix 10x, due generazioni avanti la mia: ma con corredo di pile speciali che costano un rene l'una (e no, quelle su E-bay fan schifo, ci vanno le sue very original), le quali originali si scaricano invariabilmente nel momento topico e per ricaricarle hanno un congegno che al confronto il raggio della morte di Tesla era tascabile.
E da sgarbugliare ogni volta al check-in, che pare una bomba.

A parità di tutto, pila AA e poi più.

Anonimo ha detto...

Che sono le pile AA?

Isa

Locomotiva ha detto...

Le AA sono quelle che noi vecchietti chiamavamo "pile stilo" quando ci svenavamo per far funzionare i walkman.
Vedi post precedente sul riavvolgimento.

Quella che fa correre i coniglietti, per esempio.

\\Dav ha detto...

Confermo che le normali pile ricaricabili, magari quelle con l'amperaggio un pò più alto tipo da 2100/2400, una volta caricate bene sparano una raffica infinita di foto.
A meno che tu non sia uno di quelli che "flasha" anche alle 12.30 di una giornata di sole... allora si consumano un pò di più.

KoKo ha detto...

alle 12.30 di una giornata di sole è uno dei pochi momenti in cui si dovrebbe flashare con una compatta =)

LNZ ha detto...

Ciao Diego,
considera anche il modello precedente, la G10, magari la trovi usata (ci penso anch'io ogni tanto...)

matteo ha detto...

Panasonic Gf1...tutta la vita
Tutto ciò che cerchi in una reflex nel corpo di una compatta
I soldi spesi meglio nella mia vita fotografica