lunedì, gennaio 04, 2010

Diegozilla sfida il Durian!



Ringrazio subito Danielle e Davide che mi hanno regalato una favolosa confezione di budino al Durian, esaudendo così uno dei miei desideri in fatto di cibo.
Il Durian, mitico frutto asiatico famoso per il suo odore pestilenziale, l’avevo cercato senza successo a New York l’ultima volta che ci sono stato. Quel frutto, mi è stato evocato dal programma Orrori da Gustare.
Pare che il Durian, sia l’unica cosa che Andrew Zimmern non riesca a mangiare. Non ha proprio lanciato il guanto di sfida, ma quasi. Se non riesce a mangiarlo lui, devo proprio provarlo!
Ed eccomi qui. Con il mio budino al Durian.
Avevo promesso a Federica di mangiarlo sul balcone, per ovviare rapidamente al problema della leggendaria puzza di piedi andati a male che emana il caro Durian. Ma fuori nevica.
Perdonami. E per questioni legate a cavalletti e autoscatti, ho mangiato il budino nel posto più vicino al balcone e con la finestra aperta. In cucina.

Sono dotato di cucchiaino per mangiarlo.



Ho un sacchetto per rinchiuderlo subito se si ribella.
Indosso degli occhiali da sole per non rimanere abbagliato dall’afrore e un cappello per non spettinarmi. Ho deciso di mettere una camicia texana, che mi da coraggio.





Il budino ha una doppia confezione sigillata, e nonostante contenga una parte di cocco, aprendo il primo strato dell’involucro già si sente un odorino strano.





Le cose peggiorano notevolmente quando si apre il coperchio del vasetto.



L’odore è ragguardevole.
Un misto tra pattumiera acida e calzini tubolari in acrilico dopo una partita a basket di undicenni scalmanati. Punge in fondo al naso.



Un tempo collezionavo i Puzzolones, e anche odorando quelle meraviglie, non avevo mai sentito una fentenzia simile.



Ma come fa a puzzare così tanto?
E' un'accidente di budino. Chissà come "si comporta" il frutto originale.
Magari bello maturo.



Mi faccio un'altra sniffata per capire con chiarezza che tipo di odore ho sotto il naso.
Non mi stupisce che in alcuni paesi asiatici sia proibito mangiarlo in albergo o portarlo sull'autobus.
Il contraccolpo odorifero è simile a quando usi tanto il Silicone e ti prende alla gola.
Però è più monnezzoso/piedoso/umanoide e non chimico.
Vabbè.
Ormai siamo qui.



Assaggio.






Il grosso problema è che mangiandolo, l’odore ti avvolge completamente. E’ molto difficile concentrarsi sul gusto e non sull’esplosione atomica di strapuzza che ti esplode in bocca.
Faccio appello a tutte le mie forze. Isolo l’olfatto ed esploro solamente usando il gusto.
Non è male, a dire la verità.
Il sapore è quello della vaniglia, mescolato al cocco con un retrogusto di uva molto zuccherina.
La consistenza però è vomitevole.
Viscidino lumachino.
Un'ostrica lasciata al sole.
Non ce la faccio ad andare oltre il primo cucchiaino.



Credo che l'orrido viscidume sia un problema del budino, non del frutto.
La giuria internazionale decide che questa volta finisce pari.
Durian 1
Diegozilla 1.
La rivincita si terrà quando troverò il frutto vero e proprio.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Un ringraziamento e una domanda:

- ti ringrazio per nn avermi fatto dare di stomaco

- proprio un cazzo da fare! Eh?

Fede

Officina Infernale ha detto...

complimenti per la camicia...dopo quelle hawaiane provvedero'a beccarmi queste country western....cmq buon appetito

Mab the Evil ha detto...

Complimenti per il coraggio!

KoTa ha detto...

Ma perchè producono prodotti di cotàl schifìo?

el mauro ha detto...

ti assicuro che la consistenza è dovuta al budino! Il frutto vero e proprio è morbido ma non viscido.
E moltiplica almeno x5 la puzza :-)

Mauro

CREPASCOLO ha detto...

proprio ieri sera, mentre svuotavamo la lavastoviglie da single che ns moglie ha portato in dote - il ns contributo è stata il paperback di Rococop vs Terminator ( Miller/Simonson - Dark Horse )ma questa è un'altra storia - abbiamo ascoltato Verdone che, nei panni caricaturali di un chierico da parrocchietta, spiegava che l'universo è un orologio di cui è possibile intravedere i delicati meccanismi. Non si spiega altrimenti come un cibo tanto disgustoso abbia un nome così bello ed evocativo.
Durian è, quantomeno, il signore di un inframondo accessibile attraverso una porticina dal centro della Terra - fino alla prima Crisis - o spostandosi da una frequenza armonica ad un'altra - in questi tempi scellerati di scettici blu che studiano la balistica dell'ascia di Zagor.
Durian è il sesto singer dei Pooh, scappato prima di Fogli per inseguire il sogno solista di Mal e Drupi senza riuscire a scollare la sua facciotta bolsa da Cash de noantri dalle sagre in cui si esibisce dopo Pippo e Calippo, i clowns sui velocipedi fosforescenti.
Durian è il pianeta da cui proviene l'addetto al catering dell'Enterprise nell'episodio pilota della serie - quello in chi Kirk rischia una brutta gastronterite e di partorire un alieno xenomorfo, anticipando Scott di un decennio buono.
Durian è un meme rintracciabile in tutte le opere di Haring - una specie di ago puntura planetaria che avrebbe portato l'umanità ad assaporare un ventesimo secolo spirituale, ma è tutto è stato vano perchè il pop artist è morto troppo giovane ( '' ho ancora tanto lavoro e così poco tempo '').
Durian è un leggendario nomade atlantideo che scisse le prime tavole della legge di cui ci è arrivato qualche frammento come : rollare un pinguino nel budino e fumarselo non è un modo dignitoso, per un adulto palmato, di aspettare l'aurora boreale.
Durian è. O no ?

clyde ha detto...

diego sei un mito!!!!!!!!!!!!

DomenicoDragone ha detto...

Grande ,.ero rimasto anche io di stucco quando il mio amico Zimmer del canale 426 quasi quasi vomitò....
Prima o poi voglio provare...;)

Anonimo ha detto...

Grande Diego!
Era da tempo che non mi sganasciavo così tanto davanti al pc (di solito avveniva con i tuoi resoconti di X Factor)!

E ho anche imparato qualcosa!
Curiosità a mille su questo Durian!


Matteo.

Andrea ha detto...

Mangiare un budino al cioccolato come tutti no eh!?!

Dopo questo trip allucin...puzzolente mi aspetto un Dampyr in coppia con Baggi ancora più visionari dei precedenti!!!

Anonimo ha detto...

Durian è il gruppo ombra dei Duran Duran...

... ... ...

-_-'' ''

... ... ...

Scusate, vado a punirmi indossando il mio pigiamino estivo sotto la pioggia battente delle 19,25...

ISA

Leon ha detto...

Si, si, col budino sono capaci (quasi) tutti. Sono stato in Malesia, dove è praticamente "non consumabile" neanche al cesso di casa tua. Gli alberghi sono tappezzati di cartelli che ne proibiscono l'entrata (tipo i cani). C'è un detto locale che dice "puzza come l'inferno, buono come il paradiso". Credimi, se al mercato di Kuala Lumpur ne becchi una catasta sotto il sole e i 40° umidi(cosa sicura), non ti intosta neanche l'anatra davanti a Pamela Anderson. Comunque...COMPLIMENTI!

MicGin ha detto...

ecco, appunto, anch'io pensavo alle sceneggiature che dovevi scrivere e non stavi scrivendo... ;-)
cmq sequenza fotografica da antologia.

Edoardo C ha detto...

Io l'ho provato in Thailandia, giuro che è gran buono ma NON devi annusarlo prima!

Anonimo ha detto...

Io l'ho mangiato in Cina, di nascosto in albergo, sul balcone, con una molletta da stendipanni [bobom bobom] stretta al naso... togliendo la molletta son quasi svenuta

Tapiocapioca ha detto...

L'ho mangiato in indonesia a lato di una strada, pensavo ci fosse un animale morto nei paraggi, poi ho realizzato che l'odore arrivava dal frutto! Dopo tre giorni annusandomi le mani mi veniva ancora da vomitare!!!