lunedì, dicembre 14, 2009

Souvenir di Milano.



Lo senti questo strano sapore?
Si chiama: retrogusto amaro da singolo pazzo attentatore solitario.
E’ quella strana sensazione che ti coglie quando un momento prima la soluzione sembrava vicina, e un momento dopo è più distante che mai.
In fondo basta poco.
Basta un singolo pazzo attentatore solitario.
Ce ne sono a mazzi, e intere librerie di manuali su come utilizzarli.
Quel duomodimilano è stato lanciato con una precisione politica spaventosa. E di sicuro, quel souvenir lo pagheremo tutti e lo pagheremo il prezzo più alto possibile.

18 commenti:

Onofrio ha detto...

MAMMA. QUANTO. HAI. RAGIONE.

Marco Rizzo ha detto...

diego, ammettilo, avevi previsto tutto
http://www.facebook.com/photo.php?pid=2938099&l=4a44c3c9fa&id=733817788

the.duch ha detto...

pensato la stessa cosa 5 secondi dopo aver letto la notizia... il mondo sarebbe molto piu' triste e grigio senza cospirazionisti! :)

Cappellaio ha detto...

eh infatti. la profezia finale è tristemente vera e realista

AndRea ha detto...

Bravo Diego, lo pagheremo ancora chissà per quanto...quel duomo.

The Comedian ha detto...

Io dico soltanto che Hitler almeno il Reichstag se lo è dovuto incendiare da solo. Qua invece gli è stato tutto servito su un piatto d'argento, gruppi su facebook compresi.


P.S. No, non credo che abbia assoldato uno squilibrato per farsi tirare addosso una statuetta del Duomo sui denti.

Fabio... ha detto...

comedian, statuetta che nessuno ha visto...

Magnolia ha detto...

Perfettamente, tristemente d'accordo.

Miroku ha detto...

Vero...tristemente vero.

Ore e ore di giornali e tv. Come se già non ce ne fossero.

....attentato al re, e la corte riunisce il popolo in inni di idiozia e mediocrità.

accento svedese ha detto...

Il lancio con conseguente ferimento è avvenuto con un tempismo perfetto. Ora nessuno dei suoi può più osare contraddire Silvio.

The Comedian ha detto...

Caro Fabio, se cerchi su youtube troverai il, anzi i video dell'aggressione, in particolare uno dove si vede chiaramente Tartaglia che lancia la statuetta, l'altro in cui il nostro non troppo amato Premier viene colpito da un oggetto (che ovviamente non si riesce a distinguere, visto che è stato lanciato).

Non metto il link. D'altronde, il video sarà stato sicuramente realizzato in studio con delle comparse, i frammenti della statuina li avrà messi la Digos e Tartaglia in realtà sarà un agente dei venusiani venuti a conquistare il mondo; tutto è possibile, nel magico mondo di Complottolandia.

AKAb ha detto...

cazzo.
ci oscureranno tutti...

Greg ha detto...

quoto Comedian a nastro.

e aggiungo che se riuscissimo a vedere il fatto per quello che è, cioè il gesto di un malato mentale, manterremmo più facilmente i nostri umori e la nostra dignità di cittadini italiani al sicuro dagli scherzi della retorica controllata.

Locomotiva ha detto...

Non so se sia tutto un bel trucco, l'ipotesi è intrigante.
Forse fin troppo verosimile.

Va riconosciuto il lavoro di preparazione: quando il Nostro fu pestato col treppiede dal fotografo, la reazione era stata un po' improvvisata.

Stavolta, non una virgola fuori posto: copione già pronto, aggiunti i dettagli e via che si va per tutti i punti fermi del caso.
- "Capitano, mio capitano"
- "É solo una ferita superficiale"
- "Poteva morire, lo hanno protetto dall'alto"
- "Guerriero anche sul letto di morte"
- "Le ultime parole famose"
- "Perdono"
etc.

E il potente coccodrillo giornalistico per cui il duomo di ceramica è paragonato alle pallottole sparate ai grandi della storia e il Picinin Nostro è sostanzialmente equiparabile al Papa, a JFK, a Reagan.
Non hanno citato Lincoln e Togliatti (quest'ultimo pure lui martire della causa e redivivo), strano.

Fabio... ha detto...

Si comedian, si vede un uomo che per 5 secondi agita un oggetto 5x5cm.
5 secondi in cui nessuno dei 15 gorilla si accorge di nulla (anche solo per immolarsi sulla traiettoria).
5cm che gli spaccano un labbro, poi rotolano a spaccargli 2 denti e infine salgono verso l'alto per procurargli un taglio vicino al canale lacrimale.

Il fatto che uno malato (squilibrato è diverso) riesca a lanciare da un paio di metri (se non di più) un oggetto di mezzo chilo (oi, se era 300g o meno col cazzo che gli rompeva la faccia, anche fosse di silicone davvero) tra la calca di una folla e a colpire l'obiettivo stretto tra altre persone...

Cazzo... E' bullseye...

Anvedichejedi ha detto...

Lo perdona, ha detto lui.
... Dove ho già sentito questa frase?...
... Dove?
... Dove?
... In quale film...
... Cacch...
CI SONO!
Schindler's list.
Amon Goeth.
http://www.youtube.com/watch?v=NR4wipToefE

Mattia Bulgarelli (K. Duval) ha detto...

Non è un complotto.
Non da parte dell'uomo che ha fatto di tutto per rendersi superiore ed invulnerabile... Non sta proprio in piedi.

Però sì, la pagheremo tutti.
Soprattutto chi è in Rete e non si fa di teleritalin ogni giorno, con la cansura.

Fabio... ha detto...

QUALCUNO GLI HA PASSATO LA STATUETTA

Che sia stato organizzato di B o che il tizio cerchi di dire che gliel'ha passato Travaglio non lo so...