martedì, dicembre 15, 2009

Farà male.



Maroni prepara un decreto legge per regolamentare le pagine web e i cortei che incitano alla violenza, responsabili di questo clima di tensione.
Il campione mondiale di lancio del duomo ha un blog con tremila accessi al giorno?
Mi sembra di no.
Si è messo d’accordo con se stesso via Twitter per trovarsi in quel posto a quell’ora lì?
Mi sembra di no.
Mesi fa ha creato un gruppo Facebook chiamato Il Duomo volerà?
Direi di no.
E’ stato visto allenarsi alla manifestazione di sabato 5?
No.
Per cui, seguendo più o meno la stessa logica: se sabato sera tre ventenni ubriachi si spalmano contro un albero a bordo di una Punto, io lunedì mattina chiudo la FIAT.
Maroni, parliamone…
Secondo la legge vigente, sono penalmente e civilmente responsabile di tutto quello che scrivo qua sul blogghe. Con la legge attuale sono stati chiusi siti, pagine di faccialibro e interi server. Ci sono blogger in causa e qualcuno in seguito a una querela ha preferito chiudere la propria pagina web.
Maroni, che cosa ti serve di più efficace della legge che hai già?
Che cosa preparate?
E soprattutto: Pierluigi Celli lo sapeva già?

Ieri sera, per sbaglio, giuro, mentre lavoravo sentivo La7.
Qualcuno ha detto:
- In questo momento sarebbe “educato” non andare a fischiare il proprio dissenso ai comizi degli altri.
Citando ad esempio il fischiaggio riservato alla Moratti durante la celebrazione per l’anniversario della strage di Piazza Fontana.
Come si distingue un “comizio degli altri” da un appuntamento istituzionale?
Cazzo. Chi è al governo governa per tutti, non governa solamente per la parte che lo ha eletto.
Ne consegue che non posso manifestare il mio dissenso?
Occhei, sto a casa, dissento su internet.
Nei limiti che mi consente il decreto legge che sta preparando Maroni.
Questo, a casa mia, si chiama regime totalitario.

Ho visto la vignetta di Forattini pubblicata su Il Giornale.
Me la ricorderò a lungo, Giorgio.

13 commenti:

AKAb ha detto...

forattini è sempre stato un pezzo di merda.
senza se e senza ma.

Miroku ha detto...

C'è una degenerazione degli eventi che è raggelante. Giorni fa leggevo Persepolis e quando la protagonista commentava "toh l'anno scorso in Iran quella tizia metteva la minigonna ;ora ha il velo completo" ho avuto un brivido.

Certi valori democratici ci mettono decenni per rafforzarsi e possono essere spazzati via in un secondo. Ora mi chiedo di fronte a questo ennesimo sputo in faccia alla democrazia (fosse anche un annuncio ,tale è) le istituzioni europee che cacchio fanno?

E comunque volendo analizzare le parole di Maroni è il classico annuncio senza capo nè coda figlio di una classe politica che non sa parlare l'italiano e va avanti a forza di slogan :"siti che incitano la violenza" cioè? che violenza? Violenza in generale? Violenza sulle donne, sui bambini ecc? Ma ci sono già criteri per chiudere determinate pagine quando ci sono gli estremi di un reato per cui di che parliamo? Di violenza contro berluscono? E quanto è corto il passaggio tra "chiudiamo i siti che incitano alla violenza" e "chiudiamo i siti che dicono una determinata cosa, che per noi è incitazione alal violenza?". E' ridicolo! E incostituzionale!

Una mia amica mi ha detto scherzando "siamo in un regime e non ce ne accorgiamo". Storicamente , viste le premesse non saremmo così lontani da un epilogo così oscuro. Vediamo quanto ci mette a riassorbersi questa news sperando di andara oltre quanto prima. ..almeno Casini si è dichiarato subito in contrasto con questo ennesimo colpo di genio.

Anonimo ha detto...

A proposito di "senza se e senza ma", adesso pare sia VIETATISSIMO esprimere una qualsivoglia solidarietà al Berlusca se accompagnata da eventuali se e ma. Per quanto mi riguarda, ho intenzione di continuare ad esprimere tutti i se e i ma che voglio. Ci mancherebbe.
Ossequi
Mia

[mr.beast] ha detto...

C'è un solo modo per sopportare una cosa del genere: "Pensa a Maroni in una vasca da bagno con Berlusconi e Dell'Utri che gli pisciano addosso, Alfano che gli caga in bocca e Capezzone in completo sadomaso che li frusta."

Va già meglio, no?

(e chi non ha capito la citazione si vergogni, cribbio)

[mr.beast] ha detto...

ovviamente tanti saluti ai nostri amici controllori! :-D

Arcureo ha detto...

Riporto ciò che ha scritto Gatta Susanna su uno dei miei post riguardo questo fattaccio.

Da: Storia del Terzo Reich, di William Shirer (pp. 212-213):
"Nella notte del 27 febbraio un piccolo reparto d'uomini della SA naziste sparse benzina e sostanze chimiche all'interno del Reichstag (il Parlamento tedesco). Nello stesso tempo un comunista olandese semi-deficiente, Marinus van der Lubbe, che aveva una mania per gli incendi, era ... Mostra tuttopenetrato nell'immenso edificio e per conto suo aveva appiccato qua e là qualche fuoco. Per i nazisti, questo piromane semi-deficiente sembrò inviato dal cielo. [...] Sembra chiaro che van der Lubbe sia stato uno strumento dei nazisti... L'indomani, 28 febbraio, Hitler fece firmare al presidente Hindenburg un "Decreto per la protezione del popolo", col quale venivano soppressi i sette articoli che garantivano le libertà individuali e civili, presentato come "una misura difensiva contro gli atti di violenza commessi dai comunisti a danno dello Stato"...


Vedete un po' voi.

The Comedian ha detto...

Arcureo, mi fa piacere che non sia il solo ad aver pensato a qualche simpatico precedente storico.

Ah, Diego, se Forattini ti fa incazzare per quella robina lì, ti consiglio di non guardare il suo archivio di vignette su Panorama.

accento svedese ha detto...

Chiudiamo solo Radio Padana e mandiamo Maroni a casa.

Magnolia ha detto...

Forattini ha davvero toccato il fondo.
E non specifico cosa c'è, sul fondo, che la Polizia della Purezza del Regime potrebbe entrarmi in casa e sequestrarmi il piccì. E io non c'ho soldi per comprarmi un Mac, cribbio.

Fabio... ha detto...

...internet, altra stretta di Maroni...

Greg ha detto...

"Chi è al governo governa per tutti, non governa solamente per la parte che lo ha eletto"

questo era un parere condiviso fino a qualche mese fa.
prima che i giornali iniziassero a dare a tanti italiani frustrati l'opportunità di farsi le seghe sul ritratto di un presente VARIO ed EVENTUALE.
da veronica lario a forattini è solo merda quella che ci hanno fatto leggere.

ora siamo intrappolati nel circuito uroboro del caos che genera altro caos.
una situazione che fa comodo a TUTTA LA CLASSE politica italiana.

Fabrizio ha detto...

GADALDI, lei è un CRIMINOSO!!

E comunque, ma un bel vaffanculo a Forattini, no?

Anonimo ha detto...

leggo del vice direttore del giornale (si chiamerà così perchè c'è bisogno di provare a fregare chi lo legge che tutto pensa tranne che sia un giornale?)che accusa travaglio e c. in tv a porta a porta; di cicchitto che fa lo stesso in parlamento; di polito che si scaglia contro travaglio reo di complottar per la chiusura del suo inutile fogliaccio dalemiano; forattini fa le vignette che più che fare incazzare, fanno ancora una volta capire il livello culturale della destra e della sua "satira"(anche il bagaglino avrebbe fatto meglio); ecc ecc ecc.

mi viene in mente una battuta del vecchio caro benigni: un giorno davanti Montecitorio arrivò una macchina, si aprì la portiera e non scese nessuno, era casini ... sostituire i vari nomi di questi "signori" a quello di casini per ritrovare il buon umore! ma che ci inc......o a fare, questa gente non è nessuno, chi conta sta ancora al settimo piano del san raffaele, questi eseguono solo gli ordini. dobbiamoa spettare le dichiarazioni e le azioni di berlusconi per capire dove andremo a finire. certo, se fini e casini negli ultimi giorni sono diventati la speranza di questo paese per salvare la democrazia.

ps: ahimè, al nome di casini nella battuta può essere sostituito anche quello di bersani. almeno franceschini in giro si vedeva, quesyto è UN FANTASMA!