giovedì, ottobre 08, 2009

X Factor 3 - quinta puntata -



(Clicca qui per tutte le puntate precedenti.)

Alle 21.05, un Facchinetti ebbro del ripieno di cinquanta Boeri, da il via alla quinta puntata di X Factor. Mara Maionchi esce con una maglietta dei Ramones, in ricordo del suo passato punk, quando nel ‘77 masticava cellerini a Bologna.
Si inizia con un ospite: Federico Zampaglione. Non lo conosco. Fatto sta che escono ‘sto tizio e la sua testa. Giuro, vorrei ascoltarlo pendendo dalle sue labbra e saziarmi con la fulgida luce della sua arte, ma ho un problema: nella mia cucina irrompono tre Ninja del Clan Masaburo e mi sfidano a Scala 40.
Così, mentre un tizio e la sua testa cantano in tivvù, io umilio i Ninja chiudendo in mano tre volte e costringendoli a fuggire carichi di vergogna. La stessa che proverei per Zampacoso se lo avessi ascoltato.
Comunque Zampacoso avrò modo di conoscerlo meglio, visto che rimarrà come giudice aggiunto per tutta la prima manche.
Inzia la gara, e comincia Sofia. La clip che precede la sua esibizione è emblematica. Si chiude con lei che si pone la domanda: “Ma io ho paura di te, o sono io che ho paura di me?”
Guarda, è semplice. Io ho paura delle bambole di porcellana, delle asiatiche in camicia da notte con i capelli davanti alla faccia che si muovono a scatti, del forzuto del circo e delle vespe assassine. Di sicuro non ho paura della versione del circolo per anziani di Gianna Nannini, per cui chetati ragazza mia.
Sofia canta This is the life, camminando scalza su un tapis roulant. Sarebbe più divertente se aumentassero la velocità ad ogni strofa, costringendola ad un finale tipo Bolt sui 100 metri. Invece no. Un tizio tra il pubblico espone il cartello: “Sofia, troverai tutto quello che stai cercando”. Bene, posso essere d’aiuto: Sofia, le chiavi della macchina sono nel duodeno di Pulcherio, il piccolo Labrador. Le ha mangiate. La ricevuta della tintoria è nella tasca sinistra della giacca di Bruno Vespa, il Sacro Graal pare che sia da qualche parte a Rennes Le Chateu chiedi a Giacobbo che lui lo sa, il balsamo lo ha usato tutto Francesca, per cui è inutile che lo cerchi. Altre cose, onestamente, non penso che le stia cercando.
Oggi giudici sono buoni e il pezzo piace. Zampacoso prende la parola e ci da la ricetta per la carbonara perfetta.
E’ il turno di Silver, con Non è nel cuore di Finardi. Canta senza chitarrina, zompando su uno sgabellone, con alle spalle un video in cui due limonano duro. Poi a un certo punto esce anche Dawson di Dawson Creek e assieme a Silver vanno a fare impazzire tutte le teenager.
Il pezzo piace, e Zampacoso ci tiene a dirci come si fa l’abbacchio.
Poi è il momento delle Yavanna, con Smell like a teen spirit dei Nirvana. E io improvvisamente non riesco più a muovermi. Non riesco più a respirare, pensare, guardare, sentire. Lo schermo del mio televisore si gonfia all’infuori e compare una bocca. Una carnosissima bocca di donna con il rossetto rosso. Io mi avvicino, mi inginocchio davanti allo schermo e ci infilo dentro la testa, perdendomi in un incubo senza fine di decadenza, orrore e strazio delle carni. Quando mi rendo conto di non essere in un film di Cronenberg il pezzo delle Yavanna è finito. E io mi ritrovo con la stessa faccia di James Woods. Non ho elementi per giudicare il pezzo, non l’ho visto. Non è mai andato in onda, non è mai stato cantato o pensato.
In questa puntata c’è un grandissimo mistero da svelare. Chi era il tizio con in testa un bidet che si vedeva seduto dietro i vocal coach?
Secondo qualcuno è uno dei giudici della Corte Costituzionale venuto lì a festeggiare. Ma perché aveva in testa un bidet della ideal standard?
Mentre telefono a Giacobbo, danno la parola a Pastore.
Metodi per divertisti con Carlo Pastore #147
Recarsi in stazione e comprare due biglietti per quel treno che attraversa le montagne rocciose. Salire sul treno, aspettare il tempo necessario affinché arrivino tutti i terroristi mercenari. Dopodichè andare nelle cucine, cercare Steven Seagal, indicare verso Pastore dicendogli:
- Steven, dovrai uccidere tutti i cattivi e sarà un lavoro lungo, avrai bisogno di energie. Ti conviene mangiare qualcosa di sostanzioso, tipo la cassoeula. Ecco, ti ho portato la verza.
Passare Carlo Pastore, aggiungere la luganega e le cotiche.
Aspettare almeno tre ore per vedere l’effetto che fa.
Pian pianino, mi passa la faccia da James Woods ed è il momento di Marco.
Dalla clip che mandando in onda, si evince di come Marco abbia bisogno di qualcosa.
Secondo molti, gli servono un paio d’ore in compagnia del Sergente Hartman di Full Metal Jacket.
- Come ti chiami soldato?
- Soldato in che senso?
- Voglio sapere il tuo nome, lurido pezzo di fango vomitato da un cinghiale rincoglionito gonfio di raudi che striscia nel suo stesso liquame ribollente di schifosa schifezza e lasciami sorvolare su ovvi insulti che la tua persona genera negli altri semplicemente esistendo.
- Tu non mi stimi.
Marco canta My baby don’t care e canta benissimo. E’ questo il problema. E’ proprio come quei tizi che se non mettono tutte le scarpe in fila per benino e se non mangiano sempre le stesse cose sclerano, ma poi sono dei geni con la matematica. Ma cacchio. E’ talmente insopportabile che lo prenderebbe a calci in culo anche il Dalai Lama. Si incazza anche Morgan.
Lo dico adesso. Questa edizione la vince Marco, eh.
Dopo sei secoli di polemiche, finisce la prima manche. Zampacoso e la sua testa salutano tutti, e tornano nel villaggio dei Zampacosi dove il vino è sincero ed è fatto con l’uva.
Il televoto decreta che allo scontro finale ci andrà Sofia. Che è come un colpo di scena in Squadra Speciale Cobra 11. Non era ovvio, non era prevedibile. Era annunciato direttamente nel titolo.
Dopo un servizio sul botulino di Mara Maionchi, inizia la seconda manche.
Apre Mario, con Hello I love dei Doors. Riarrangiata su una base da Cugini di Campagna, canta in compagnia di ballerine soldatine, che vengono denudate da schermi pseudo raggi x.
Non mi piace molto. No, no no.
Tocca ai Luana- adorateci-che-siamo-simpatici- Biz. Cantano Futura di Dalla.
La loro esibizione, è da ospiti di un programma estivo di Rai Uno in quarta serata.
Alle 23.40, in diretta da Monticelli D’Ongina, la capitale dell’aglio, va in onda la prima edizione del premio: La più bella tra le trecce. Conducono la serata Mauro de Francesco e Gegia, ospiti musicali i Luana Biz. A questo siamo. E a questo rimaniamo.
Oltre all’identità del misterioso uomo arcigno con il bidet in testa seduto dietro i vocal coach, in questa puntata si svelerà un altro mistero: perché a Morgan non piace Francesca?
Saranno anche cazzi suoi, ma pare che a questa domanda si debba dare forza una risposta. Dopo una clip in merito, esce Francesca in versione dark, che canta Città Vuota di Mina. La canta a Morgan, per Morgan, guardando negli occhi Morgan fino ad avvicinarsi a lui in un romantico tetttatett.
(Non so come si scrive. Sono tamarro e non parlo francese. Anzi, il francese mi fa proprio incazzare, ogni volta che sento qualcuno dire: “nouvelle vague” a me viene da strappare a metà le guide telefoniche.)
Sono le 23.03 ed è il momento delle lacrime. Francesca piange, Tommassini piange, Morgan subisce il fascino della canzone fatta apposta per lui e si complimenta con Francesca.
Arriva Chiara, con Indaco dagli occhi di cielo di Zucchero. Dato che sono sordo, avevo capito: Sindaco dagli occhi di cielo, e avevo pensato a una canzone d'amore dedicata a Cacciari. Ho già detto in passato che il problema di Zucchero è proprio essere Zucchero. Se lui non c’è, va tutto bene. Se lui è presente, basta un suo poster, mi viene da cercare quel gioco da luna park: Martella la Talpa, sperando di trovarne uno abbastanza grande per contenere Zucchero.
Lui non c’è. Chiara canta bene e mi si commuovono anche le piastrelle dell’antibagno.
Damiano chiude la seconda manche, con Che Cossè l’amor di Vinicio Capossela. Che è un po’ come dire: Ma secondo te in questa puntata Daitarn 3 come la forza di che cosa sconfiggerà il Megaborg?
Ha ragione Morgan. Scontatissimo e a rischio di bluff. Potrei dire che siamo già al manierismo senza essere nemmeno passati dal via.
Pare che Claudia Mori sia proprio cotta di Damiano. E' carina e sorride. In effetti, la cosa che mi piace di più di questa edizione di X Factor è proprio Claudia Mori.
Intanto che da casa si televota, è il momento dell’ospitone internazionalone: Mika.
A me è simpatico. Ha la faccia buffa e l’aria di uno bravo a fare quello che fa.
Poi dopo, è tutta questione di gusti. Ma a prescindere, io ho una passione smodata per tutti i gruppi in cui c’è una ragazza che suona la batteria. Ahh, le batteriste! Credo sia una mia perversione che affronterò quando potrò permettermi di andare in analisi.
Intanto, arrivano i risultati.
Lo scontro finale sarà Mario contro Sofia.
Sofia si Nanninizza e mi fa la dura. Mario canta meglio a cappella.
Non fanno gli appelli, e si va direttamente al voto dei giudici.
Morgan dice Sofia.
La Mori dice Marco.
Di nuovo, è tutto nelle mani di Mara Maionchi, che è un po’ come dire: bravo bravo mi sei piaciuto hai cantato bene ma quale botulino che carogna mio marito cazzo merda vaffanculo ti rigo la fiancata della macchina.
Mara dice Mario. Morgan si incazza di brutto e sclera per un manciata di minuti.
Ma non c’è tempo per la royal rumble, perché deve entrare un cantante nuovo. Come sempre, ne vengono proposti uno per categoria, decide il voto da casa.
Mika farà da giudice aggiunto.
Iniziano The Menlove, un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi. Gli orsi hanno pure i fucili e il fiume è in secca.
Cantano un pezzo dei Police, piatti e senza modulazione. Anche Mika è perplesso, oppure ha proprio sempre quella faccia lì.
Poi è il turno di Cristiana, per la categoria di Morgan. Canta un pezzo da gran serata al casinò. Un pezzo molto ecologista, perché su di me ha impatto zero. Tipo che non ho capito il titolo, ma ho capito che era di Costello/Bacharach perché ci tengono a dirmelo due o trecento volte.
Chiude Tatiana, con una canzone frizzantina e molto pop. Tatiana è vestita come un agente immobiliare e per giunta ha il tatami del Cobra Kai ripiegato in testa a mò di fiocco.
Fatene vedere altri tre, dai. Soprattutto per quanto i riguarda i gruppi vocali, che non possiamo rimanere in ostaggio dei Luana Biz, cazzo.
Il pubblico invece, con il sostegno di Mika, decide che la new entry sarà Cristiana.
Per cui, nulla di fatto. Morgan aveva cinque cantanti all’inizio e ne ha ancora cinque alla fine.
Diabolico.
Ore 00.23, fine della quinta puntata di XFactor.

60 commenti:

Anonimo ha detto...

Cioè,
si scrive novèl vag(g). Ignorante! ;)

PS: metodi per divertirsi con Carlo Pastore #140.

Miniaturizzare Carlo Pastore ed inserirlo nel colon di un Sumotori di 250 kg che è appena stato a pranzo, in ordine, da:
1. Giggi lo scureggione
2. Afflato de Panza
3. Anche gli angeli mangiano fagioli
4. Marrabbio, il papà di Kiss me Licia
e dirgli.
"Carlo, ti abbiamo miniaturizzato e adesso devi uscire da lì. Per farlo devi risalire tutto il corpo umano fino ad arrivare al dotto lacrimale dove ti raccoglieremo. Ecco, adesso sei nel colon, per uscire devi andare verso il basso. Si hai capito bene, il dotto è verso il basso".

Aspettare seduti in bagno, con maschera anti-gas, per vedere l'effetto che fà.

Anonimo ha detto...

Stai bluffando, le Yavanna non le hai viste perché eri andato a pulire la lettiera del gatto.
Bello il riferimento a Full Metal Jacket (dal quale evinco che anche il tuo usare il termine "dolla" proviene da lì), e comunque guarda che Marco è meno intronato di quel che sembra, il suo "ti stimo fratello" rivolto a Morgan è un piccolo capolavoro.
Ossequi
Mia

A. S. ha detto...

C'era quasi un intera battuta buona nel tuo pezzo. Complimenti. Non ho sorriso ma quasi.

"...un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi. Gli orsi hanno pure i fucili e il fiume è in secca."

Ora capisco come mai hai fallito come comico anni fa.
Non conosci le regole di base.
Quella frase ad esempio, con qualche aggiustamento sarebbe risultata più comica.
Devi imparare ad andare per accumulo, in crescendo.
Se ad esempio scrivi
"...un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi. Il fiume è in secca. E gli orsi hanno i fucili."
l'effetto è più dirompente (che gli orsi abbiano i fucili è più assurdo di un fiume in secca, quindi va detto per ultimo, per dare il colpo finale). Sicuramente hai capito che intendo.
Se devi divertire almeno fallo bene. È un buon esercizio di scrittura.
Buona giornata.

[mr.beast] ha detto...

Diego, come al solito hai scritto tutta la verità, nient'altro che la verità sulla puntata! :-D

E su marco ci scommetto anche io. :-P

Andrea ha detto...

@ A.S.
Pur condividendo la tua modifica alla frase degli orsi che in effetti è più d'effetto "rigirata", devo dire che adoro assolutamente il modo di scrivere di Diego.
Non ho assolutamente intenzione di difenderlo....non ne ha bisogno.

Anche solo riuscire a rendere simpatica una puntata di xfactor.....è un'impresa degna di nota. E Diego non solo riesce a renderla simpatica, ma commenta in modo appassionato e lucido al tempo stesso.
Concludo dicendo che, sinceramente, non ridurrei il suo lavoro definendolo "comico", molto spesso quando leggo suoi post quello che penso è "geniale". :)

Design270 ha detto...

su marco ci scommette anche mia nonna che non ci sente una mazza.
A parte i soliti complimenti.
A me suonano strane un paio di cosette:
1) ma anche voi è parso di sentire Tomassini sostenere di conoscere Francesca da diversi anni?
Avremo a che fare con una Raccomandata? mmm

2) Morgan è insopportabile anche a voi quando si arrampica sugli specchi? belin con Francesca è un avanti e indietro a sparare cacchiate, smentirle, ripeterle, sembra Berlusconi.

3) Sto giochetto di Morgan di littigare in diretta con i suoi cantanti migliori sta diventando ridicolo. Anche perché, con Beccucci l'anno passato non rischiava nulla ma Marco quest'anno mira a ghiandarsi qualcuno li dentro e se si troverà Morgan chinato per sbaglio a raccogliere la saponetta vedrete che ridere.

4) Io insisto secondo me Francesca ricorda Cinzia Leone.

5) Sofia all'anagrafe si chiama Francesca e l'hanno chiamata Sofia perché la Raccomandata si chiama Francesca. Ora dico vabbè che sei Raccomandata ma perché non hanno cambiato nome a te? Potevano chiamarti CINZIA, no?

S3Keno ha detto...

Ma davvero non conosci Federico Zampaglione o quantomeno la sua (lunga) precedente militanza con i suoi Tiromancino?
Scaricati almeno "La descrizione di un attimo" del 2000, album del loro miglior periodo Riccardo Sinigallia (che produceva il tutto) bello bello dalla prima all'ultima traccia (contiene tra le altre "Due destini", "Strade", "Muovo le ali di nuovo", "Roma di notte" feat. Frankie Hi-Nrg, oltre al pezzo che dà il titolo al disco)...
Poi mi dici.
Poi ne riparliamo ;)

Joel ha detto...

Tra l'altro l'ultima della nuove prooposte, quella bionda della mori, la prima volta che l'hanno inquadrata era uguale a KAtiana (si chiama così no?) quella bionda di katia e valeria, mi aspettavo da un momento all'altro un: Brava, brava, brava!

Andrea Alfano ha detto...

Questa settimana ti sei superato, sono tre ore che sto ridendo da solo...

fedemuki ha detto...

claudia mori però dai... è insopportabile cazz!!
come faccio a non adorare morgan... visto che si chiama come il mio cagnolino...

A.S. ti fa scuola eh???

cià

Anonimo ha detto...

@ A.S.

Non penso si tratti di come si scrive, ma di ciò che si scrive.
Altrimenti si dovrebbe puntualizzare anche su tutti gli errori di battitura.
D'altra parte c'è una bella differenza tra il far ridere e l'essere interessante.
Grande Diego!
Continua a sublimarci, anche sei i tuoi climax e anticlimax nn sono perfetti ;-)

Anonimo ha detto...

mi sono immaginata questa scena:
"- Voglio sapere il tuo nome, lurido pezzo di fango vomitato da un cinghiale rincoglionito gonfio di raudi che striscia nel suo stesso liquame ribollente di schifosa schifezza e lasciami sorvolare su ovvi insulti che la tua persona genera negli altri semplicemente esistendo.
- Tu non mi stimi."
e ho riso come una scema per 5 minuti...per fortuna sono arrivata presto in ufficio e non c'era nessuno...
non so se ghandi lo prenderebbe a calci in c..o... io di sicuro sì! peccato perché è davvero molto bravo. mi ricorda un po' morgan, e secondo me lo ricorda anche a lui, per questo si incazza in quel modo!
silvia

michaela ha detto...

non ho capito cosa ti piace della mori. mi sembra più lenta dei salmoni citati sopra...
si vede che alla fine della puntata eri esausto... se tatiana avesse cantato prima credo che saresti stato ancora più caustico con la sua mise...

A. S. ha detto...

@Andrea:

Diego invece ha bisogno di essere difeso credimi.
Ad ogni modo dal tuo commento si evince che X-Factor non ti è simpatico.
Come fai a saperlo?
Lo segui?
Ma se non ti piace perchè lo segui?
Perchè ti piace comportarti da stupido o forse, prendendomi in giro, stai dando dello stupido a me?
Per concludere... la "genialità" è altra cosa. Se ridi e gridi "genio" leggendo un resoconto di questo genere, allora forse dovresti rivedere la tua scala di valori e... ecco forse dovresti spegnere la televisione e leggere di più.

@Anonimo del commento 11:
fratello che con me condividi le gioie e il divertimento dell'anonimato, mi sento in dovere di risponderti con gaudio.
Cit: "Non penso si tratti di come si scrive, ma di ciò che si scrive."

Esatto. Se si sta discutendo di merda, ciò che ne verrà fuori non saranno altro che chiacchiere di merda.
Siamo ciò che mangiamo (vogliano scusarmi gli eventuali coprofagi che seguono il blog, parlavo per similitudini. niente di personale).
Quello che voglio dire è che, sì, c'è una bella differenza tra il far ridere e l'essere interessante, ma appunto questo post non è neanche interessante, perchè ciò di cui parla non è interessante in partenza (escluso per i coprofagi, ovvio).
Proprio perchè non è interessante, sarebbe almeno carino da parte dell'autore, se fosse almeno divertente (invece di essere un atto onanistico in cui solo lui si diverte scrivendo. Con tutto il rispetto per l'onanismo.)

Filippo ha detto...

La cosa che più mi ha stupito dello scritto è che non conosci Zampacoso. E' una gag o è tutta la verità nient'altro che la verità? S3Keno ti ha già dato qualche indicazione musicale, io ti segnalo il suo ultimo lavoro cinematografico, Shadow. Cera di rilanciare l'horror nostrano, quindi potrebbe interessarti. Al link seguente trovi una serie di articoli sul film e un'intervista: http://www.i400calci.com/tag/shadow/

Anonimo ha detto...

@ A.S.

Anch'io mi sento di risponderti (con gaudio?).
Ti ringrio per avermi/ci edotto/i con un'attenta analisi filosofico- filologica.
Nondum matura est, nolo acerbam sumere nel tuo caso

Anvedichejedi ha detto...

Parafrasando Diego:
... ma chi cakkien è A.S.?

... un agente provocatore del Sismi (Sobillatori Indefessi Spacca Maroni Improvvisati) e del Sisde (Sdegnosi Insoddisfatti Seguaci Diegofili Estemporanei)?

... un membro del Moìghe (in veneziano: "Smettila")?

Mi consenta alcune obiezioni, cribbio!
1) a ME, Diego fa ridere. Molto. Anzi: fa sbellicare, scompisciare, esilarare. E parlo con cognizione di causa, essendo stata la compagna di vita e lavoro di uno degli uomini (e autori di fumetti) più divertenti mai esistiti: Bonvi.

2) tecnicamente e seriamente - mi scusi lei, aesse Grey... sono un'ex sce(m)neggiatrice e copy pubblicitaria, purtroppo per me -: la frase sugli orsi rigirata non è + dirompente affatto, ma solo + lunga. Punto. Introduce ben due pause ad effetto dopo la prima... il che, può piacere o meno. Ed è meno efficace. A me suona da vecchio avanspettacolo e molto meno moderna, invece.
("battuta introduttiva-rullo di tamburo-pausa-battuta finale".
E lunghezza e comicità vanno poco d'accordo: diciamo che molto dipende dai tempi comici che vuoi dare.

Ora, la battuta in sé sarebbe perfetta anche - semmai - togliendo il riferimento al fiume in secca e agli orsi.
"...un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi"
Fa già ridere, e non poco, così.
Ma se tu la pronunci come un monologo-fiume, stile chiusa di Woody Allen, va benissimo invece così com'è.
"...un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi. Gli orsi hanno (pure) i fucili e il fiume è in secca."

Se invece ami le pause ad effetto, può essere accettabile la modifica proposta, che ne drammatizza un po'l'effetto, però:
"...un gruppo vocale che ha meno speranze di un salmone lento che risale le rapide nella valle degli orsi. (Pausa) Il fiume è in secca. (pausa) E gli orsi hanno i fucili."
Ma così appesantisci l'effetto: sposti infatti l'importanza della battuta chiave che è la prima sulle altre due a dettaglio, che invece non aggiungono nulla in più di comico a quella iniziale.

(E questa è solo la prima parte...)

Anvedichejedi ha detto...

3) Aesse(lunga), perché pensi che il mondo intero ce l'abbia con te?
3bis) Perché (accento acuto e non grave, please...) tanta acredine contro il povero Andrea, reo solo di aver scritto che Diego lo fa ridere?
3 ter) Perché il fatto che Diego faccia ridere ti turba tanto? 3 quater) Perché le tue critiche, che vorrebbero essere costruttive, mi suonano invece sottilmente livorose e pure un filino invidiosette?

4) Perché mai Diego sarebbe un comico fallito (capisco avesse provato a farsi ammettere senza successo allo Stabile di Genova) e andrebbe difeso, di grazia, quando mi pare che lo sappia fare benissimo da solo?

5) "Che cos'è il genio?". "È fantasia, intuizione, decisione e velocità di esecuzione" (Amici Miei, atto I).

Non credo che in questa sede si giudichi il lavoro di Marx (Groucho, a volte anche Karl) Ennio Flaiano, Marcello Marchesi o Woody Allen - autori di testi comici indiscutibilmente geniali.
Pretendere di trasformare questo, che è un mero divertissement dell'autore, in qualcos'altro di + impegnativo, è fuorviante e pure capzioso.

"Ecco forse dovresti spegnere la televisione e leggere di più".

Ellamadonna!!! La vogliamo finire con la storia che il libro è buono e la tv è diseducativa? Ma che due maroni... Mi sembri un delegato alle primarie del Pd: sìì meno rigido, capirai che la tv è uno spunto creativo formidabile e ne trarrà beneficio indiretto anche il tuo colon sigma, credimi...

6) A proposito di colon... parlando di merda: sarà che gli scarabei stercorari a me stanno tanto simpatici come metafora esistenziale, ma che c'è di tanto biasimevole a farlo? Non comprendo il tuo anatema.
Qui trovi di tutto: il serio, il faceto e il defecato. Dove sta il problema, dì?

7) E soprattutto, cos'è interessante per te, sentiamo?
Erudiscici che son curiosa...

8)"un atto onanistico in cui solo lui si diverte scrivendo".
... Siamo tutti figli di Onan il barbaro, allora, visto che ridiamo assieme a lui? E poi, ovvìa... Mai disprezzare l'onanismo, diceva il buon vecchio Woddy che la sapeva lunga: dopotutto, è fare sesso con una persona che stimate...

Diego Cajelli ha detto...

@A.S.
Che dirti...
Sono felice che qualcuno si prenda la briga di insegnarmi qualcosa, specialmente quando viene fatto usando quel metodo molto coerente dell'anonimato.
Oh, mica è colpa mia se qualcuno si vergogna della propria identità.
E' chiaro che a seconda di chi te la racconta la storia cambia, come insegna Rashōmon, comunque sia, il motivo principale del mio fallimento come cabarettista è stato che a un certo punto mi sono rotto i coglioni di farlo e ho piantato lì.


Questione Zampacoso
Mentre giocavo a scala 40 con i Ninja, qualche nota è arrivata al mio orecchio... Mi dispiace, ma non fa per me.
Se mi assicurate che Zampacoso dirige in modo diverso a come canta, allora un divvuddì ce lo compro anche.

Questione Claudia Mori.
Non so perchè ma mi piace.
Forse mi piace perchè prima mi spaventava, forse mi piace perchè mi sembra sincera nei commenti, per quanto possa essere sincero un momento televisivo, ma vi prego, non scomodiamo Debord che non è il caso.

Questione Francesca/Tommasini
Bisognerà indagare.

Planetary ha detto...

Dai ma nemmeno un accenno che ieri Morgan era palesemente fatto? :) (o 'mbriaco)

Anvedichejedi ha detto...

Dimenticavo...

Divertirsi con Carlo Pastore n°101113:
1) vestirlo da Cassano in maglia nazionale
2) infilarlo in un gigantesco pacco regalo e dirgli: "Quando sentirai suonare il campanello, esci fuori dal pacco e grida come Anita Ekberg nella Dolce Vita di Fellini: "Marcello, ailloviù!"
(Pastore al solo nome "Fellini" si golemizza e mostra un'obbiedenza cieca, pronta e assoluta)
3) spedire il pacco regalo a Marcello Lippi - Viareggio

Aspettare sotto casa Lippi per vedere l'effetto che fa.

P.S. Ieri a me Mario è piaciuto quando cantava i Doors, invece, toh: avrei tenuto lui e non Sofia, che mi suscita le stesse emozioni di un saggio sulla paradentosi nella sala d'aspetto del mio dentista. Invece, avrei ucciso le Yavanna nell'incipit di Smell Like Teen Spirits (dopo no, han recuperato) e sottoposto ad atroci supplizi in uso nella dinastia Sung i Menlove, che hanno massacrato una delle mie canzone preferite.
(Ma questa gente, l'inglese? Un po' di rèpid ìnglish con il corriere della sera in 12 comode cassette, no?)
Cristiana non mi piace: è la versione 8.0 con le tette di Ornella.
Glissiamo su quel megaraccomandato di Damiano, che ancora non capisco cosa ci stia a fare.
Marco sa cantare, ma è simpatico come una colica renale a notte fonda: staremo a vedere cosa farà. Mi ricorda (in modo inquietante) come atteggiamento Daniele Magro.

Giusto, brava Planetary. Morgan deve aver bevuto qualcosa di psicotropo, o fatto qualcosa nel cambio d'abito... credo rilassante e non eccitante, visto che a inizio serata era sveglino e poi è collassato impastandosi persino sui nomi...

Arturo Saccenti ha detto...

@Anvedichejedi:

ti ringrazio per la spiegazione che mi evita la fatica di spiegare a tutti gli altri il mistero svelato del perchè la pubblicità in Italia è andata a puttane da anni (classifiche alla mano). Ora si spiegano tante cose.

Ed evito di dirti quanto è assurda e tecnicamente errata la tua analisi (?). Ti dò però un consiglio: un copy dovrebbe essere maestro di sintesi, mentre tu sei stata così logorroica che nel frattempo la DeMauro ha fatto in tempo ad andare in stampa con una nuova edizione del dizionario. Vergata a mano.
Inoltre ti consiglierei anche di evitare di scrivere in maniera così ampollosa e inutilmente piena di virtuosismi letterari (le battute con i giochi di parole li usano i comici che non hanno idee). Più che altro perchè dai l'impressione di voler pateticamente strappare un applauso a tutti i costi per le tue alquanto discutibili doti.

Però, con tutto l'amore che nutro ancora oggi per l'immenso Bonvi, non posso evitare di dirti che l'infelice battuta con cui legittimi il tuo buon gusto in fatto di comicità, è davvero patetica e di cattivo gusto (chiedo venia per il "bisticcio")
Come se ad esempio dicessi che è sufficiente essere sposati ad un maestro di pianoforte o sedersi di fronte allo strumento per poter dire di saperne tutto su tale strumento.
Cattivo gusto e presunzione: vuoi forse rubarmi la scena?

@Diego
egregio Cajelli...
A che pro firmarmi? (la accontento subito comunque).
Che può mai dirle il mio nome? Vuol forse scorrere l'elenco telefonico per venirmi a cercare? Ahimè... temo di essere lontanuccio.

"il motivo principale del mio fallimento come cabarettista è stato che a un certo punto mi sono rotto i coglioni di farlo e ho piantato lì."

Aaah... quindi dovremmo anche esserle grati!!! Ma bene... senza pudore eh? Tsè.
Anzi "tsé"

Diego Cajelli ha detto...

@Arturo
In effetti hai ragione. l'anonimato è una buona dimensione per te.
Comunque sia...
Il vaso l'hai visto. Vedi di centrarlo e di non farla troppo fuori.

A. S. ha detto...

è il vaso che è troppo piccolo: non basta.


Vabbè, "mi dispiace, devo andaaare".
Pulisci tu vero?
au revoir


P.S.: non mollare. Puoi farcela.

anna fabbri ha detto...

@Arturo
non offenderti ma:
non ti piace XFactor,
non ti piace come lo commenta Diego,
non ti piacciono i commenti dei suoi amici,

che ci vieni a fare sul suo blog?

Anonimo ha detto...

Gente, sulla storia delle raccomandazioni sto raccogliendo alcuni indizi:

1)Al processo ad x factor, dopo l'eliminazione degli horrible porno sailcazzochè, uno dei tre baldi giovani si rivolege a Peroni (quello con le bombette oscene, pm del processo e discografico) "Tu ci conosci...tu sai come sono i nostri live." E bombettaman annuisce.

2)Durante una puntata, dopo l'esibizione di Sofia, sempre bombettaman la apostrofa così "So come sei davvero sul palco, ti ho visto quando eri sul palco CON LIGABUE"

3)Sempre al processo, dopo l'eliminazione degli A&K, viene palesato dagli autori attraverso un video che quello basso e pelato è stato per ben due volte A SANREMO (staccato o attaccato? bohhh)

4)Quella che sapete anche voi, Tommassini che se ne esce con la frase "Conosco Francesca da anni" ripetuta per ben due volte.

Aspettiamo ulteriori indizi.
Silvia

Arturo ha detto...

semplice
vengo a leggere i commenti: sono estremamente divertenti.
Consideralo un hobby.

C'è chi guarda i video divertenti su youtube, c'è chi si racconta barzellette su Facebook... io vengo qui quando mi annoio e voglio ridere :)

Lalla ha detto...

a) Cosa gli hai fatto al questo povero A.S. per farlo diventare più acido di uno yogurt al limone?

b) Zampacoso dirige peggio di come canta, ma se hai sedici anni e sei in PMS La descrizione di un attimo ti farà ricordare un sacco di grandi amori sofferti e piangerai con soddisfazione

c) [ti tocchi]

d) Vince Marco sicuro, e il premio glielo vorrà consegnare Morgan personalmente.

michaela ha detto...

credo che qualcuno abbia esagerato con cena / colazione: l'acidità abbonda. ma... appunto, se non piace x factor, non piace il blog e tutto il resto... il mondo è grande, no? grandioso il metodo per divertirsi con carlo pastore n°101113... ho ancora le lacrime...

Anonimo ha detto...

@ A.S.

Arrivi, sporchi e te ne vai.
Anzi torni.
Entri in una casa dici che l'arredamento fa schifo, il cibo peggio, il padrone di casa è un fallito, gli ospiti sono tutti degli inetti, perchè si divertono.
Ma chi ti ha invitato?
Nessuno? Sei entrato perchè la porta era aperta?
Benissimo.
La porta è sempre aperta . . . per uscire.

Arturo ha detto...

Non posso. O meglio, potrei ma non voglio. Il tuo capo del governo insegna che in una democrazia puoi fare il cazzo che ti pare.
Mi adeguo alla moda.

Ho sentito parlare di yogurt al limone! Ottimo. Si possono avere anche degli stuzzichini salati? Niente? Delle patatine?
Ma cristo, in questa casa non c'è mai un cazzo! Chi è che fa la spesa, dannazione?

Design270 ha detto...

secondo me A.S. è lo stesso Diego che ci piglia per il naso.

eh eh eh è troppo caricaturale. :-)

Ah! Quante rivelazioni di Raccomandati, che bello che bello.

Anonimo ha detto...

@ Arturo

Non è il mio capo di governo, sarà il tuo. Ecco perchè sei così. E porta qualcosa la prossima volta che ti presenti, così nn saremo costretti ad ascoltare le tue lagnanze

Filippo ha detto...

Saccenti di nome e di fatto, mi viene da dire usando un gioco di parole da comico senza idee.

Effetto applauso a tutti i costi: CLAP! CLAP! CLAP!

Precisazioni su Zampacoso: di musica so gran poco, quindi non so dirti com'è. Se mi limito a quello che ho visto e sentito ieri a X-Factor non mi è sembrato un granché. Per quanto riguarda il cinema Shadow è il suo secondo film, deve ancora uscire nelle sale, ma chi l'ha visto in anteprima ne parla bene. Il suo primo lavoro, Nero Bifamiliare, non era un horror, era una commedia grottesca che mi ha interessato dal punto di vista dell'idea, della storia - mi sono sembrate originali - piuttosto che della regia in senso stretto. Non è certo un capolavoro, per carità, ma ho visto di molto molto molto peggio. Insomma, non ti assicuro nulla per ora, se sarà il caso lo farò in seguito.

A. ha detto...

@Anonimo:
fino a prova contraria abito all'estero.


@Design:
stai sopravvalutando il Cajelli.
Poi si monta la testa. Come un omino della Lego, sì.

Anvedichejedi ha detto...

Wow, nessuno mi aveva mai attribuito la rovina catastrofica di un intero settore, prima!!!
Però... oggi mi sento realizzata!
E poi, se la pubblicità è andata a puttane (prego: escort), a quanto pare sono in numerosa e lieta compagnia...

Arturo, benedetto ragazzo (?!?): premesso che mai mi sognerei di rubare la scena a un talento naturale come il tuo, ma sei de coccio davero! Dunque, ricominciamo... avendo avuto la fortuna (e l'allegria) di lavorarci e starci assieme, al Bonvi, che divertente lo era parecchio, gli uomini che sanno far ridere li so riconoscere. Mi piacciono e mi divertono. Punto. Nè più, né meno.
Non farmi dire quello che non ho detto, o penserò di te che sei una persona MOLTO più sgradevole di quanto già non sembri essere qui. Ti dirò: se Bonvi ti sentisse, liquiderebbe tutta la tua insensata e ridicola querelle con una delle sue fantastiche risate di gola.
Il che mi pare, oggettivamente, il modo migliore per farlo.
Io lo sto facendo ora...

E Diego, che ti piaccia o meno, divertente lo è. Molto. Non lo dico solo io: è un dato di fatto. A te non piace, ok. Ma allora perché ci ammorbi qui con le tue lezioni non richieste e ben poco gentili, scusa?
Chi te lo fa fare? Te l'ha ordinato il medico?

Noto comunque che oltre ad essere del tutto sprovvisto d'ironia (in compenso, il sarcasmo abbonda: e da che pulpito parlare a me di logorrea e ampollosità...) e indisposto a giocare con noi, qui, non hai ancora risposto ad una sola delle domande che ti ho fatto. Il che mi dà a pensare e avvalora la mia ipotesi peggiore di un tuo rancore personale. Coperto dalla non riconoscibilità che non ti rende di certo un modello di coraggio.

E a me i codardi non piacciono, tutto qui.

Un'ultima cosa (e con questo chiudo, visto che siamo ampiamente ot e me ne scuso con Diego, ma tant'è).

Parafrasandoti, ti ringrazio di avermi delucidato con esemplare chiarezza il motivo per il quale, da anni in Italia, la figura dell'intellettuale è diventato, ahilui, un pallosissimo trituraminchia autoreferenziale

Arturo S. ha detto...

- Per lo meno non ho mai detto di essere un copy.


- Domande? quali "domande"?


- Ok, ora ho la conferma che non sai cos'è l'ironia. Perfetto.


- Rancore personale? Perchè. Per chi. Per cosa.

- "Italia"? Io "intellettuale"? Ah ah ah ah ah (comunque, caspita, grazie!!!)



Proprio non te ne accorgi è?
ahahahah

Diego Cajelli ha detto...

Non mi ricordo più quale era la politica di questo blog sul cibare o meno le bestioline.
Mi sa che non c'è una politica a riguardo.
Chiederò a qualcuno di più esperto...

[mr.beast] ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
[mr.beast] ha detto...

Basterebbe la politica del "don't feed the troll" una volta che il troll ha rotto i coglioni. :-P

Joel ha detto...

MI sa che il pubblico del blog nei giorni post-x factor sia troppo vario per poter adoperare una qualsiasi politica di nutrizione delle bestioline, ci si puo fare poco.
Comunque a me la spiegazione di Anvedichejedi sula battuta mi ha convinto, me la sono immaginata recitata e funziona in entrambi i modi ma diversamente, potremmo tutti fare una riflessione sui tempi comici e provare a girare alcune battute per vedere come fanno più ridere, sarebbe costruttivo, impareremmo qualcosa, io l'ho già fatto, grazie bestiolina.

Felson ha detto...

Comunque il più grande misfatto di Cajelli di fare la cassoeula con la luganega, non passiamolo sotto silenzio.

la formica ha detto...

ancora grazie a chi vede xfactor al mio posto e mi fa il resoconto.
la mori mi sta sul gozzo, morgan è più stracotto di un ragù, mara si salva, parla poco e non rompe le palle.
ancora grazie

sedavvero ha detto...

Diego, che meraviglia.
Ancora rido per Pastore che segue i lemmings suoi simili.Lo so che è della scorsa puntata, ma è un'immagine definitiva:la PERFEZIONE.
Dio ti conservi!
Grazie grazie grazie,
Carla

Kromo ha detto...

ok, arrivo anche questa settimana... lascio perdere i rompipalle che tanto non contano un ca**o. appoggio la nuova entrata anche se preferirei appoggiarglielo, di continuo, e continuo (AAAHHH...)
sono un po' stranito che non si sia ancora arrivati a questo (o magari è così ovvio che sono fulminato io!):
questa persona

http://www.sponsorizzati.it/images/278fbea728orella.jpg-350x300.jpg

è in realtà questa?

http://i67.photobucket.com/albums/h285/kai00/leonida.jpg

oppure questa?

http://spettacoli.tiscali.it/media/09/09/barbareschi_kika_482.jpg_370468210.jpg

p.s.: grande Diegox... :)

Mizzi ha detto...

... in generale... per chi è bravo solo a criticare e polemizzare... dico:
"Giocatevela un emozione ogni tanto!!"
Alla prossima!

giorgia ha detto...

...incredibile, leggendo questi post sembra di stare a l'arena di domenica in... :-) chi fa pappalardo? chi fa cecchi paone??

Anvedichejedi ha detto...

Quoto la proposta di Joel, che trovo molto interessante e ringrazio per la stima (almeno lui ne ha capito il senso!), dato che mi costringe a rivangare vecchi e cari ricordi, ma soprattutto deliziose e assai vivaci discussioni con amici fumettari, registi e comici.
Proporrei di trasformare, col permesso del padrone di casa, qui, in esercizio creat(t)ivo alcune notissime battute di film e telefilm note a noi tutti. Ci state?

Anonimo ha detto...

Wow... per un momento mi è sembrato di stare a X Factor....

Federica

p.s.: sono molto delusa, la verve polemica dei giudici sta mettendo in ombra Carlo Pastore e mi è quasi passata la voglia di divertirmi. Quasi.

Miroku ha detto...

Ouch non sono riuscito a leggere tutti i commenti..

..comunque la correzione sullabattuta dei salmoni può essere corretta ma il lavoro di editing del post è minimo se lo si posta in nottata o comunque entro il giorno dopo. Credo sia più un atto estemporaneo. Ci si dovrebbe abituare ad essere perfetti estemporaneamente (e dopo tre ore di X factor un minimo di lucidità si perde :) )

Si, anche io ho notato una sospetta sovraeccitazione di Morgan e qualcosa di strano nelle parole di Tommasini su Francesca...chissà

batchiara ha detto...

Io sta puntata l'ho sofferta un po': più lunga di Sanremo, più polemiche che ad Amici.

Levate la RedBull a Morgan e qualsiasi cosa stia infastidendo costantemente la Mori, cosi' si torna a discutere su un piano civile. Oh.

sustrom ha detto...

@anvedichejedi
ma sai che è proprio un piacere leggere una persona che scrive in italiano così bene come te?.
@diego cajelli
complimenti per lo stile e la classe con cui hai risposto al flamer. Da come si esprime mi dà l'idea di un lettore appassionato di nazioneindiana...

Miroku ha detto...

Ops oggi ho letto qualche altro commento e mi sono accorto che il mio precedente cadeva in un dibattito apocalittico (di cui fra l'altro ho letto poche battute)

giusto per chiarire -non che ci sia effettivo interesse o bisogno- avevo trovato interessante lacorrezione della battuta sotto il profilo tencico (così comela prima risposta di anvediche ecc) per personale interesse alle tecniche di scrittura; quando sono arrivato all'onanismo e alla coprofagia ho colto i toni effettivi della discussione, non leggendo molto oltre.

I tanti commenti positivi parlano da soli, ma per dire la mia, non avrei moltissimo interesse ad assistere ad atti di autoerotismo del Cajelli (con tutto il rispetto per lui e per chi invece trova quest'attività interessante) per cui, almeno personalmente, escluderei le recensione di X Factor siano un esempio di onanismo dell'autore.

E se lo fosse...beh si direbbe che Cajelli sia circondato da tanti pervertiti.

Anonimo ha detto...

Sai, io sto su MySpace e frequento (ormai pochissimo) il forum e...da che è riapparso il censore de'noantri m'è preso un coccolone! Cazzo! Pure qua quegli scassami****!? Per fortuna no ma...che cacchio vuole? Non ha niente di meglio da fare? E' uno dei tanti epuratori della rete? Di quelli che vogliono insegnarci come si ride e perchè?
Vabbè, intanto torno a fustigarmi per aver osato ridere come le scimmie (cit. da Il Nome della Rosa, il film) leggendo la recensione, ed altro, del Diego.

ISA

Anonimo ha detto...

grazie Diego!
non guardo più x-factor ormai, però non mi perdo nessuna delle tue recensioni!

cif

Anonimo ha detto...

(Zampacoso che viene da dove il vino è sincero ed è fatto con l'uva)come al solito non deludi
continua cosi!!!!!

Anonimo ha detto...

Diego AS è la Maionchi che cerca di farti dire bravo mi sei piaciuto cazzo merda vaffanculo

ps. perchè ti arrabbi Mara.....
stai al gioco

Anonimo ha detto...

Cazzo se 6 divertente... la metafora del salmone lento nel fiume in secca della valle degli orsi col fucile è da scompiscio puro..penso che ti leggerò ancora... ola

Andrea ha detto...

@ Arturo

Rileggo solo oggi il blog dopo qualche giorno e trovo questa tua frase riferita a me:

" @Andrea:

Diego invece ha bisogno di essere difeso credimi.
Ad ogni modo dal tuo commento si evince che X-Factor non ti è simpatico.
Come fai a saperlo?
Lo segui?
Ma se non ti piace perchè lo segui?
Perchè ti piace comportarti da stupido o forse, prendendomi in giro, stai dando dello stupido a me?
Per concludere... la "genialità" è altra cosa. Se ridi e gridi "genio" leggendo un resoconto di questo genere, allora forse dovresti rivedere la tua scala di valori e... ecco forse dovresti spegnere la televisione e leggere di più.
"

Odio polemizzare senza costrutto quindi non l'ho fatto nel mio post (nel quale peraltro NON ti ho preso in giro e tantomeno dato dello stupido) e tantomeno lo farò in questo anche se la tentazione ci sarebbe.
Ti ho risposto in maniera pacata e civile dando quelle che secondo me erano le puntualizzazioni del caso e peraltro dandoti pure ragione in un caso.

Punto.

Puoi essere concorde o meno ma quelle son le mie personalissime idee.
Ora....se la pensi come me....mi fa piacere....se invece non la pensi come me ma esponi le tue argomentazioni in maniera civile e rispettosa ti rispondo...... altrimenti, ovviamente, lascio scorrere.
"Panta rei" diceva il buon vecchio Eraclito. Tutto scorre.......

Anonimo ha detto...

Io non ho ancora capito su quali basi viene valutata un cantante avere quesot xfactor.



http://pagineazzurre.net
http://searchweb.it