martedì, ottobre 20, 2009

Bondi che scrive a La Stampa.



Carne e metallo. Chiodi sotto le unghie. Ganci da macellaio nelle carni, lamette da barba conficcate nelle gengive.
Non credevo che Sandro Bondi fosse un esteta dell’horror moderno.
Anzi, dirò di più.
Non credevo che Sandro Bondi riuscisse, usando solo le parole, a trasmettermi quel senso di sconfinata ansia e obliqua inquietudine che mi regalano i lavori di Joel Peter Witkin.
Eppure, alcuni passaggi della sua letterina a La Stampa sono rasoiate sulla carne viva, richiamano nettamente Interrupted Reading, sono insostenibili da una mente razionale, come un gita infernale al Benjamenta Institute dei fratelli Quay.
Parole che diventano un denso percolato di coscienza che muore, sprofonda nell’abisso, verbi e aggettivi che rotolano in quella materia anfibia comunemente nota come merda.
Se hai coraggio. Puoi leggere la letterina cliccando qui.

11 commenti:

Joel ha detto...

Joel - polipone...

suXgiu! ha detto...

Grazie Diè, rischiavo di perdermi questa lezione magistrale impartita con umiltà e pietà da messer "so tutto io e mi dispiace per voi" Bondi!

the.duch ha detto...

ahhhhhhhhh!!!! <----- prima reazione
.
..
...
.... ma infatti!
famose Bondi segretario del PD e la facciamo finita no?
cazzo stiamo a perder tempo?

Matteo ha detto...

Perdonate la mia debolezza, non sono riuscito a finirlo: quando sento parlare di Bondi la mia mente è occupata da una sola immagine, direttamente da
The Human Centipede

www.i400calci.com/2009/09/ff09-the-human-centipede/

Berlusconi in testa, Bonaiuti in mezzo e Bondi a chiudere la fila, con Capezzone che piange perchè non lo lasciano fare il quarto...

flovisual ha detto...

Mah io a Berlusconi nel centipede avrei dato un ruolo di secondo piano... comunque qui si sta perdendo il fairplay e siccome se non lo faccio io lo farà qualche fanatico tra due-tre commenti devo difendere Bondi e l'Italia che vuole crescere e soprattutto sia chiaro che questa opposizione meno spocchiosa invocata generosamente da Bondi non ci risulta poi così necessaria. Anzi sarebbe proprio ora di smetterla di opporsi.

Alessandro Arcuri ha detto...

E quello chi è? Il Dottor Zoidberg?

Old Red Alligator ha detto...

Due ore di Cicchitto e Scajola su Ballarò...pensavo di risollervarmi il morale in rete...niente da fare...non c'è limite al peggio...sigh...

p!o ha detto...

Mi piace come Bondi parli male di quella sinistra da cui lui stesso, "storicamente", proviene.

Nessun accenno poi al fatto che Berlusconi si sia autoimposto come leader di tutta la destra, altro che democrazia; peccato che il PDL - pardon - peccato che SB non abbia il la volontà o il coraggio di sottoporsi alle primarie, forse (forse, eh!) le sorprese non mancherebbero...

Miroku ha detto...

Scusa. Ho letto la prima metà e sono annegato nello spropositato numero di volte in cui ha ripetuto "sinistra" e "volontà della maggioranza".
Curiosa la visione per cui una volta che hai vinto le elezioni nessuno può giudicare il tuo operato e cambiare idea "mi avete votato tiè ora sto fino alla fine anche se faccio minchiate perchè siamo in democrazia". Ma stiamo veramente a parlare di Bondi? Scomparso Berlusconi svanira come statua di pappa reale nell'oblio che merita.

Anonimo ha detto...

Assieme a tutti gli altri a busta paga del telepremier... praticamente i cassintegrati di mezzo parlamento.

flovisual ha detto...

a proposito di busta paga mica ce lo sapevo che Buondì fosse un altro dei peccatori stalinisti redenti dal carisma pecuniario di mastro-tacco, santa wikipedia...

http://it.wikipedia.org/wiki/Sandro_Bondi