lunedì, luglio 20, 2009

Dampyr a Bomarzo!



Il maxi sarà in edicola la settimana prossima, mi sembra arrivata l’ora di parlarne un po’.
Ormai lo sanno anche i muri, una delle due storie scritte dal tuo Diegozilla preferito è ambientata in Italia.
Dove?
A Bomarzo.
Per scrivere quella storia a Bomarzo ci sono andato apposta. Ho scattato un migliaio di foto. Ho respirato l’aria del parco e dei vicoli in salita del paese. Sono rimasto da quelle parti per un po’ di giorni, in compagnia della mia bella nell’afosissima estate di un paio di anni fa. Ci siamo andati in Panda, ed è stato uno dei viaggi più belli della mia vita.
Bomarzo, inteso come parco dei Mostri e come paese, ho cercato di ricostruirlo al meglio nelle tavole del fumetto. Anche il riferimento, per dire, al Bancomat vicino al distributore di benzina, è maniacalmente preciso.
Anche se non sei un lettore abituale di Dampyr, il maxi te lo puoi godere tranquillamente. Tutto quello che ti serve per capire delle cose che non sai ti viene spiegato.
La storia bomarzese è una storia molto particolare, una storia strana per il sottoscritto, forse meno tamarra del solito, anche se si sparano e si menano un per un sacco di tavole.
Per scrivere quella storia ho dovuto studiare. Tanto. Tantissimo.
Ho studiato la storia del Parco, la storia della famiglia Orsini, l’alchimia classica, un migliaio di pagine di documentazione mescolati con quell’idea di partenza che hanno portato al risultato finale intitolato: Il segreto del Bosco Magico.
Uno dei libri essenziali, la fonte primaria di tutta la mia documentazione, è stato un libro rarissimo e bellissimo, questo qui:



E’ un saggio fondamentale per capire esattamente che cosa si nasconde tra le statue e le meraviglie del Parco dei Mostri.
Credo che lo citeremo nella pagina-apposta sul seriale, comunque sia, lo cito anche qui da me che non fa mai male.
La mia idea di partenza era piuttosto forte, essendo la chiave del plot non te la dico, ma ti lascio immaginare il mio stupore nello scoprire la plausibilità della mia idea mentre proseguivo nel lavoro di documentazione.
E’ una delle cose che più mi affascina del mio mestiere.



La prossima volta ti parlerò dell’Inferno dei mille aculei.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

L'attesa si fa spasmodica !

Dié ti voglio fare una domanda: il 5 Agosto uscirà il nuovo Dampyr che porterà la tua firma - La nave fantasma- ebbene quella storia non poteva essere inserita nel Maxi ed avere così un volume tutto a firma Diegozilla ?

Simone

Leonardo ha detto...

Bene, me lo leggerò al ritorno da Londra allora!!

Diego Cajelli ha detto...

@Simone
Sull'albo di agosto c'è un maestro!
E quelli finiscono nella serie regolare!
:-)
Il volumazzo cajellazzo, eventualmente, potrebbe essere una proposta da fare...

@Leonardo
Buona Londra!
Quando torni avrò finalmente letto le cose che mi hai mandato, eh!

Anonimo ha detto...

Il maestro é a Luglio (2), Agosto e poi giustamente deve riposare prima di rimanifestarsi ancora ad Ottobre ... ha pure una certa età :-)

Grande Diè !!!!

http://www.ubcfumetti.com/preview/?18553

Simone

Marco Maria Melardi ha detto...

Spero possa fare piacere che il suo fumetto è citato in un saggio in cui ho analizzato i miti e le fiabe che hanno accompagnato il Sacro Bosco, e i testi letterari che ne sono seguiti dopo la sua riscoperta.

Marco Maria Melardi, Bomarzo e i suoi miti, Lulu.com, Firenze 2013