mercoledì, marzo 18, 2009

X Factor, decima puntata.



Questa sera si vedrà la puntata in compagnia. Ci troviamo tutti a casa del super Tito nazionale e formiamo un gran gruppo d’ascolto.
Una salva di cannoni, il volume automaticamente a palla, giochi pirotecnici, casino, urla belluine, tricchetracche, bombe a mano, e alle 21 e 06 inizia la puntata 10 di X Factor.
Purtroppo, Mara Maionchi ha le conee abrase, così dicono. Fatto sta zia Mara ha i sensi ipersviluppati come Devil, la cecità e un orrendo paio di occhiali da sole non le impediscono di essere presente.
C’è anche uno che imita benissimo Piero Pelù. Ma proprio uno bravo bravo. Accompagnato da una band di rocker della domenica pomeriggio, canta una roba.
Poi stringono le inquadrature e dai primi piani ti accorgi che è un imitatore di Pelù, perché ha lo sguardo vacuo e gonfio e assomiglia un po’ a George Bush.
Facchinetti è esagitato. Pare che dopo la parodia di Pelù sia previsto l’arrivo dei Take That.
Mancano i New Kids On The Block col catetere, i Milli Vanilli con il deambulatore e gli Spandau Ballett in carriola e poi siamo a posto.
Si inizia. Un'unica manche con tutti i cantanti, uno al ballottaggio. Seconda manche, eliminazione e poi ingresso di qualcuno di nuovo.
Inizia Matteo Napo Orso Capo con “Ancora, Ancora, Ancora” di Mina. Agghindato come il cameriere confidenziale di un ristorante al mare, parte bassissimo, poi si alza. E’ seduto su un divano rosso. Scopriremo che l’elemento divanoso sarà un tema ricorrente della puntata. Si pensa ad una tresca con Divani & Divani.
Come canta Matteo?
Come uno condannato al secondo posto a San Remo per il resto dei suoi giorni.
E’ il turno di Jury, con “Chariot” di: Gavin qualcosa. Per lui un divanetto iniziale. Canta gironzolando, poi Tommasini dilaga. La scenografia diventa una sovrastruttura articolata e complessa, con ballerini trapezisti, coriandoli, stelle filanti, acrobati. Manca un T-Rex che insegue un fuoristrada, un onda anomala, l’atterraggio degli alieni, Galactus, gli All Blacks nudi e spalmati di maionese, Sbirulino con una motosega e poi c’è tutto.
Tutto sto sbattimento per coprire una canzone senza alcun senso cantata benino.
Ore 21 e 40 il mondo si ferma. Il direttore di Rai Uno, con un telegramma dall’italiano recalcitrante, annuncia che l’ultima puntata andrà in onda in prima serata sulla rete ammiraglia.
Facchinetti è in lacrime, tipo uno che incontra lo zio disperso in Cile a Carramba che fortuna.
Tocca a Noemi, con “Upside Down”, gran classico funky. Pettinata da un laureato in ingegneria estrema, con un’audace scollatura sulla Pianura Padana, canta scendendo da una scalinata, con Morgan in persona al suo fianco, che balla e si dimena.
Per par condicio, secondo le indiscrezioni, nella prossima puntata Mara Maionchi ballerà la lap dance in tanga su un pezzo dei BSOD.
Nonostante tutto, Noemi piace, continua la sua crescita, sono tutti contenti.
Escono i BSOD, con “24mila baci” di Celentano. Accanto a loro dei ballerini sul quadro svedese, e un video con gente che limona duro.
Vanno alla grande, il controtempo sul finale è una chicchetta che noteranno in pochi.
Per ora non ci sono grandi polemiche tra i giudici, a parte la Ventura che gufa di brutto.
E’ il momento di Enrico. Propone: “Guarda che luna” di Buscaglione. A parte che deve ancora far dimenticare al pubblico il pezzo dei Subsonica cantato la settimana scorsa, non so se è stato un difetto del televisore, se è una cosa che ho visto solo io, ma è apparsa una scritta in sovrimpressione su cui ho letto: Genesi 22, 1-19.
Prontamente sono andato a vedere. Parlava di Abramo, Isacco e di un certo agnello sacrificale.
Vabbè. Enrico, che è il mio favorito nonostante la puntata 9, con Buscaglione, atipico anche per Fred, non se la cava male.
La Ventura stuzzica e provoca, ma i presenti lasciano correre.
L’ultimo a esibirsi è Doraemon Daniele. Canta “Calling you” Di: nessuno si ricorda chi, a parte che è nella colonna sonora di Baghdad Cafè. E lì doveva rimanere, secondo il sottoscritto.
Tommasini, strafatto di Vov, decide per una messa in scena all’insegna della stranezza e del surreale-onirico. Televisivamente significa fottersene degli archetipi junghiani, e buttare dentro un po’ di cose a caso, per fare “strano”.
Daniele, impegnatissimo, mi canta ‘sta lagna e io con altrettanto impegno cerco di rubare il pollo al figlio di Tito. Giovanni però se ne accorge. Anzi, mi ha detto di salutarvi tutti.
Prima di sapere chi è il meno votato dal pubblico, c’è tempo per un paio d’ore di polemica tra Morgan, Gaudi, la Maionchi e i BSOD. Durante tutta la polemica, Jacopo dei Bastards osserva tutto, rimanendo dietro le quinte come il bambino fantasma di “Tre Scapoli e un Bebè.
Fatto sta che Enrico va al ballottaggio.
Alle sue spalle c’è Abramo che sorride con in mano un coltellaccio.
Escono tre tizi. Che poi sono i Thake That, che poi dovrebbero essere in quattro, ma uno non c’è.
Si esibiscono lo stesso, il che, secondo me, la dice lunga. Ma molto lunga, sul senso della loro esistenza al mondo.
In tre o in quattro fa lo stesso. Con o senza fa lo stesso. Che ci siano o no, fa lo stesso.
Luca comunque, assomiglia sempre a Gary Barlow.
Inizia la seconda manche, e l’imitatore di Pelù si siede tra i giudici.
Partono i BSOD, con una versione bianca, alla Beastie Boys di “Walk this Way”. Lo so che il pezzo è dei Run DMC, ma loro lo fanno più white che black. Cantano sotto un paio di gambe giganti, la loro esibizione è apprezzatissima.
Tocca a Jury con “A te” di Jovanotti. Il mio disco preferito di Jovanotti è “Jovanotti for President” e il mio pezzo preferito è “Funk Lab”. E ho detto tutto su questo argomento, tenente Dan.
Jovanotti viene ripetutamente osannato e invitato a scrivere qualcosa per i ragazzi di X Factor.
Accidenti, mi sa che quellolì tra i giudici è veramente Pelù. Però ha un panino in bocca e ha appena bevuto un milk shake al cioccolato che gli ha sporcato il labbro superiore.
Arriva Matteo, canta “Eye in the Sky” di Alan Parson. Morgan dice che Parson è stato il tecnico del suono per “The Wall”. Tito sfodera tutto il suo sapere da critico musicale e lo bacchetta. E’ stato un certo John McLure. Ora lo sapete.
Come canta Matteo?
Con la stessa gestualità di un cantante alla sagra della porchetta.
Ma è colpa del pezzo. Canzone famosa sì, ma dato che non sono un intellettuale posso dire: che due maròni?
Dopo Matteo esce un Pokemon scalzo vestito da Ninja. Si chiama Danielechu e canta “Mare di inverno” con voce da donna e video al mare.
Durante la sua esibizione siamo tutti molto concentrati sullo strudel.
L’ultima performance è di Noemi, che canta: “L’immensità”, un pezzo cantato, tra i molti, da Mina, Milva e da Johnny Dorelli. Io con quella canzone, penso sempre a Nino Manfredi.
Noemi, vestita come un paralume, canta su una sedia gigante.
Roberto ci tiene a dire che lui, insomma, si intratterrebbe volentieri con Noemi, anche in versione rustica e non da gran serata.
Sarà proprio Noemi ad andare allo scontro finale con Enrico.
Abramo, affila il coltellaccio.
Sale sul monte con Enrico a tracolla, mentre inizia a piovere.
Enrico potrebbe cantare imitando il suono della filarmonica di Vienna, ma ormai il suo destino è segnato e lo sanno anche le sue sopracciglia.
Mi dispiace, mi dispiace tantissimo perché a me Enricone piace un sacco.
L’agnellosità sacrificale si nota immediatamente quando, dopo le rispettive canzoni, i giudici in un nano secondo dicono:
Ventura: Enrico!
Mara: Enrico!
Mai si sono viste due decisioni prese così in fretta, che levano sì Morgan dall’amaro compito di dover scegliere tra due suoi cantanti, ma allo stesso tempo evidenziano il destino ovino del mio favorito.
Non c’è tempo di servire Enrico allo scottadito, che bisogna subito passare alle new entry.
Uno per categoria.
La Ventura, con un sano sorriso da Prozac introduce una certa Silvia. Viene presentata calcando tantissimo la mano sul fatto che fa la guardia giurata e ha la pistola. Viene dipinta come un Callaghan in gonnella, ma in sostanza è una metronotte. Un Vito Catozzo femmina.
Canta “Spotlight” di non voglio neanche sapere chi. Guardo perplesso i miei amici chiedendo se questa canzone esiste davvero, se è veramente così, se a qualcuno piace, e se davvero c’è gente che compra quei dischi. Mi dicono di si.
La Maionchi, con il senso radar di Devil, punta tutto sugli Antani, che cantano “Dancing Queen” degli Abba. Oh, gli Abba piacciono a tutti, anche a me.
Morgan, per sollevarsi dalla perdita di Enrico, gioca la carta di Laura. Canta “Grace” di Jeff Buckley.
Laura non canta male, intendiamoci. E’ molto più fastidioso il gesso che stride sulla lavagna, mentre mastichi carta stagnola, quando suonano le sirene e gli allarmi sui balconi alle tre di notte, per cui…
“Grace” di Buckley non è male, intendiamoci. Siamo nello stesso quadrante di universo in cui abita Marco Carta, per cui…
Per cui entra Lura, con gran gioia di Morgan e del ministro delle pari opportunità.
E' lei che farà parte di X Factor.
Che dire su Laura, a parte Genesi 22, 1-19 per la prossima puntata?
Ore zeroe45, tardissimo, fine della decima puntata.

28 commenti:

Tito Faraci ha detto...

Gli Abba piacciono a QUASI tutti.

Bella serata, comunque. Dobbiamo rifarlo.

TF

Planetary ha detto...

Concordo sul Jova, mi guardavo stranito per la stanza dicendomi da solo "solo a me pare una lagna indecente?"
Laura ha cantato bene, pezzo non facile.
Oh ti sei perso due chicche della Si-mona.
1. Non conosceva Buckley (non come discografia, proprio non sapeva chi fosse).
2. Fuori onda dopo discussione sugli spartani o cose simili: "Chi è Leonida?".

E sì, c'è gente che produce, canta, ascolta e compra quelle cose che ha cantato Silvia, e ne vanno pure matti :)
Il guaio è quando finiscono a fare i giurati di qualche programma TV.

S3Keno ha detto...

Anche oggi leggo - divertendomi - le tue cronache di "X-Factor", senza nemmeno bisogno di guardare "X-Factor" (e comunque in realtà leggo TUTTI i tuoi post, di qualsiasi cosa parlino). Stavolta però un paio di cose m'è venuta voglia di dirle...

L’ultimo a esibirsi è Doraemon Daniele. Canta “Calling you” Di: nessuno si ricorda chi, a parte che è nella colonna sonora di Baghdad Cafè. E lì doveva rimanere, secondo il sottoscritto.
1) Ognuno ha i propri gusti, questo è chiaro. Secondo me "Calling You" è una canzone S.T.U.P.E.N.D.A e - per la cronaca - il brano originale (che poi, come tu insegni, è proprio quello inserito in "Baghdad Cafè") è interpretato da una burrosa Jevetta Steele.

Siamo nello stesso quadrante di universo in cui abita Marco Carta, per cui…
2) Per cui tieni conto che Marco Carta, che peraltro io stesso bastono regolarmente anche sul mio blog, ha - nè più nè meno - esattamente lo stesso valore di QUALSIASI cantante partecipi ad una trasmissione come "X-Factor"!!!

E detto questo, beh... W la cara vecchia Troglo, olè!!! ;)

[Mr.BEAST] ha detto...

Non ho visto x-factor ma sapevo già chi avrebbero eliminato pensando proprio a chi si poteva "sacrificare". Viva abramo.

Enrico Teodorani ha detto...

Finalmente hai fatto il post! Ieri sera ero stanco e sono crollato dopo la seconda 'tornata', senza aspettare l'esito del secondo televoto. Ora che leggo il tuo resoconto è un po' come se avessi visto tutta la puntata anch'io.
In effetti che andasse al ballottaggio Enrico era scritto, ma che ci andasse anche Noemi non me l'aspettavo.
Un'ultima cosa: ti ho aggiunto ai links del mio blog.

Coredo ha detto...

diè!
certo che con la storia del fantasma di tre scapoli e un bebè ci avevi fregati tutti in classe...

magari fosse vero!

comunque io penso che i cantanti di x factor abbiano molto più valore di marco carta, eccheccacchio!

non credo che qualcuno di noi si metterebbe a guardare amici come fa con x factor, recensioni diegozilliane a parte.

giustina ha detto...

marco carta, laura canta.

Planetary ha detto...

Non scherziamo, Marco Paper è inavvicinabile nella sua incosistenza :)

la formica ha detto...

grazie per la tua accurata recensione, as usual mi sono addormentata inesorabilmente a metà game. peccato che noemi sia andata al ballottaggio, è l'unica che mi dice qualcosina.
così morgan si è messo con l'ex velina ex di iacchetti, ecco perchè era un po' umano, l'amore...fa bene.
see next week

kingsimon ha detto...

purtroppo ho sentito la ventura dire questa cosa " jovanotti e' il piu' grande cantautore italiano di sempre" e poi mi dite come faccio a non voler ammazzare qualcuno????

porcodemonio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Onofrio ha detto...

Solo una domanda: chi sarebbe 'sto John McLure? Possiedo sei o sette edizioni diverse di «The Wall» e non c'è una sola menzione di questo nome nei credits (e Wiki, per quanto valga, mi dà ragione).

Secondo me Tito ha sboronato. :)

buoni presagi ha detto...

Far cantare Walk this way (che poi a essere precisi è degli Aerosmith) sotto un paio di gambe sarà un riferimento all'epocale verso "you ain't seen nothin' 'till your down on a muffin"?

(mi risponde la verifica parola: nonso)

Anonimo ha detto...

Ho dormito per metà puntata..

e non ho altro da aggiungere su questo argomento, tenente Dan!

Forrest

Diego Cajelli ha detto...

@Onofrio
prima di scriverlo, mi sono permesso di fare l'editing a Tito!
Ho controllato e ha ragione:

http://www.discogs.com/artist/John+McClure?noanv=1

http://www.imdb.com/name/nm1121760/

Mi scuso per il ritardo nella pubblicazione del resoconto, ma ho acuto un mercoledì piuttosto denso.
:-)

grazie a tutti per la pazienza!


@S3keno
Secondo me, c'è differenza tra questi cantanti e Marcocarta.
E' lunga da spiegare, ma prima o poi lo farò.

spino ha detto...

Ma poro Bertelè!... il sosia di Gary Barlow? io ti avrei tolto il saluto, di fronte a cotanta offesa!!! :)

STARMAN76 ha detto...

Ciao Diegoz, forse t'e' sfuggita una cosuccia.. quando Naomi ha finito di cantare (2manche se non ricordo male), nella carrellata sul pubblico s'e' ben visto un vecchino che faceva il dito!!!!!!
ps:cosa dire su "impressioni di settembre" cantata da Enrico.....!! peccato sia uscito,perche ha dimostrato di essere un grande..!

Onofrio ha detto...

Diego, che dire: mi arrendo all'evidenza. Solo, non diciamolo a James Guthrie. McClure (e non McLure, 'nnaggiatté) era un assistente, e non «il» tecnico del suono, su. :)

Firmato: l'affusolatore di stronzi mascherato.

Tito Faraci ha detto...

Una cosa è sicura. All'epoca NON poteva essere Parson. Non c'eravamo con i tempi.
Questo è ciò che ho detto immediatamente.

Poi, da un controllo in rete, è venuto fuori quel nome.

Anonimo ha detto...

Mi vergogno un pò ma in quest'ultimo periodo non ho guardato x factor...quand'è che enrico da "cantante confidenziale" è diventato "agnello sacrificale"??
ma quell'ossimoro di daniele magro uscirà mai???
ma quando finirà x factor quale programma commenterai per noi comuniteledipendenti???
Illuminatemi svp!
Ivana Rubik
Ivana Rubik

[ral] ha detto...

ti sei scordato di dire che su iutiuns c'eran da scaricare aggratisse gli emmepitre degli icsfattori (chissà, magari qualcuno c'è anche andato davvero)

qua sotto (che dico, lo vedo solo io, adesso che sto scrivendo, ma faccio un save screen e poi lo posto nel tumblr) c'è un captcha -si dice così? boh- fantastico che riassume in una parola la trasmissione

Starman76 ha detto...

Planetary!!! e'proprio vero.. ha detto chi e' leonida??!!! vabbe' i fumettofili,non fosse per 300, chissa' se..! :P ps:ma il mclure era per caso il troy mclure, visto nel documentario:una notte a springfield.....ehehe..

AstroMaSSi ha detto...

Beh, Enrico si era suicidato durante la scorsa puntata, le due babbione lo aspettavano al varco e si era salvato solo grazie al fatto che i Farias erano messi ancora peggio... credo che non credo vedessero Enrico come potenziale popstar. Ciò detto credo che il premio "karaoke puntata n°10" se lo sia strameritato Juri con una versione di Jovanotti che avrebbe meritato pomodori persino al vecchio karaoke di Fiorello, e non è la prima volta che non mi convince. Devo purtroppo notare che i BSOD pare si stiano montando la testa (anche se le selezioni di commenti della regia a volte sembrano montate ad arte...) e che al prossimo giro uscirà Laura.
Pronostico per la finale, nell'ordine:
1) BSOD - favoriti dal pubblico
2) Juri - favorito dalla Ventura
3) Noemi - una donna in finale ci deve arrivare
4) Matteo - il meno peggio tra i restanti
Vincitore finale:
1) BSOD
per gli altri bisogna vedere cosa gli daranno da cantare come inedito.

fede ha detto...

mmmm... 'nsomma!!! pensavo meglio

Anonimo ha detto...

povero enrico....ma poi mi chiedo cosa faranno mai nella vita quelli che sono stati ad x factor??? almeno un supporto psicologico post trasmissione è garantito? ascoltare le frasi sconnesse della ventura ha effetti collaterali gravi,suppongo!

ivana rubik

Planetary ha detto...

Credo che la prossima vittima sarà Daniele "l'uomo che s'è mangiato Giorgia".
Ha ragionevolmente stancato con le svise e i gorgheggi e gli yeeeah,
S'è molto ripulito rispetto alle puntate scorse, ma non basta. Aveva ragione Morgan, era un lavoro che andava fatto da subito. Ma la Si-mona e il sosia di Elio se ne sono accorti solo 3 puntate fa.

Anonimo ha detto...

Planetary,
puoi garantire che si terrà giorgia nello stomaco???
ivana rubik

OscarWao ha detto...

Grande blog. complimenti davvero. dei BSOD questo al corriere lo avevate visto?

http://www.tbsod.com/fansculb/VIDEO%20TBSOD/video.php?video=TBSOD_corriere2_flv.flv

Barbara Celsa ha detto...

Quando Matteo Naporsocapo Beccucci canterà BYCICLE RACE dei Queen, ti inchinerai di fronte alla sua bravura!
Ora non resta che dire a Morgan e Rodini che gliela devono far cantare!