lunedì, marzo 09, 2009

Watchmen, una NON recensione!



Il fumettomondo è in gran fermento, al cinema c’è Watchmen.
Io, vista la mole delle cose da fare, non l’ho ancora visto.
Magari non l’hai visto nemmeno tu, e magari ci andrai prima di me.
Immagino che per-te-che-non-leggi-fumetti, sia piuttosto difficile da comprendere tutta questa agitazione fumettosa nei riguardi di questo film.
Del resto, forse, ai tuoi occhi appare come l’ennesimo film sui supereroi.
Ne hanno già fatti mille, perché vi agitate tanto?
Semplice.
Perché Watchmen sta al linguaggio del fumetto come I Promessi Sposi stanno alla lingua italiana.
(Dal mio punto di vista da tamarro, in alcuni momenti sono entrambi pallosi allo stesso modo.)
Sostanzialmente, la storia del fumetto mondiale si divide in due. Tutto quello che uscito prima di Watchmen e tutto quello che è uscito dopo.
Moore e Gibbons riscrivono letteralmente la grammatica del racconto (non solo) supereroistico, inserendo una serie di aggettivi mai usati prima di allora.
I primi due che mi vengono in mente sono : Decadenza e Narrazione Adulta.
Bisognerebbe dare un minimo di contesto storico, ma fidati di me se ti dico che prima dell’uscita di Watchmen (gli anni ’80) certi temi e certe cose erano impossibili da mettere dentro un fumetto di supereroi.
Uno dice: Si vabbè, ma sai quanti ce ne sono di fumetti che vanno controcorrente e che, a loro modo, introducono nuovi argomenti e nuove variabili all’interno della narrazione?
Vero.
Ce ne sono un casino.
Watchmen però, è pubblicato dalla DC Comics, la stessa casa editrice di Superman e di Batman, ovvero, assieme alla Marvel, una delle major assolute del fumetto mondiale.
Si dice poco, ma secondo me, la differenza sta tutta qui.
Se Watchmen fosse uscito per la Sfiga Comics, non se lo sarebbe filato nessuno.
Invece esce per la DC.
E’ un po’ come dire che, domani in prima serata su Rai Uno, va in onda una serie tipo Nip & Tuck o Sex & The City prodotta dalla Rai.
Ci siamo?
Come ha fatto Moore a convincere i vertici della DC Comics a pubblicare Watchmen?
Probabilmente usando la magia, e sto scherzando fino a un certo punto.
Per cui, se vai a vederlo, tieni conto che vedrai la versione filmica di un’opera mainstream che ha riscritto, rinnovato, spaccato, distrutto e ricostruito le logiche della narrazione supereoistica. Finendo, ovviamente, per spaccare, distruggere, ricostruire e rinnovare le logiche della narrazione a fumetti in senso più ampio e generale.
Zack Snyder, il regista, è già nel mirino di noi nerd dei fumetti per aver diretto 300. Hai presente quei film con gli spartani nudi, muscolosi e sudati alle Termopili?
Ecco, anche quello era tratto da un fumetto, di Frank Miller, per la precisione.
Con 300, Snyder ha avuto “gioco facile”. Mi spiego meglio: Il formato originale di 300 è rettangolare per la lunga, apri il volume orizzontalmente e le tavole del fumetto si avvicinano moltissimo ad una visione cinematografica in widescreeen.
Watchmen invece, ha una griglia fissa. Una disposizione modulare a nove vignette per pagina.
Non è una composizione casuale. Le nove vignette per pagina creano un ritmo, una cadenza e un effetto preciso, che si muove a seconda di come si muovono le atmosfere e i ritmi del racconto.
In alcune situazioni, le vignette si uniscono, creando vignette più grandi, o a volte, lo sfondo deborda da una vignetta all’altra, creando una sorta di piano sequenza.
In Watchmen l’aspetto grafico pesa tanto quanto la storia che viene raccontata.
Il “Cosa Ti Racconto” e il “Come Te Lo Racconto” influiscono tantissimo sulla narrazione.
Come risolverà questo aspetto il buon vecchio Snyder?
Io sono molto fiducioso.
Dawn of The Dead e 300 mi erano piaciuti un botto, e mi aveva soddisfatto anche la versione cinematografica di V For Vendetta. (Altro fumetto di Alan Moore)
Già, ma io non sono un Talebano di Moore.
Ecco perché il fumettomondo è in gran fermento.
Perché su Watchmen c’è una cattedrale metatestuale che i Promessi Sposi forse non hanno mai avuto.

11 commenti:

kingsimon ha detto...

ribadisco e confermo.......la domanda rimane sempre la stessa " perche' dovete fare i film sui fumetti?????"
perche' una cosa che e' fatta come e' fatta ed e' importante o no , proprio perche' e' fatta cosi' bisogna farla in un altra maniera........a qualcuno gli e' mai venuto in mente di fare il fumetto del dottor stranamore???
NO???
ed e' giusto cosi'........andate a comprarvi il fumetto , leggetevelo e poi andate ad affittare 2001 odissea nello spazio che dio vuole cosi'..........CAZZO!!!!!!

emo ha detto...

i film dai fumetti no. ok.
e i film dai libri?
no, perchè - ad esempio - 2001 è tratto da un racconto pubblicato su un libro...

sabriciola ha detto...

rimarrai deluso.Se vuoi qui si spoilera http://telodicelasabry.blogspot.com/

KoTa ha detto...

Diè, non so come, ma Snyder ce l'ha fatta. Fantastico, semplicemente.
Mercoledì se ne parla in classe...yo!

Diego Cajelli ha detto...

@Simon!
Ti voglio bbene e tu lo sai, però...
Però i film tratti dai fumetti si fanno, si fanno i film tratti dai romanzi, i musical tratti dalle canzoni, i giochi in scatola tratti dalle trasmissioni televisive, i fumetti tratti dai libri e i fumetti tratti dalle campagne nutrizionali sull'importanza di mangiare spinaci.
Si critica il risultato, ma criticare l'atto non porta da nessuna parte, amico mio!
:-)
E poi, comunque, il Dracula di Mignola tratto dal film di Coppola è spettacolare!

@Sabry.
In che senso non hai mai letto Watchmen?!
Un "certo docente" non ha ripetuto fino alla nausea alla tua classe che era da leggere?
:-(

kingsimon ha detto...

si lo so.......mi lascio trasportare , pero' , sento che sotto sotto se traggono un film da un libro e' come dire , che il libro era talmente interessante che bisogna rendergli omaggio , invece se traggono un film da un fumetto gli si fa un favore che cosi' diventa qualcosa di piu' serio.....
che poi a me mi piacciono pure i film dei fumetti , pero' io sono ancora disoccupato e ci ho un sacco di idee per fare dei bei fumetti e anche dei bei film.......

[Mr.BEAST] ha detto...

e soprattutto nei promessi sposi non c'è un essere onnipotente con il ciondolo blu di fuori.

Anonimo ha detto...

[Mr.BEAST] ha detto...

e soprattutto nei promessi sposi non c'è un essere onnipotente con il ciondolo blu di fuori.

Ah, no?
E la Provvidenza allora che cos'è?

S.

[Mr.BEAST] ha detto...

Devi avere letto la director's cut, perchè il birillo della provvidenza non lo ricordo! ;-P

Coredo ha detto...

quindi che faccio stase?
"watchmen" o "the wrestler"?

ACCETTO CONSIGLI PER GLI acquisti...

lucifer ha detto...

A me è piaciuto :)