mercoledì, febbraio 18, 2009

Diegozilla, missione in Serbia!



Martedì prossimo parto per Belgrado!
C'è una mostra sul fumetto italiano, all'Istituto Italiano di Cultura.
Sarò in ottima compagnia, ci saranno: Andrea Plazzi, Fabio Gadducci e Paolo Parisi, oltre ad un gruppone di fumettisti serbi.
Finalmente conoscerò uno dei miei miti: Aleksandar Zograf.
(Spero che il mio inglese da strada sua sufficiente per riuscire a spiegargli che anche io uso le visioni ipnagogiche per scrivere, ma ho affinato la tecnica mentale, riuscendo a controllarne il contesto.)
In più, Dampyr è pubblicato anche in Serbia, e ci sarà un incontro con i lettori.
Per te che non leggi fumetti, sappi che il personaggio Dampyr, al secolo Harlan Draka, è il figlio di un Maestro Vampiro e di una donna umana. Ed è serbo-bosniaco.
Il suo braccio destro: Kurjak, è serbo.
Per cui, immagino, che da quelle parti sia strano, leggere un fumetto con due connazionali come protagonisti, e ambientato spesso in zone balcaniche!
Uno dice:
E se hai scritto inesattezze?
Ci documentiamo dibbrutto. E' la risposta.
[Mi viene da divagare.
Una volta ho scritto un Dampyr ambientato a Istanbul.
Quando quell'episodio è uscito in Turchia, su un forum di lettori turchi si è gridato al capolavoro.
Merito della documentazione, non mio. Fine della divagazione]
Ma non è finita.
Siccome non ci facciamo mancare niente, terrò una lezione di sceneggiatura all'Università di Belgrado, alla facoltà di filologia.
Se fossi capace, inizierei a tirarmela.

So che Belgrado è un po' lontana, ma se ci passi, sei il benvenuto!

2 commenti:

neikos ha detto...

anche io uso le visioni ipnagogiche per scrivere, ma ho affinato la tecnica mentale, riuscendo a controllarne il contesto

Mica fai dei corsi, Diè?

No davvero, m'è sempre parsa una cosa interessante.

KoTa ha detto...

Spaccali tutti sensei.

Nel caso dovessi passare di là durante una missione segretissima, assisterò alla lezione.