martedì, gennaio 20, 2009

Obama, discorso di insediamento.



Mi rivolgo a voi stasera non in veste di presidente degli Stati Uniti.
Non come leader di una nazione, ma semplicemente come essere umano.
Ci troviamo ad affrontare la più spaventosa delle prove. Nella Bibbia quel giorno è chiamato Armageddon, cioè la fine di tutte le cose.
Eppure, per la prima volta nella storia del nostro pianeta, il genere umano possiede i mezzi tecnologici per evitare la proprie estinzione.
Tutti voi che ci accompagnate nella preghiera, dovete sapere che tutto ciò che è possibile per evitare il disastro verrà fatto.
L'umano desiderio, di emergere e di conoscere, ciascuna tappa della scalata alla scienza, ogni singola, avventurosa frontiera vinta nello spazio, tutte le conquiste della moderna tecnologia, persino le guerre del passato...tutto ciò ci ha fornito gli strumenti per combattere questa terribile battaglia.
Nel caos che regna nella nostra storia, tra i mille torti e le discordie, tra immensi dolori e sofferenze, attraverso i secoli, c'è una cosa che ha elevato le nostre anime ed elevato la nostra specie dalle proprie origini.
Quella cosa è il coraggio
I sogni dell'intero pianeta, stasera, riposano in questi quattordici coraggiosi uomini che viaggeranno nello spazio e speriamo di riuscire tutti, abitanti del mondo intero, a vedere la conclusione di questi eventi.
Buon viaggio e buona fortuna.

Cliccando qui, il video in diretta.

4 commenti:

flovisual ha detto...

Stessa enfasi dici?

giustina ha detto...

ci aggiungerei giusto il volo di una colomba nera.

Alex "AxL" Massacci ha detto...

stai dicendo che tra gli uomini che obama ha scelto-sceglierà per combattere la crisi... ci sono dei fattoni di Ketamina? interessante, molto interessante ^________^

Andrea Alfano ha detto...

Tu sei un genio..