giovedì, dicembre 18, 2008

Racconto di Dicembre!



Nuovo mese, nuovo racconto per la rivista Nella Nebbia!

Eggià. Cominciano ad essere un bel po'.
Nell'ordine:

Ore 21 incontro con l'arte.
Elegia Funebre.
Panoramica Punk.
Panna Praderio e l'Invernale Timberland.
Intercettazioni nella nebbia #1.
Personal Guggeneim.
Ora è il turno di "Il Letto dello Scrittore.
" Questo racconto, consegnato assieme ad altri ad Ottobre, doveva essere usato in caso di emergenza. Siccome ho un botto di cose da fare, l'emergenza è arrivata. Ecco. Diciamo che non è molto natalizio, anzi.
Non è natalizio per niente.


Il Letto dello scrittore.

Sarebbe bello capire prima quando sto per spalmarmi sul fondo.
Invece non succede mai.
Non faccio in tempo a mettere le mani avanti. Nonostante il corso di caduta controllata che mi ha fatto Ultimate Warrior nel 1988, mi ritrovo sempre immerso nel fango.
Prima va tutto bene, è tutto a posto, poi batto le ciglia una volta e subito dopo mi ritrovo a respirare grandi boccate di terriccio umido. Mi sdraio sul letto e mastico humus irlandese chiedendomi un generico perché.
Non è facile darmi delle risposte quando l’incudine preme sulla mia nuca, quando annaspo nel pantano e i fuoristrada della Parigi Dakar fanno prove speciali sulla mia schiena.
Il talamo mi trascina nel suo profondo, le lenzuola in cotone secernono sabbie mobili che non mi danno scampo.
Eccomi.
Eccomi, sto arrivando. Continua a leggere

Nessun commento: