giovedì, dicembre 04, 2008

Prossimamente Dampyr!

Ci sarà da aspettare un bel po'... Salvo imprevisti, l'albo in questione è programmato per Novembre del 2009.
Il grande Marco Santucci, con cui ho l'onore di collaborare, ha messo sul suo sito un po' di tavole della storia che stiamo facendo, e qui le rimbalzo, aggiungendo un paio di cose.
Il titolo di lavorazione è "Cauda Draconis", sono convinto che sia una dei plot più elaborati che ho scritto fin ora.
Il lavoro di documentazione è stato estenuante, e ho dovuto approfondire i mei rudimenti sulla demonologia.
Ora sono in grado di evocare legioni intere di guerrieri infernali, ma questa è un'altra storia.
"Cauda Draconis" è un on the road horror sulle strade della Germania, che vede Harlan al fianco di Ann Jurging. (Ti ricordo che è ringiovanita nell'albo #86, "La casa sull'orlo del mondo")
Toni cupissimi, azione, alienazione e possessioni. Demonologia reale classica, mescolata con un po' di paranoie e terrori personali del sottoscritto che non guastano mai.
Il risultato, unito alla bravura di Marco è questo:






Per vedere altre tavole, andate da lui, cliccando qui.


Nota:
Quando l'albo sarà in edicola, c'è il rischio reale che leggendo ad alta voce alcuni dialoghi si possa evocare un demone nella propria cameretta.
Per cui, insisterò affinchè nella pagina di presentazione venga scritto: Don't try this at home.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Hehehe...non ti preoccupare li evocheremo a scuola nello studio di Calzolari...
Elena

Davide ha detto...

una china molto profonda, densa e classica

sono tavole molto belle, banale, ma vero

alex crippa ha detto...

come no...metti "don't try this home" e TUTTI lo faranno!

pensaci bene, Diego. hai delle responsabilità. non si scherza su 'ste cose...

giustina ha detto...

stellina assassina. riderò tutto il giorno... :D

Fabio... ha detto...

Un grande Santucci...

loscofiguro ha detto...

E che sarà mai qualche demonuccio che ti gira per casa?!
Magari ti porta anche le pantofole.
Certo, un pò masticate forse...

sraule ha detto...

Ah-ah, dovrò mettere lo stesso avviso su Inferno (una roba che sto facendo ora - da qualche mese), anche perché lì c'è il rischio di trovarti per la casa Alistair Crowley. Che, non per essere spilorcia, ma con le sue abitudini di consumo, può diventare un po' un problema per il budget domestico.

Anonimo ha detto...

Prima o poi vorrei vederti misurare con l'ultimo Mister No. America Latina, anni 70. Non c'è proprio speranza?

-JC-

Zio Walter ha detto...

aspetterò....dampyr mi piace come ogni altra creazione bonelliana....complimenti