giovedì, novembre 13, 2008

MA! (che) Recensione!




Il grande MA!, sul suo blog, ha sfoderato una recensione sul secondo numero di Milano Criminale.
Tra le altre cose dice:

"Con il dipanarsi della vicenda Cajelli riesce a dimostrare quanto la visione dalla distanza possa essere utile in un tipo di narrazione che trae ispirazione prima di tutto dal reale. Gli autori di Milano criminale riprendono una serie di cliché e caratterizzazioni tipiche dei ‘70 per innestarle alla conoscenza che si ha di quegli eventi a quasi 40 anni di distanza."

Clicca qui per leggerla tutta.

A parte che dimostra di saperne a pacchi di polizieschi anni '70, tanto da aver citato "i film giusti" e le "fonti giuste" senza che io gli avessi detto niente, conclude con un'augurio...
Non dico niente.
Però...
No.
Non dico niente.
Rimando tutto al terzo volume!

5 commenti:

Officina Infernale ha detto...

MA ne mastica de roba dalla grafica ultramoderna, al fumetto al grindcore che volere di piu? pensa che l'ho scoperto ravanando nei tuoi linx...

dario ha detto...

Ciao Diego,
innanzitutto complimenti, ho visto che il volume è piaciuto molto, volevo chiederti: se non ho capito male il primo ciclo di milano criminale è comunque reperibile attraverso ristampe (nelle raccolte factory bullett e alta criminalità), mentre delle nuove storie sono usciti due volumi della bd, giusto?
Se io volessi prendere prima questi due nuovi volumi bd perderei qualcosa nella comprensione della storia?
Perchè per le vecchie storie preferisco magari aspettare, se ci sarà, una ristampa, in modo da averle in maniera omogenea :)
Inoltre se ti può interessare, visto la tua passione per i poliziottesci italiani, posso segnalarti un cortometraggio girato da mio fratello che condivide alcune delle tue influenze :) ma non voglio spammare quindi il link lo metto solo se vuoi

MA! ha detto...

Grazie mille per i complimenti (anche al grande Officina). Milano criminale è un signor fumetto, veramente. La dimostrazione che con quello che è successo in Italia (e, in altre forme, continua a succedere) non dobbiamo guardare molto lontano per trovare storie più incredibili della finizione.

Diego Cajelli ha detto...

@MOZ
Mi sa che devo metterli un po' in ordine quei link...
A Lucca mi sono ricomprato il tuo Hardcore...E' stato un impulso.
Mi sa che lo regalo a natale a un mio amico.

@Dario
E ci mancherebbe!
Linka, linka!
Questi volumi sono la "terza stagione" iniziando da qui capisci tutto comunque. Non c'è una continuity stretta, si accenna, ma si spiega autonomamente.

@Ma!
Nel prossimo volume succede "una cosa" che non è finzione per niente.
E' così vera che non posso nemmeno citarne la fonte.
Ho solo cambiato, diciamo, il contesto.
Sappi che...
No.
Non ti dico niente che sai già tutto.
:-)

Officina Infernale ha detto...

hey man contento che ti sia piaciuto!!! ho gradito assaie milano criminale pensavo fossero degli albi autoconclusivi adesso devi fare uscire il terzo per forza!!!!e comunque come ti avevo gia detto stafigata le parti seventies!!!