giovedì, agosto 07, 2008

La fine del mondo in Svizzera!



Fatti a fidare degli elvetici, del loro cioccolato e della loro puntualità.
Il 9 agosto, nei laboratori del CERN di Ginevra, verrà messo in funzione il Large Hadron Collider (LHC), il più grande acceleratore di particelle del pianeta. E questo, se sei stato attento, lo sai già.
Se ne parla da un po’, e stando alla colonna infame di Repubblica (quella a destra) l’esperimento in questione genererà come effetto collaterale una serie di piccoli buchi neri che, ingrandendosi, inghiottiranno la Terra nel giro di 50 anni.
L’anello del CERN, un tunnel sotterraneo di 27 chilometri, composto da 1.232 magneti superconduttori da 32 tonnellate l'uno, raffreddati a meno 271 gradi, in cui verranno sparati cento miliardi di protoni, divisi in due fasci paralleli. Per far che? Capire il Big Bang, giocare a biglie con le biglie e la pista più costosa dell’universo e altre cose.
Chiaramente, negli ultimi giorni la mia mail segreta che uso per un certo genere di informazioni e di contatti, è stata tempestata da un casino di messaggi.
Il momento, è decisamente intricato e sta eccitando molti dei miei informatori.
Un mio amico scienziato, sapendo bene che mi trastullo con misteri, notizie strane e quant’altro mi ha inserito in mail list di fisici supernerd che stanno litigando da settimane su questo esperimento, come noi litighiamo mesi su questioni di continuity marvelliana.
Ci capisco un cazzo di fisica, però ho colto un paio di concetti interessanti.
Tutta sta menata del Large Hadron Collider, mi dicono, è basata sulle teorie di Einstein, e una fazione degli scienziati litigiosi dice che:
“ Basarsi oggi sulle teorie di Einstein, è come mettere un motore a vapore sull’ultimo modello di Ferrari”.
- Perché? Ho chiesto io, timidamente.
Mi hanno sommerso di insulti e di lezioni sulla fisica quantistica.
In sostanza, uno degli assunti di base della fisica classica è che il tempo scorra in una sola direzione. Non è così per la fisica quantistica.
Per cui, secondo i miei amici scienziati/terrorizzati, la creazione di un Big Bang artificiale, non solo creerà dell’energia, ma anche del “tempo”. Questo “tempo” creato in laboratorio, innestandosi sul nostro “tempo” pre-esistente, causerà delle interazioni che incasineranno non poco le nostra dimensione temporale.
Altro che buchi neri. Cazzata i buchi neri.
Volevo giocarmi la carta: John Titor, ma avevo già fatto la mia sana figura di pirla e sono stato zittino.
Volevo tranquillizzarli. Titor, a quanto ne so io, ha già risolto il problema generato dal Large Hadron Collider, e noi tutti, inconsapevoli, viviamo nella dimensione parallela in cui quel casino è già stato risolto.
Il MIO problema è il seguente: Ho saputo che Titor ci ha salvato il culo, dagli stessi informatori che mi avevano assicurato che Luglio arrivavano gli alieni.
Io il 9 agosto sono in vacanza.
Se il 10, in uno Starbucks a Londra, mi ritrovo a prendere un caffè con un antico romano, vorrà dire che mi hanno detto l’ennesima cazzata e li eliminerò dai miei contatti mail.

12 commenti:

alessandro ha detto...

Se succede qualche casino con il tempo, spero di poter dire al me stesso 15enne che un giorno troverà simpatico Robbie Williams, per vedere la faccia che fa.

nerosubianco ha detto...

Secondo me stanno preparando un CPT alternativo per gli extracomunitari che arrivano in Italia....

pietro ghezzo ha detto...

i crononauti sono tra noi da sempre, ma sono riservati al riguardo come certi latifondisti che guidano una duna fucsia di seconda mano e vivono di razioni kappa.
il vecchio dracula/oldman appunto del film di coppola porta la sua bella ad una proiezione di lanterna magica perchè si era fatto un giretto nel texas dei roaring fifties e sapeva che è producente portare una ragazza al cinema. il conte vlad in un drive in ha incontrato un giovane joe lansdale. lo scrittore, che ha strappato al simpatico vampiro il segreto dei viaggi nel tempo, ne è rimasto tanto colpito da partorire tre romanzi horror ambientati nei cinema all'aperto. tra parentesi, gli strani ibridi di cui l'ultimo dei pulp writers popola i suoi racconti dagli anni ottanta sono il frutto di una sua gita nel '97 negli studi della BBC dove si stava registrando il pilota dei teletubbies. ed il look con cui fornaciari si presenta al suo pubblico da decenni è frutto di uno suo viaggio del tempo compiuto dal giorno dopo il lancio del singolo Donne alla sera della prima del film Bram Stoker's Dracula di Coppola con il vecchio Oldman.

Diego Cajelli ha detto...

@Pietro
Su la cospirazione temporale Dracula/Oldman, mi ci devo documentare!

Anonimo ha detto...

una mia amica ha lavorato per anni per gli starbucks londinesi - la politica aziendale della compagnia consiste nel coprire capillarmente il territorio: esisono negozi all'inizio della street, alla fine e nel mezzo - se ne è tornata in italia convinta che si tyratti di una strategia per impedire ad altri di vendere cappuccio alla cannella, ma sospetta che si tratti di stazioni di transito per i crononauti. nello starbucks di cui era manager sono state girate alcune scene di un harry potter. la troupe è comparsa da una warp chamber, cioè lo stanzino dove tengono le scope. il look di python è stato inspirato alla rowling - crononauta, of course -che si è sipirata ad alcuni completi di renato zero.

Fabrizio ha detto...

Tutto questo mi ricorda "Ritorno alla Quarta Dimensione"...

Fab

Anonimo ha detto...

non ho visto il film - ho letto la trama in rete e mi sembra il classico pastiche che negli anni 50/60 si realizzava con cento dollari, un paio di pupazzoi di gomma, ghigne lombrosiane e due tonnellate di sospensione dell'incredulità a carico del pubblico. il roger corman del futuro potrà farcire i suoi olomovies - proiettati direttamente nella corteccia cerebrale degli spettatori - con effetti speciali inconcepibili per noi cyborg metà uomo metà i-phone, ma sarà ricordato dagli archeologi di saturno solo se se uno dei suoi attori virtuali avrà pronunciato un mantra all'altezza di klaatu barada nikto.

Giacomo Cimini ha detto...

Remeber
The Chinese Experience...
A pranzo...

Anonimo ha detto...

Ma perche' rovinare la terra anche se si tratta fra 50 anni? Lasciateci vivere in pace! Pensate al futuro dei nostri bambini. il mistero di Dio non si potra' mai spiegare. Avete capito scienziati di merda!

Anonimo ha detto...

il più grande impero esistente si farà sentire presto...

venanzio ha detto...

Terra?...qui base luna, sono il comandante Straker, tenente Ellis: voglio un rapporto completo sulla scrivania prima che venga la fine del mondo, porco boia!!!

venanziomix ha detto...

venanzio ha detto...
Terra?...qui base luna, sono il comandante Straker, tenente Ellis: voglio un rapporto completo sulla scrivania prima che venga il finimondo, porco boia!!!