lunedì, maggio 12, 2008

Fazio e Travaglio contro gli alieni cattivi!

In questi giorni, sto guardando un film meraviglioso.
Dopo Gianni e Pinotto, Totò e Peppino, Ric e Gian, Mel Gibson e Danny Glover, Tequila e Bonetti, Tango e Cash, Starsky e Hutch, Zoolander e Hanson, è nata una nuova eccezionale coppia cinematografica.
Uno mena, e l’altro chiede scusa.
Uno cammina, e l’altro zerbina.
La coppia è narrativamente perfetta.
Anche se accostarli, fa venire un po' i brividi.
Spero ci sia una seconda puntata, dove Fazio e Travaglio combattono contro gli alieni cattivi, e mentre Travaglio li prende a calci in culo, Fazio si scusa per la scarpa un po’ pesante.
Bene. Dal mio punto di vista uno è libero di scusarsi e di dissociarsi da ogni cosa, ci mancherebbe.
Però…
Quando avremo le scuse formali di Emilio Fede per tutto quello che fa ogni giorno, da anni?

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma poi cosa c'era da chiedere scusa?Travaglio è un giornalista,ha fatto il suo lavoro e ha semplicemente narrato i fatti,che tra l'altro non sono una novità per nessuno...mha...poi vabbè,il paragone con i lombrichi o la muffa...secondo me si dovevano offendere i lombrichi;)!
ciao Luigi!

neikos ha detto...

E tanto ormai il mondo gira al contrario...la gente mette i cappelli ai piedi e gli hamburger mangiano le persone.(cit.)

Del fatto in questione è esilarante notare come tutti, a destra e a sinistra, stiano dando addosso a Travaglio per la presunta mancanza di contraddittorio (in realtà a modo suo era Fazio a rappresentare il contraddittorio :asd:) ma nessuno si azzardi a contestare le sue affermazioni riguardo le connessioni fra Schifani ed esponenti di spicco della mafia.

Sarà mica ora di cambiare pianeta?

il prins ha detto...

Citando Grillo a proposito di Vespa:
"Chi striscia non inciampa."

Ma poi mi domando: Fazio che s'aspettava? A sto punto l'ha invitato per far outing a proposito della sua zerbineria oscena.

A quando l'invito a Luttazzi per farsi sputtanare per il militare saltato?

Ciao

Giovanni ha detto...

Che poi è bello notare come travaglio è stato in televisione per due anni a dire le stesse cose e non è successo niente. Cambia il governo e alla prima parola succede il putiferio.
E' un gran giorno per la nostra italia!

The Comedian ha detto...

Premesso che, alla faccia del politicamente corretto, sono perfettamente d'accordo con la descrizione fatta da Travaglio del nostro simpatico neopresidente del Senato, non posso però credere che nessuno, Fazio e dirigenti Rai in primis, potesse immaginare cosa avrebbe detto Travaglio alla trasmissione, visto il suo, diciamo, "curriculum".
D'altra parte, bisogna ammettere che i bersagli appetibili, specialmente in Parlamento, non mancano.

Purtroppo però il mio occhio cinico mi fa pensare all'ennesimo svolgimento di uno schema ben collaudato nel panorama italiano, che si svolge come segue:
1) Il personaggio famoso, noto per la sua intransigenza, va in una trasmissione televisiva e dice peste e corna di Tizio.
2) Tizio si incazza, la Rai/La7 o chi per esso si scusa e promette severe ripercussioni sul personaggio famoso.
3) Il personaggio famoso viene cacciato/ostracizzato/bandito ecc...

Nel caso attuale ciò ha portato ai seguenti risultati:
a) Travaglio ha pompato ancora di più la sua figura di "giornalista senza peli sulla lingua", venderà qualche copia in più del suo libro.
b)La gente di sinistra è contenta perchè è stato detto loro che Schifani è un mafioso; il fatto che probabilmente lo sapessero già non importa.
c) Travaglio viene cacciato dalla Rai, la gente di destra è contenta perchè è stata tappata la bocca a "un pericoloso comunista".
d) Grillo, grillini e compagnia bella sono contenti perchè possono starnazzare sul giornalismo servo ecc...

Il sistema è e rimane tale e quale a prima, beninteso, ma visto che tutto sommato tutti ci guadagnano qualcosa il copione rimane lo stesso.

P.S. Emilio Fede è stato condannato decine di migliaia di volte dal Garante, ed altrettante volte ha letto comunicazioni impostegli dal Garante stesso... evidentemente questo non serve a molto. Una gita in satellite forse servirebbe di più.

Piuttosto che Fede, sfacciatamente di parte e quindi non appetibile se non per una minoranza relativa, ritengo molto più dannoso il TG5 o Studio Aperto, con un tipo di faziosità più subdola; ad esempio, aperture "gridate" su sbarchi di clandestini, guarda caso, proprio prima delle elezioni e col governo di centrosinistra.
Oggi i clandestini sono spariti, sì, ma dai telegiornali!

The Comedian ha detto...

Correggo: Schifani non è un mafioso, ha avuto rapporti con esponenti della Mafia.