giovedì, marzo 27, 2008

Quarto giro.

Ieri in metropolitana, schiacciato e coccolato dalla pressione di estranei compressi nella carrozza, mi si sono affacciate nella cocuzza delle cose nuove da inserire nel romanzo.
Aggiunte e modifiche che rendono il tutto a mio avviso migliore, sopratutto per quanta riguarda la caratterizzazione del protagonista. Rileggendo il malloppo per la milionesima volta, mi è sembrato un po' debolino.
E allora che faccio?
Mi metto a scrivere la parte nuova?
No.
Ho ripreso le cento pagine e passa già scritte, e adesso sto procedendo nella quarta riscrittura.

Nessun commento: