lunedì, novembre 12, 2007

RIOT!




Ieri ho chiuso ogni contatto con i media prima che la valanga di retorica diventasse incontenibile.
Musetti gravi in diretta, uso criminale delle parole e della dialettica, e oggi grafici e mappe del delitto. Basta.
E’ morta una persona. Il campionato andava sospeso. Punto.
Non posso però, fare a meno di notare una cosa.
Siamo un popolo grandioso, viva l’Italia.
Fate conto che sia un blues.

Passa una legge come quella dell’indulto.
E non succede niente.
Passa una legge che assieme al contratto di lavoro ti fornisce un tubetto di vasellina per il tuo culo.
E non succede niente.
Esiste Mastella.
E non succede niente.
Si rimuovono i magistrati.
E non succede niente.
Report apre scorci sull’allucinante.
E non succede niente.
Berlusconi nega l’editto bulgaro.
E non succede niente.
L’Italia è l’unico paese europeo a non aver regolato i flussi di entrata dei Romeni.
E non succede niente.
C’è stato un uso criminale del tasso variabile sui mutui.
E non succede niente.
Il credito al consumo ne ha rovinati più lui dell’eroina.
E non succede niente.
Fiorani fa la bella vita con Lele Mora.
E non succede niente.
Prodi sorride.
E non succede niente.
Un sottoprodotto della schiuma umana prende per il culo un premio nobel.
E non succede niente.
Non è nostro diritto sapere che cosa è successo nel 2001 a Genova.
E non succede niente.

10 commenti:

Leo ha detto...

Amen.

Alex "AxL" Massacci ha detto...

grande Diè,mi hai anticipato sull'argomento.Ora tocca a noi, nel nostro piccolo, fare "disinformazione". Ricordando che quanto è successo NON è stato uno "sfortunato incidente", e le reazioni "opera di un gruppo di violenti".
Ci sono problemi gravi, persone che restano impunite ed una democrazia che puzza sempre di più di presa per il culo. Dobbiamo andare a monte e non limitare la cosa come "scontro tra ultras e polizia".
Certamente non cambieremo nulla, ma almeno dobbiamo provarci.

Fabio... ha detto...

E' stata resa nota la dinamica?

La ele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
La ele ha detto...

http://www.dibiancoedinero.blogspot.com/

(...e scusa se l'ho scritto sotto questo post, ma dovevo avere la certezza che lo leggessi.)

La ele

hellpesman ha detto...

completamente in accordo!

ci manca solo la chitarra di James Hetfield e poi è perfetta..:)

Paguri ha detto...

Sì, chiudere ogni contatto con i media - con i media vergognosi che abbiamo in Italia - era l'unica cosa da fare.
Un ragazzo è stato ucciso.
Non è stato un tragico incidente, ministro Amato. Se si spara ad altezza uomo, si spara per uccidere.
E morto un tifoso. Poteva morire un altro avventore dell'area di servizio, poteva morire un automobilista in transito sull'autostrada.
Tutti i discorsi sulla violenza del calcio e di alcune tifoserie organizzate non c'entravano un cazzo.
Fino a ieri sera.
Quegli imbecilli non fanno altro che deviare l'attenzione da quanto è accaduto, non fanno altro che fornire alibi e giustificazioni.
Non fanno altro che speculare sulla morte di quel ragazzo.
Come tanti altri.

Design270 ha detto...

sono daccordo su tutto ma fai un salto a genova Sabato che mi dici se non succede niente.

Accorrete numerosi e anzichè lamentarvi che non succede niente, fate succedere voi per primi.

Partecipazione e Azione

jester24 ha detto...

Le dinamica, quando ci sono di mezzo le forze dell'ordine non sono MAI chiare. Sembra un caso, ma è così. Superiori in grado dell'agente che spara dicono che è partito un colpo mentre correva. Testimoni hanno visto uno che tendeva le braccia e sparava. Ora viene fuori che tex willer avesse mirato alle gomme dell'auto in fuga (ma da che???) ma solo una deviazione funesta ha fatto sì che il ragazzo venisse fulminato. Anche a genova si sostenne in tribunale che un calcinaccio avesse deviato un colpo di pistola. Quando ci sono di mezzo i buoni(?) non si capisce mai un caxxo

clyde ha detto...

e tutto quello che hai detto non è la sceneggiatura di "milano (italia) criminale" !!!!!
quando la realtà è peggio della fantasia...
clyde