martedì, novembre 27, 2007

Psicodinamica del linguaggio.

Fate conto che mi sono fatto crescere la barba, che indosso una giacca in velluto marrone a coste, con le toppe sui gomiti. Magari fumo anche la pipa e che mi accomodo su una poltrona mentre qualcuno è sdraiato su un lettino accanto a me.
Fate conto che ho appena finito di leggere “Mi consenta” di Alessandro Amadori, edito da Scheiwiller, fate conto che ho mescolato il contenuto di quel libro con personali fatti recenti, richiamando alla memoria i miei studi di psicologia.
Bene.
Ora pronuncio piano una parola:
Schismogenesi.
L’idea di schismogenesi, introdotta dall’antropologo Gregory Bateson, indica le reazioni che regolano le parti coinvolte in un sistema comunicativo complesso.
Ne esistono due varianti, simmetrica e complementare. Nella prima, le due parti reagiscono su uno schema di azione e reazione libero. Ti insulto, mi insulti e così via.
Nella seconda, le due parti agiscono in modo opposto. Reagendo all’insulto manifestando la propria sottomissione nei confronti dell’altro. La cui reazione è quella infierire ancora di più.
Su queste dinamiche si può intervenire, possono essere usate bene sfruttandole entrambe, fino a vanificare ogni reazione del proprio avversario. Oppure si possono rompere del tutto, introducendo una variante comunicativa (Tipica del Berlusconi-Pensiero, ma è solo un esempio legato alla mia ultima lettura)
. Dico che sei una merda d’uomo.
. Tu ti incazzi e dici che sono uno stronzo.
. Io nego di aver detto che sei una merda d’uomo, l’ho detto per fare un esempio, perché sono esasperato, e perché in verità, sei tu ce l’hai con me e che mi odi.
. A te, rimane il problema di spiegare perché mi hai dato dello stronzo, dimostrando anche che non è vero che mi odi.
Bene, se questo sistema è usato in modo consapevole, come strategia di comunicazione politica, per quanto sia subdolo, è un linguaggio come tanti altri.
Ma se questa dinamica di comunicazione è usata in modo inconsapevole, se non si tratta di una strategia lucida di aggressione verbale, secondo Bleuer è uno dei sintomi che compongono uno stato di piscosi grave che può sfociare nella schizofrenia.

28 commenti:

INFINITO ha detto...

Sei il mio parruccone preferito anche per queste cose...
Il tuo problema e' che sei amico di recchioni altrimenti ti avrei chiesto un parere sui miei lavori, davvero! :-D

Cmq complimenti vivissimi per Dampyr che adoro! Io fossi in te mi dedicherei solo a quello...

Fracartina ha detto...

EHM... Questo era un esemppio pratico di quanto espresso sul blog?

Fracartina ha detto...

ehm scusate no blog volevo dire post

alessandro c ha detto...

i miei 2 cent?
ritengo più probabile la consapevolezza.
e, forse, l'intento emulatorio dello schema dialettico del fu presidente operaio.
dopo tutto, per togliere valore a un qualunque messaggio veicolato, basta ingolfare il sistema.
penso non sia altrettanto chiaro come, dopo un po', sia necessario cambiare versione per poter chiamare in supporto l'italico istinto alla metafora, al giuoco e alla burla.

Fabio... ha detto...

Ahah... Sembra vi siate accordati...

hellpesman ha detto...

chiaramente Milton Erickson sarebbe orgoglioso di te :)

INFINITO ha detto...

La mia dialettica da blog e' efficace e soprattutto diretta!

neikos ha detto...

Il post e, di conseguenza, il primo commento ad esso, costituiscono un capolavoro assoluto.

Complimenti al Diegone nazionale. :D

INFINITO ha detto...

Io analizzerei il super ego di Diego Cajelli come la manifesta intenzione di imporre il proprio io nelle menti ancora in corso di formazione dei poveri scudieri ormai accecati dalla voglia di lavorare per i parrucconi...

neikos ha detto...

Infinito, a tuo beneficio:

http://it.wikipedia.org/wiki/Superego

laura ha detto...

@Infinito:
Sia tu che Cajelli negli ultimi post sui rispettivi blog avete parlato di psicologia. Risulta evidente la differenza tra i due contributi: Cajelli ha lucidamente sviluppato il discorso e citato teorie di studiosi accreditati dimostrando in questo modo di conoscere l'argomento. Tu ti sei limitato ad esporre tue idee -nel merito delle quali non voglio entrare- senza proporre basi scientifiche. Lui ha scritto di psicologia, tu hai fatto psicologismo. Uno che vorrebbe scrivere per mestiere, forse dovrebbe riflettere su questo.

Anonimo ha detto...

cajelli non ha perso il vizio di fare il professorino.
Infinito tu hai ragione, te le dico io un paio di cose su diego cajelli che l'ho conosciuto bene anni fa.
Non sono una che legge fumetti e non faccio fumetti, per cui sono sincera e non ho nulla da guadagnarci.
Vedete di salvare questo mio messaggio perchè lui lo cancellerà subito.
Tu lo sapevi Infinito che cajelli era il cocco di zelig?
Lui non ne parla mai perchè perchè quella faccenda gli brucia ancora evidentemente, ma sappi che si è sputtanato da solo una carriera come cabarettista.
Avevano investito tanto su di lui, anche se non faceva ridere per niente, ma lui era quello culturale e se la tirava tantissimo.
Faceva la primadonna e zelig lo portava in giro per i teatri.
Poi doveva andare in tv, ma quando ha capito che non poteva fare la primadonna e che non poteva dire quello che voleva lui e come voleva lui, sai che cosa ha fatto?
Si è cagato in mano e ha smesso di fare cabaret.
Ha mollato tutto quel fallito.
Allora è venuto a fare il professorino dei fumetti.

Dolceluna.

laura ha detto...

Rifiutarsi di andare in tv pur di non cambiare quello che vuoi dire è da falliti?
Io devo davvero ancora capire tutto nella vita...

Anonimo ha detto...

notevole il contributo di dolceluna
dettagliato, preciso, puntuale pieno di riferimenti, date, nomi di persone
decisamente attendibile

quasi quanto l'alibi della franzoni

ora si che lo hai sputtanto
immagino stia tremando

dav

Diego Cajelli ha detto...

Il ritrovarmi un sassolino in una scarpa, non mi fa mettere in discussione l'atto stesso di camminare. Se posso mi fermo e lo levo, altrimenti cammino lo stesso.
E poi, Dolceluna, lo sanno tutti che predire un'azione che dovrebbe compiere qualcun'altro, è un ottimo sistema per ottenere l'opposto.
Il tuo messaggio rimane lì dovè.
Ora, potrei diventare scortese e anche un po' volgare, chiedendomi chi sei e come fai a dire di avermi conosciuto, mi limiterò a notare con estremo gusto che a differenza tua, io non mi ricordo minimamente chi sei.
Pazienza.

Per Laura:
Sorvola.
Sorridi e pensiamo intesamente al karma positivo!

Diè!

Anonimo ha detto...

hai visto come abbassa la cresta adesso che ha parlato con bartoli, l'infinito. niente niente mi diventa un parrucone bollito a 35 anni anche lui. non è il primo che utilizza la tecnica della polemica gratuita che poi finisce a tarallucci e vino. c'è da dire che funziona.

uno che passava

Anonimo ha detto...

diego lascialo perdere e ignoralo completamente! mi raccomando!!!!!
personalmente ricorderò una mitica lezione di sceneggiatura di fumetto che hai fatto da noi tanti anni fa da noi, tra cabaret e fumetto. non so come sia stata la tua carriera con zelig ma ho sempre saputo quanto valevi e quanto a maggior ragione vali oggi come autore.
MI RACCOMANDO!
NON RACCOGLIERE LA PROVOCAZIONE CHE IL TIPO HA PORTATO SUL SUO BLOG!
con affetto
mic.

Matta ha detto...

diego...in confidenza (ma so che tu non le cominci e non le finisci)...non ne posso veramente più di 'ste discussioni sterili che non portano a niente!
ormai sto spostando le mie visite giornaliere sul blog di LoBianco...almeno da lui si cazzeggia amabilmente e se uno deve fare una pausa non sta lì a sminazzarsi (si può dire?!) su parrucconi, recchioni e basettoni.
tu puoi fare qualcosa?

Matta ha detto...

ps: isterico come sono per ora comincio a detestare anche queste dannate "verifiche parole"! Grrr!

INFINITO ha detto...

@Matta

Guarda che io sono il rappresentante del pensiero dell'esordiente... non ho fatto niente di nuovo se non dare voce a quello che la gente pensa e tu mi sembri il classico scudiero dei parrucconi... Ne hai tutte le sembianze...

sraule ha detto...

Diego, io sono una psicologa, clinica, esercitante. Bel post, ma dimentichi il semplice rompicoglionismo. Termine psicodinamico anche questo, of course.

sraule ha detto...

Tra l'altro: Infinito sarà contento. Fino a tre giorni fa non c'ero mai venuta, su questo blog. Ma ora che ho letto un paio di post ho scoperto che mi piece proprio :)

Anonimo ha detto...

diè, ti ha fregato

hai abboccato come un pollo

e tutto questo perchè una volta forse mentre camminavi gli hai detto che non avevi tempo

ha conservato il rancore dentro (magari ha un altarino dove per anni ha messo spilloni nella tua foto) fino a quando non ha avuto l'occasione di rinfacciartelo

ps da qualche parte aveva scritto un po' di tempo fa che non vedeva l'ora di farti parlare per poterti dire alcune cosette (ovvero che gli avevi tarpato le ali)

in conclusione (dio come vorrei che si concludesse qui) il buon marco levi è un aspirante scrittore che ha visto i suoi "lavori" (dei quali non si hanno tracce) rifiutati da non si sa quali editori/autori
nel frattempo non ha nulla in uscita
nel frattempo non ha nulla da proporre
però ci tiene a dirlo che non è colpa sua se il mondo dei parrucconi continua a mettegli i bastoni fra le ruote... o fra le rotelle...

che mi pare inizino a rotolare in giro...

[e continua, da ottimo scrittore, a scrivere avallare con due v (avvallare, voce del verbo fare delle valli) nonostante lo scrittore bartoli in un suo post lo abbia scritto correttamente]

saludos

Dav

DIFFORME ha detto...

una volta certe cose si risolvevano a cazzotti, mi dici stronzo? e io te meno, punto
ora psicologia, scismogenesi, denunce, legali...
mah dove andremo a finire...

fortuna che i rumeni tengono alto il testosterone dell'occidente....

Matta ha detto...

"...e tu mi sembri il classico scudiero dei parrucconi..."

@infinito: mi fai morire dal ridere :-)) nessuno mi aveva mai dato dello "scudiero dei parrucconi". hai una retorica populista quasi berlusconiana che proprio mi diverte...

beh, divertiti a scatenare bagarre. io torno a lavorare. ciao!

Claudio ha detto...

noooo! pure con Manlio che é una delle persona più tranquille che esiste in questo mondo!
Sta volta proprio (come si dice in sicilia) "cacasti fora ù rinali!"

Anonimo ha detto...

uno scudiero di un parruccone che fa, porta la spazzola??


Bwhahhhhahhaha!!!

dav

suXgiu! ha detto...

Uè! ma vi siete messi d'accordo?!?!
Diegozilla scrive un post sulle strategie della comunicazione nel conflitto, e cosa succede? un bel conflitto comunicativo! da manuale!

tutti a fare i professoroni: le mie parole sono più complesse e rare delle tue! tu hai più rancore di me! io so che tu farai, così non lo fai...

Visti dall'esterno (perchè io non sono del 'popolo del fumetto' -spero che con questo non si senta offeso nessuno, perchè sarebbe del tutto involontario, senza dietrologie berlusconiane)mi sembrate un po' infantili.

forse anche io devo acapire ancora qualcosa di internet e della vita, ma senza secondi fini, non andrei mai a insultare e fare illazioni sul blog di un altro, al massimo lo ignorerei.