martedì, novembre 06, 2007

Lucca, un po' pubblico, un po' privato...

Tramite un giro di giri, ho fatto avere una copia di Milano Criminale a un certo sceneggiatore che lui sì, di quei film lì a suo tempo ne ha scritti parecchi, molto tempo prima che si chiamassero poliziotteschi.
Lunedì sera, sorpresa.
Mi ha mandato una mail di sinceri complimenti, con tanto di abbraccio finale e "magari faremo qualcosa assieme".
In più, mi riportava la rischiesta di un noto regista che chiedeva se i diritti cinematografici erano liberi.
Vedremo che cosa succede...

Avere come amici degli autori, porta dei vantaggi e degli svantaggi.

Ho il vantaggio (e l'onore) di essere uno dei primi a leggere i capitoli iniziali del romanzo di Roberto.
E' una lama di rasoio che ti scivola sulla schiena.
La sua scrittura è secca e precisa, priva di fronzoli, orpelli, tentennamenti e pietà.
E' molto diversa dalla sua scrittura per fumetti, ed è molto diversa dai suoi vicini di genere narrativo.

Ho lo svantaggio di non sapere come dire, e di non sapere se è il caso di dire, ad un amico tangenziale, che il suo fumetto proprio proprio, mammamia sono svenuto a pagina 30.
Per ora sto zitto.
Se mai mi dovesse chiedere un parere, mentirò.
Dirò che non l'ho ancora letto.

A Lucca, mi hanno dato SCARTI, una fanzine old school, fotocopiata e spillata.
Mi è piaciuta parecchio, ma il ragazzo che me l'ha messa in mano sapeva benissimo che adoro quel tipo di cose.

Partire alle otto di sera è stata una genialata.
La strada era vuota.

Non so perchè ma a questa Lucca pareva fosse di moda il revival degli anni '90.
Io sono tranquillo a riguardo, perchè sono molto più bello adesso di allora, invecchio bene come il vino nelle botti giuste.
Ho incontrato Graziano e Joe, mi hanno fatto vedere il loro libro di fotografie che comprerò al più presto.
C'era una foto del 1998, esordio Factory.
Io ero ciccionissimo.
Mi hanno chiesto i curricula aggiornati di tutti quelli che erano con me in quello scatto.
Mentre sciorinavo dati e pubblicazioni mi sono reso conto di quanta cazzo di strada abbiamo fatto, tutti noi, nessuno escluso.

Ho finalmente conosciuto la mitica Greta Bartoli.
Penso seriamente di non riprodurmi a meno che qualcuno non mi assicuri che genererò anche io una bimba così bella.

Io Alfio abbiamo parlato per un momento di Randall Mc Fly.
Perchè era di moda il revival di 10 anni fa.
Concordiamo entrambi che eravamo avanti di 10 anni.

Ho conosciuto di persona, una ragazza che mi manda i suoi racconti da leggere.
Spero di non averla delusa.

Ho parlato con un sacco di persone, salutato, ringraziato, abbracciato, chiacchierato, intrallazzato, con un sacco di persone.
Mi scuso se a qualcuno non ho dedicato il tempo che si meritava.

A questo punto, visto che in giro ce ne sono soltanto 99, metto on line la tavola autoconclusiva che regalavo.
L'ultimo baloon lo riempivo dal vivo, a ciascuno il suo, personalizzato.
Se te la stampi e me la porti alla prossima, te la faccio anche per te!


13 commenti:

Antares ha detto...

se fossi un'autore e un tizio più giovane di me mi desse qualcosa di suo da leggere sarei davanti ad un bivio:
1- se la roba è buona sarei incazzatissimo perchè il tale ha talento ed è più giovane di me
2- se la roba non è buona sarei in difficoltà perchè dovrei mentire per trovare le parole giuste

brutta gatta da pelare...

Quadrilatero ha detto...

Io a Lucca non c'ero, però nel frattempo ho scoperto la tua vera identità.
Il tuo vero nome è Luigi Mignacco, in arte Diego Cajelli.
Non ci credi? Guarda qua.

Diego Cajelli ha detto...

x Antares
Ma anche no.
Esiste un punto 3, un punto 4, un punto 8000....
Il discorso è lungo!

X Quadri:
Non ho capito...

Elydon ha detto...

Si parla di anni '90??
Ed il mitico Pulp Stories prima edizione che t'ho portato a fare vedere (e autografare) dove lo metti??

Tzè.. sti sceneggiatori che se la tirano..

Quadrilatero ha detto...

Nella pagina di Wikipedia di Luigi Mignacco c'è:

Luigi Mignacco

Diego Cajelli (Genova, 27 giugno 1960) è un autore di fumetti e sceneggiatore italiano.

Antares ha detto...

X Diego..
infatti il mio è un discorso troppo cinico e bastardo!!!!

Tu sei nu buon guaglione!

preacher ha detto...

priccio regna sula mala milanese!

eheheheheheheheh.....

grazie diego!

jester24 ha detto...

Io a lucca c'ero e t'ho visto. Mi sono rimasti in canna i complimenti per i tuoi lavori causa casino di gente e tempo ridottissimo. te li faccio qui. In gamba, diè.

Lollo ha detto...

Il papà di Greta Bartoli ringrazia commosso. Sono stato molto contento di poter mostrare il tesoro di casa a chi non la conosceva e a chi non la vedeva da un po'!

RRobe ha detto...

Grazie, Dieguzzo.

Anonimo ha detto...

Ciao! Mi fa piacere che tu abbia apprezzato la fanza fallimentare "Scarti", ogni tanto mi rileggo "Video Inferno" e godo.

Willy Peyote

Matta ha detto...

...e invece io non c'ero! quindi quest'anno avrai salutato tutti tranne me, che più o meno ogni anno incontri in quelle strade....
sarà per la prossima!
ciao

Palmino ha detto...

WOW! Questo è tipo uno degli unici 4 siti dove si parla di Scarti :-(
Sono di Roma, dove posso trovarlo??? Ci fosse un abbonamento lo pagherei a peso d'oro!!!