venerdì, ottobre 05, 2007

Perchè scrivo.

In un insospettabile pomeriggio, per ragioni complesse da spiegare adesso e in questo luogo, Maurizio mi ha letto al telefono un lunghissimo pezzo di Efraim Medina Reyes, sul perché uno si mette a scrivere.
I suoi motivi, ve li andate a cercare, i miei li metto qui.


Scrivo perché mi illudo che sia il modo giusto per contrastare i due pesi e le due misure che costantemente governano questo universo.

Scrivo perché mi fate incazzare.

Scrivo perché è faticoso. Se mi venisse bene per caso, se fosse una questione stocastica o basata su processi serendipici, se fosse un gioco spensierato, se fosse una di quelle cose che dici: “non so perché ci riesco, ma ci riesco” non lo farei.

Scrivo perché quando sono felice non posso ballare nudo per strada, e quando sono incazzato non posso uccidere liberamente chi vorrei.

Scrivo perché amo.

Scrivo perché ho amato.

Scrivo perché mi servono soldi.
E l’impegno che ci metto nello scrivere le cose che pagano i miei conti, è identico all’impegno che ci metto nello scrivere le cose che appagano solo il mio spirito.

Scrivo perché ormai è troppo tardi per intraprendere la carriera da porno divo.

Scrivo perché ho delle cose importanti da dirti.
Scrivo perché non ho niente di importante da dirti, ma ho delle interessanti sciocchezze da raccontarti.

Scrivo perché altrimenti, lo farebbero solo i critici, e sarebbe peggio.

Scrivo perché mi hanno rubato così tante cose, che l’unico modo per non arrendersi e urlare è scriverne altre.

Scrivo perché ho il coraggio di metterci sempre la mia faccia.
Anche quando arrivano gli schiaffi.

Scrivo perché due più due fa tramonto e cinque per cinque fa pallone.

Scrivo perché non sono un raccomandato.
Se lo fossi non avrei bisogno di scrivere.

Scrivo perché posso farlo.

Scrivo perché so quando smettere di scrivere.

8 commenti:

Antonio ha detto...

Scrivo anche io...

AKA b ha detto...

sera zilla san.

il tempo ci separa.
ma gli psicofarmaci ci uniscono.

il modo migliore per avere un numero di nixon cartaceo nella proprie mani a gratis è lavorarci.

le sottoscrizioni sono aperte per i segreti confraterni della loggia nera.

sè le idee malate represse cercano uno sfogo.

io le offro il candidato aperto ai massacri e scandali sessuali legati ad abusi di droghe aliene cosspiratori del monopoli di stato brado.

insomma siamo qui per il sangue.

se vuole donare

cerchiamo gruppi zero negativo.

grazie.

se ha un disegnatore sotto mano
meglio.

se no il partito democratico del fai ciò che accade
glie ne fornira uno bruciato prontamente.

arigato

aka bastogne

AKA b ha detto...

VOTA NIXON
http://votanixon.blogspot.com/
!!!°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°!!!

bianco nero + indaco
jpeg 300 pixel
scadenza 15 ottobre

ciò che preferisci
foto
grafika
illustrazion
fumetti
frame
pittura
bokkini

non saranno presenti pagine di solo testo-racconti-articoli-

perchè sono un ignorante fattone.

Fam ha detto...

Questa faccenda dello scrivere per non ammazzare è comune a molta gente. Alessio Lega dice che se non canta spara, penso che intenda più o meno la stessa cosa.

Joel ha detto...

ma due più due non faceva patate?

Daniele ha detto...

Scrivi perché ti garba l'anafora, vai, dilla tutta!

L'anafora triangolare, tanto per capirci. :-)

CLAUDIO NADER ha detto...

Beh, comunque è sempre troppo tardi quanto si decide di intraprendere la porno-carriera, che CHIARAMENTE sarebbe la strada più auspicabile..

Joel ha detto...

Diego giovedì non ci sono devo svolgere dei compiti da milite noto, mi perdo la prima delle ultime lezioni. Bhe magari per guadagnare tempo ti spedisco qualcosa, ciao!