giovedì, giugno 21, 2007

Milano Marvel!

Prima una foto, giusto per capire di che cosa sto parlando.


(foto presa da qui.)

Da un paio di giorni, a Milano c’è uno che gira mascherato da Spiderman.
La prima apparizione ufficiale è stata alle Colonne di San Lorenzo, la notte tra il 16 e il 17 Giugno. Il 19 Giugno è stato intervistato da Luigi Bolognini di Repubblica, poi ci sono stati altri avvistamenti notturni, tra cui uno in Duomo, segnalato da Metro di ieri.
I non milanesi sappiano che la prima apparizione alle Colonne non è stata casuale, infatti da tempo, quella zona della mia città è nel mirino della giunta comunale per questioni di ordine pubblico.
E’ uno storico punto di ritrovo della gioventù milanese, quella che non ha voglia di andare all’Hollywood e non è invitata alle feste di Lele Mora. Vai alle Colonne, ti compri una birretta, e ti siedi lì, all’aperto, a farti gli affari tuoi.
Volendo, ci sono degli intermediatori della birra, dei simpatici ragazzi di varie nazionalità che se gli dai una mancia, vanno loro a comprarti da bere, così non ti devi alzare e non perdi il tuo posto.
Di solito c’è un sacco di gente, ci si siede per terra, sugli scalini, sulle panchine, insomma un po’ dove capita. E stai lì a passare la serata.
Ora, siccome non tutte le persone di questo mondo sono educate, capita che al mattino la zona delle Colonne sia piena di bottiglie vuote, bottiglie rotte, bicchieri e schifezze varie.
Questo fa incazzare i morire i residenti, e da un punto di vista squisitamente igienico, pratico, ambientale, hanno ragione.
Come risolvere il problema?
Ci pensa la Moratti.
Con l’estrema capacità di mediazione che la contraddistingue che cosa fa?
Aumenta i cestini dell’immondizia?
Assume altri spazzini?
Fa girare dei carretti raccogli-vuoti come ho visto fare il venerdì sera a Leicester Square?
No.
Transenna l’intera aerea, la dichiara la zona invalicabile, proibisce la circolazione del vetro dopo una certa ora (giuro!) e manda lì truppe di poliziotti a contenere la tremenda minaccia pubblica dei diciottenni con in mano la Beks.
Per molti, e sotto sotto anche per me, questa non è una risposta amministrativa ad un problema, è una risposta politica.
E da quella risposta politica, non si poteva che rispondere politicamente. Partono quindi una serie di proteste, striscioni, rivendicazioni, si infila tutto nel grande calderone della contrapposizione tra partiti, politicizzando una situazione che di politico, fino a ieri, non aveva nulla.
In questo contesto, sul filo di questa estrema tensione, l’altro giorno arriva L’Uomo Ragno.
Che cosa fa?
Penetra nella “Zona Rossa”, scavalca le transenne, fa delle capriole e si spara delle pose da vero supereroe. Diventa il simbolo, diventa colui che “Libera le colonne di San Lorenzo”.
C’è anche un filmato.




E io sono felice, perché questo ragazzo è proprio quello che serviva.
L’Uomo Ragno non è una risposta politica, ed è bene che assuma lui questo ruolo, prima che qualche politicuzzo in cerca di voti, che alle Colonne non c’è mai stato, salga su questo carretto per ottenere consensi, ri-politicizzare il contrasto, e strumentalizzare la birra.
E adesso?
Adesso sono curioso di vedere come saranno costretti a cambiare linguaggio gli esperti di comunicazione della Moratti.
Potranno sostituire: “comunisti” con “supereroi”?
Oppure, nelle conferenze stampa si dirà che: La città è sotto la minaccia dell’ Uomo Ragno ?
Se succede mi verranno le lacrime per il deja-vu, perché sono cose che ho vissuto leggendo i fumetti di Lee e di Romita.
E se fosse solo l’inzio?
Oggi L’Uomo Ragno, domani Batman in piazza San Babila, la settimana prossima Galactus sui Navigli.
Bene.
Io sono pronto.

20 commenti:

HulkSpakk ha detto...

Io il deja-vù l'ho avuto leggendo le misure della Moratti. Anche la Lecce della PoliBortone è stata "finalmente" portata al livello delle grandi metropoli, proprio come milano. Niente vetro dalle 23 in poi, chiusura degli esercizi alle 2 (in inverno) e all'1,30 (in estate). I cassonetti costano troppo a quanto pare. Viva l'Uomo Cassonetto!

dario dp ha detto...

D for venDetta

grande dié

Libero Assassino ha detto...

Ok, io faccio Magneto.
...anche se con la pelata che mi ritrovo, forse è meglio se faccio Luthor :)

Cri ha detto...

Ti sei già preparato il discorsino introduttivo con tutte le parole con la V? :)

Thomas Magnum ha detto...

Fantastico. E' la prima volta in vita mia che ho la smania di salire su a Milano .
Prima per congratularmi con questo tipo che è gia una leggenda, poi per ordinare maschera e mantello per volgere la paura contro coloro che la usano per depredare...

Anonimo ha detto...

ci manca solo Tesla alla stazione centrale di notte che si metta a succhiare sangue.

saluti, Andrea

alessandro ha detto...

A Bologna le cose non è che vadano meglio.
Purtroppo, non essendo una metropoli, non abbiamo supereroi.
:-/

a.

Tetsuya ha detto...

A Bologna abbiamo la versione sotto acido di Tex Willer, purtroppo :/

Fele ha detto...

spettacolareeeeee!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Secondo me è stato pagato dalla Sony

mari ha detto...

diego, in che senso secondo te cambierà qualcosa?
la risposta mi pare sia giunta dalla sua cannibalizzazione,tutti a guardare il filmato e a ridere.le guardie filmavano e ridevano.stop.la moratti non deve più pensarci.le transenne restano.
non è che davvero la sua discesa in campo abbia spostato qualcosa, abbia creato un vincolo :(
mi pare :(

Marcello ha detto...

Diego, non capisco dove sta la non-politicitá dell’azione dell’uomo ragno alle “Colonne”. É forse una delle azioni piú politiche viste in Italia in questi ultimi anni. Certo se ormai da quelle parti vi siete abituati a pensare che politica é un dibattito fra Fassino e Berlusconi, posso capire che non riusciate a comprender l’atto politico e rivoluzionario dell’azione dell’uomo ragno.
L’uomo tagno é in questo caso la sfida al sistema attraverso una azione che lo ridicolizza. Pensa te che noticia sui giornali di tutto il mondo “I vigili di Milano arrestano l’uomo ragno perché invade la zona rossa”. Come dicevano in Francia nel 68 “una risata vi seppellirá”.
Mari si lamenta che tutto finiste fra risate dei presentí e dei vigili. No cara Mari quelle risate ridicolizzano il potere (la Moratti) e te la fanno vedere per quel che é, una mediocre donna che trova soluzioni mediocri a problema reali. Quando il potere cade nel ridicolo é nudo. vedrai che presto altri entreranno nella zona rossa, fino a che tutti insieme lo faranno e la Moratti il divieto se lo dovrá cacciare nel... sapete dove.
I divieti vivono della paura. L’uomo rango ha scacciato la paura il divieto presto cadrá (di diritto o di fatto). E se non é una azione politica questa....
Diego ti dovresti domandare una cosa. Perché tu e Beppe Grillo quasi nello stesso tempo per scontrarvi con una logica che non accttate scegliete la maschera di un “terrorista” nato dalla penna di Moore giustamente in un periodo “oscuro” di Inghilterra. L’Italia (o il mondo) attuale é quello disegnato dalla thatcher venticinque fa?. L’unica risposta possibile é V....???
Puo anche darsi di si...

Fam ha detto...

C'è stato anche il caso di papà Batman in Inghilterra. Un padre separato, che reclamava di poter passare più tempo coi figli, si è vestito da Batman e si è piazzato su un cornicione. Comunque lo Spidey delle Colonne è stato grande. Per rincarare la dose ci si dovrebbe organizzare per una azione di gruppo vestiti come i Vendicatori.

Diego Cajelli ha detto...

X Marcello:
No aspè, io non ho detto che l'azione non ha un risvolto politico... Ho detto che per fortuna sul carrozzone del consenso legato alle Colonne, non è salito un parlamentare, ma l'Uomo Ragno.
E' diverso...


X Mari:
L'unica vera occasione per cambiare qualcosa l'abbiamo persa nel 1992.

Diè!

QSJesus ha detto...

Giusto per la cronaca, a Roma, in alcune "zone" i bicchieri, e l bottiglie, di vetro sono vietati da circa 8/9 anni, dopo una mega rissa nella piazza di "campo dei fiori". Dalle 18 non si servono più alcolici e bibite varie in vetro e non vorrei mai farmi prednere con una bottiglia in mano ...

per il resto Spiderman sta con IronMan, quindi è un cattivo, W CapitanAmeria .. ;D

Luca ha detto...

Magnifico.
Perché non organizzate un nostro ( http://www.myspace.com/galactusmusic ) concerto sui navigli?? :D

DAVID MESSINA ha detto...

...essendo cresciuto anche io con i fumetti di Lee e Romita,mi sono quasi commosso!

BuyLevitra ha detto...

Thanks for article!

Phentermine ha detto...

Thanks for interesting article.

MenTuCcIa ha detto...

ciao! io esco alle colonne, anzi faccio parte del gruppo miliare, che possiede ancora la voglia di spaccare il mondo e che molti chiamano punk bestia.siamo i primi a rimproverare chi rompe bottiglie e a non romperle per primi, a cacciare chi vuole fare rissa e perchè no anche a dargli una lezione. siamo però, anche i primi a essere rimproverati o controllati dalle forze dell'ordine, che non ci hanno saputo mai dare una mano, tranne in alcuni casi in cui certi hanno capito le situazioni. la moratti fa parte di un sistema burocratico che funziona, naturalmente male e solo in alcuni campi. di certo l'ordine pubblico di milano non euno di questi, perchè non funziona ne male ne bene.
vorrei invitare la moratti a prendersi una birra alle colonne , a comprarla da becks man e a vedere le situazioni di sfacelo che sono dovute proprio alla burocrazia e alle leggi provenienti dal suo caro e ormai troppo vecchio stato. diego quando ti fai un giro in colonne verso settembre, ti aspettiamo nell'angolino di sinistra, con i nostri cagnoloni! un abbraccio maddalena