martedì, ottobre 31, 2006

5 buone ragioni per fare fumetti oggi.

Questo è il tema dell’incontro a cui parteciperò Sabato a Lucca, sarà alle 18, al museo nazionale del fumetto nella sala Magnus.
Sarò sincero, su questo incontro ci rifletto selvaggiamente da giorni, per chi ha dimestichezza con i Simpsons, dirò che quando ci penso, nel mio cervello viene proiettato il cartone animato anni ’30 che a volte c’è tra le sinapsi di Homer quando pensa intensamente.
5 buone ragioni per….
E io, invece di fare l’elenco dei motivi, immagino buffe creature antropomorfe che giocano alla cavallina, in bianco e nero, saltando giulivi al ritmo di un organetto.
Qualcosa non mi convince, non è il lavoro di autoanalisi sulla ricerca intima delle mie motivazioni, quelle ci sono, devo solo trasformale da sensazioni a parole e sono a posto, sono piuttosto incuriosito dalla conferenza in sé, non me ne vogliano Spari e Matteo, ma un po’ li conosco, e non sono tipi da proporre un dibattito senza avere una tesi da dimostrare.
Questa tesi non c’è nel titolo dell’incontro, sarà da qualche altra parte, e sono curioso di sapere dov’è.

1 commento:

zetabò ha detto...

Sono proprio curioso, a lucca ci andrò anch'io quest'anno.
Se si parla di buone ragioni per fare fumetti, senza intendere per forza quel "buone" come una scelta di tipo professionale o di business, c'è anche la buona ragione di dare sfogo al proprio bisogno di esprimersi e fare uscire buffe creature dalla propria testa, per non farle ammuffire in un angolo cerebrale. Un pò come gli omini che saltano la cavallina nella cucuzza di homer :-)
..almeno io al momento lo faccio per questo.