lunedì, giugno 05, 2006

X Men e tre!

ATTENZIONE AGLI SPOILER!

Filmetto.
Filmetto etto etto etto.
Tutta colpa del nuovo regista?
Brett Ratner al posto di Singer?
Forse.
Anzi.
Quasi sicuramente, sì.
Fatto sta che la pellicola gira, gira come una Mountain Bike con cambio Shimano da estrema salita, rimanendo però su terreno pianeggiante, ovvero: si pedala un casino ma non si va da nessuna parte.
I personaggi sono adimensinali, la bidimensionalità sarebbe già un pregio, e la regia piatta piatta si vede dalle piccole cose.
Casa distrutta, il Prof Xavier è stato annichilito da Fenice.
Logan cade a terra in ginocchio… e non solleva nemmeno uno sbuffo di polvere evocativo.
Lo so, è una piccola cosa, ma è con le piccole cose che si costruiscono quelle grandi.
Nessun pathos, nessuna introspezione psicologica, nessuna motivazione, e quel che è peggio, ci sono della cazzate immani anche in sceneggiatura.
Tipo l’omicidio in “diretta” di Mistica, nemmeno nei B Movie di Lenzi, una scena simile di fronte al Presidente degli Stati Uniti, sarebbe scivolata via senza commento alcuno.
Con una scena simile, io sarei stato crocefisso di spalle in sala mensa, con Boselli e Burattini a fustigarmi le natiche con rami di ortica.
Poi, devo ancora capire quando è passata la legge che obbliga le doppiatrici nuove ad avere la voce da stronza, ogni volta che parla Kitty Pride, ti viene voglia di prenderla a pugni.
C’è del buono?
Il trucco di Fenice, ma anche lì, se hai visto almeno un horror coreano non è niente di nuovo.
La composizione visiva della scena del ponte, Magneto lì è un figo.
E mentre scorrevano i titoli di coda, nel mio cervello partiva una canzone di Ornella Vanoni…
Tristeezzaaa
per favore vai viaaaa
nananananaà!

12 commenti:

Manuel ha detto...

E' proprio vero, Kitty è tanto carina ma è meglio se non parla.
Poi poteva giocarsi meglio le new entry, invece solo Bestia è rilevante..
Ma hai aspettato la fine dei titoli di coda per la sorpresa finale??

Manuel

arcobalenotturno ha detto...

sinceramente la sorpresa finale mi ha solo aumentato l'amarezza per come è stato sprecato il personaggio della fenice...

poteva anche non esserci che nel film non sarebbe cambiato sostanzialmente niente...

Il Figlio Buono del Diavolo ha detto...

Die die die... Alla prossima pizza, non che si sollevi una parola, su questo film. L'onta di quanto accaduto aleggerà per anni sullo spirito del sottoscritto...
Con rammarico,

GL

foolys ha detto...

spolier anke io ATTENZIONE:
allora, montaggio buono, ritmo decente, poi come hai già detto buchi terribili nella sceneggiatura e, soprattutto, dimostrerò adesso che il è inutile:
1) ciclope muore dopo un minuto e nn se ne accorge nessuno. però in effetti, chi ha visto il corpo?neanke jean risponde, quindi potrebbe anke tornare in un seguito.
2) xavier si reincarna.
3) magneto riacquista i poteri, ergo la cura è temporanea, ergo li riacquisteranno mystica e rogue.
4) jean, come nel fumetto, sarà clonata in madelyne prior, che diventa sua figlia e la nuova Fenice.

dunque nell'ipotetico seguito possiamo tranquillamente ignorare tutto il film e riformare gli xmen al gran completo.

poi mi chiedo: ma tanti soldi per due attori, angelo e colosso, che non parlano mai è logico?
e wolverine che fa il discorso stile presidente degli stati uniti di indipendence day?
e il creatore della cura? il padre di angelo? che fine fa? si è pentito di quello che ha fatto? ha capito? certo sappiamo che magneto si è pentito nel giro di un secondo con una grande frase ad effetto "che cosa ho fatto?".
evvabbè...

s.tef ha detto...

E' proprio un periodo disgraziato... dopo Troy e Le Crociate (proditoriamente propinatomi dal'infido cinema all'aperto di Piazza Vittorio, che ogni estate mi alletta con prezzi da pollivendolo in piena crisi Sars) la poltrona del cinema era per me diventata scomoda e inquietante. Con grande fatica mi ero riabilitato al normale tenore di frequenza di quelle oscure sale dei sogni, grazie ad una delicata terapia fatta di oculate scelte a colpo sicuro e ingenue commediole... e poi il trauma: inspiegabilmete posseduto da una malsana vena di possibilismo tollerante e benevolo, sono riuscito ad inanellare Il Codice da Vinci e Xmen3 a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro!!! Addio terapia, addio risultati... viva lo sperimentalismo norvegese!!

Alpo ha detto...

Concordo appieno con tutti.
Ma soprattutto... Rogue che si "cura" è una sconfitta morale allucinante! Che non viene neppure analizzata! Praticamente la ragazzina americana che si rifà il seno a 15 anni. Aiuto.

E gli X-Men che usano la "cura" contro Magneto? Con tutte le altre possibilità? Troppo fuori morale.

Anonimo ha detto...

...viva l'underground giapponese!!!

Davide Barzi ha detto...

Chirurgico, Diego.

arcobalenotturno ha detto...

l'unico morto è Ciclope, in quanto l'attore è anche nel cast di Superman Returns...offesa pagata col sangue..

Libero Assassino ha detto...

Hos critto anche io un paio di parole sul film, nel mio blog...Non le riporto qui perchè non sono proprio un paio, diciamo che sono 4...emh...facciamo 8, dai?

Comunque, conconrdo con te, è un filmetto. Niente di più.

Anonimo ha detto...

il film è stupendo...
Un capolavoro dell'animazione mille vole migliore di quei due film cupoi ala batman di singer..posto qui la mia recensione
Tornano i mutanti!!! Sbarca al cinema il terzo capitolo della saga degli X-men, i mutanti più famosi della Marvel. Dopo la strabiliante creazione di X-men e X-men 2, ad opera di Bryan Singer, il terzo capitolo è stato affidato, dalla Twenty Century fox a BRETT RATNER(regista di RED DRAGON).In molti vi chiederete come mai la casa cinematografica ha deciso di cambiare il regista, dopo gli incassi da capogiro registrati dai primi due capitoli, la risposta è semplice e va ricercata in un altro supereroe dei Fumetti..Superman! Infatti il più grande eroe della Dc Comics(rivale della Marvel) da tempo aspetta di tornare sul grande schermo, e navigando in cattive acque, la casa produttrice ha richiesto il talento di Bryan Singer, il quale dopo aver accettato,ha proposto alla TWenty Century Fox di rimandare l'uscita del terzo capitolo degli uomini X, dando la precedenza all'uomo d'acciaio. LA casa cinematografica giustamente ha rifiutato, e ha sostituito il regista offrendo prima il posto a Matthew Vaughn, regista dai forti valori familiari,infatti poco dopo ha rifiutato il contratto non volendo costringere la famiglia a trasferirsi per un anno a Los Angeles.Lasciando il posto a RATNER. Questa volta gli x-men.. Si trovano di fronte una scelta...la possibilità cioè di poter diventare definitivamente umani, rinunciando alle loro capacità, grazie ad una Sostanza estratta da un altro mutante, finanziata da una casa farmaceutica,sotto richiesta del governo, la cosiddetta CURA . Ovviamente Magneto(che da tempo ha perso la fiducia negli umani)unisce un esercito di mutanti,per contrastare l'homo sapiens, e il suo volere, preparandosi ad uno scontro. Anche i mutanti del professor Xavier sono contrari al volere del governo americano, che riconosce nei mutanti, qualcosa di diverso, da temere,da cambaire. MA Xavier sogna la pace fra la comunità degli umani e dei mutanti, istruendo i suoi ragazzi a dominare il proprio potere, e non a farsi dominare. Il film ruota attorno ad un personaggio chiave, Fenice/Jean Grey(apparentemente morta alla fine di X-men 2) che ritornerà come Fenice Nera, e passerà alla fazione nemica e cioè quella di Magneto((evento ispirato alla saga di Dark Phoenix apparsa sugli albi de “The Uncanny X-Men” all’inizio del primi anni '80). Il film, dagli straordinati effetti speciali, stravolge completamente il pensiero dello spettatore, qulache mutante ci abbandonerà, e forse questo, è l'unico rimprovero che si possa fare al regista, la troppa facilità con la quale liquida qualche personaggio. Il film tratta l'incapacità dell'uomo, di accettarsi e di accettare il diverso.Accosta il problema reale della Xenofobia umana, al fenomeno creato da Sten Lee dei mutanti. Anche quando questi sono disposti a vivere in pace, e vogliono solamente essere accettati.. Credo che questo sia il miglior film della trilogia, e personalmente preferisco questo nuovo regista, a Bryan Singer, il quale gira i primi due capitoli, attorno ad un'aria cupa e tetra, che non si dissolve mai.Mentre in X-men 3, nonostante gli avvenimeti tragici, c'è sempre lo spazio per una battuta, riuscendo a regalare qualche momento di ilarità al pubblico.Inoltre Ratner rafforza il sentimento di Amicizia che lega i due amici\nemici Xavier e Magneto, cosa poco sottolineata da Singer.. Curiosità sul film Bryan Singer lascia la regia di X-men 3, per occuparsi di Superman Return,film che doveva essere tmerninato da Brett Ratner, ma che per problemi con la casa cinematografica abbandona il progetto..Che i due registi si siano accordati per scambiarsi di posto? Molti sono stati i problemi posti dal cast per la realizzazione del terzo film, infatti alcuni attori volevano abbandonare il set, ponendo il problema della loro sostituzione(cosa che il pubblico non gradisce mai) la stessa Halla Berry, non voleva tornare nei panni di Tempesta.L'attrice era entrata da tempo in conflitto COn Bryan Singer, ma cambiato il regista, decide di rimanere, stabilendo però, che il suo personaggio avrebbe dovuto avere un'evoluzione nel terzo capitolo, in effetti nei primi duei capitoli sembra un personaggio secondario...PAtto che mantiene Ratner...ALcuni sostengono che l'attrice sia rimasta per il flop CATWOMAN.. Questo dovrebbe essere l'ultimo capitolo della saga, ma restate al cinema fino alla fine dei titoli di coda, ci sarà una sorpresa che lascia spazio all'ipotesi di un quarto film.. Presto potremmo vedere un film basato solo sul passato di Wolverine. Nel film spunta (unito alla fazione nemica) il fenomeno,un mutante forzuto, che sfonda tutto quello che ha davanti.Nel fumetto questo mutante è il fratello di Xavier, cosa che viene tralasciata nel film.

Anonimo ha detto...

certe critiche di qualcuno mi fanno proprio ridere...
Ma cosa pretendevate??
che si seguissero i fumetti alla lettera??
Che Magneto facesse venire un infarto a jean grey , e che wolverine per rabbia, stacca la testa a magneto??
oppure ancora, che Xavier non fosse presente?
perchè nel fumetto sul quale si basa il film, Xavier lascia la scuola, e va via con magneto(stranamente resuscitato)..
Poi c'è chi paragona la cura al rifarsi il seno....
Ma scherziamo? nel film ratner è entrato nella psisiche di Rouge, i mutanti hanno anche dei sentimenti, e avere solo il ricordo del contatto fisico non è bellissimo -.-
E poi basta con sta morte di ciclope..
Ratner è un maledetto genio!
il film che dovrebbe essere l'ultimo capitolo della saga, finisce cmq lasciandosi le porte aperte per un futuro quarto film..
Xavier si reincarna...
Jean grey nei fumetti resuscita tante di quelle volte che non le fanno nenahce il funerale...
Ciclope, è l'unico che voi distratti siete convinti della sua morte, quando alla fine non è certa..
Qualcuno l'ha vista?
jean Grey l'ha forse confermata?
magari non avendo più sue notizie gli hanno fatto il funrale..
Quesdta è l'unica spiegazione, per non cadere nel ridicolo...
E po iancora..
preferivate che la cura (come nel fumetto) fosse di origine aliena portatat dall'alieno ord, per distruggere il pericolo mutante, visto che sa che nel futuro un mutante distruggerà il suo pianeta?
Per me Ratner è stato un genio, uscendo da quel clima cupo e tetro dei primi due film si Singer..
Ps : l'ho visto due volte..mentre alla seconda del primo mi sonoaddormentato