giovedì, giugno 22, 2006

Tracce Nascoste (Estratti)

Ecco un po' di note, prelevate a caso dalla mia rubrica mensile sulla riedizione di Nick Raider!

N°9 CACCIA ALL’UOMO
Pagina 7
Sono sempre di più i casi di “evasioni al contrario”, criminali assegnati agli arresti domiciliari, che per incompatibilità con la famiglia, o molto più spesso con la moglie, fuggono da casa chiedendo di tornare in carcere dove scontare la pena “in santa pace”.
Uno degli ultimi casi è del 2002, un messinese di 29 anni, agli arresti in casa dei suoceri, evade, e si consegna spontaneamente ai carabinieri, implorandoli di arrestarlo.
Il giudice però dispone di nuovo la detenzione a casa dei suoceri.
L’evasione classica dal carcere, ha un nuovo record, nel marzo del 2003, l’ingegnere edile Ievghieni Pecionkin, detenuto in un carcere in Siberia, ha scavato il tunnel di fuga più lungo del mondo: 113 metri.

Pagina 72
Secondo le mie fonti, il miglior fucile da cecchino in commercio è il Remington 700 P/LTR, dotato di ottiche Leupold Veri-X III 3.5-10x.
La versione tattica, alleggerita per l’uso urbano, disegnata per le forze dell’ordine è la LTR la versione civile da caccia è la P, meno costosa della prima.
E’ il fucile in dotazione alle forze speciali della polizia americana e dell’FBI, estremamente preciso e affidabile, il calibro varia a seconda delle versioni, e va dal 7,62 Nato, al .300 Magnum.
Ha un caricatore da 4 pallottole e un tiro utile teorico dai 915 ai 1000 metri, usando una pallottola da 7,62, chiaramente, cambiando i calibri cambiano anche le caratteristiche di tiro.
La versione P è venduta su Internet a 750 dollari, compresa la borsa per il trasporto.

N°6 IL CASO GERONIMO
Pagina 98
A vincere l’Oscar, nella categoria: “Miglior cadavere galleggiante in una piscina a San Francisco” è sicuramente la ragazza uccisa dal cecchino in: Ispettore Callaghan in caso Scorpio è tuo,
la prima avventura del celebre sbirro interpretato da Clint Eastwood, diretto nel 1971 da Don Siegel.

N°15 VENDETTA IMPLACABILE
Pagina 40
Vignetta 4
Il criminale colpisce il barista con un boccale di birra, ma stando alle statistiche, nelle risse da bar il corpo contundente più usato, dopo lo sgabello, sono le palle del biliardo.In più di un caso, sono state utilizzate in modo letale.

N°10 MORTE DI UNA STAR
Pagina 8
Su alcune star del piccolo schermo, pare si sia abbattuta una vera e propria maledizione.
Dana Plato, la Kimberly del telefilm Arnold, dopo i successi televisivi e una tristissima parabola discendente, è morta per overdose nel 1999, Todd Bridges, l’attore che impersonava Willis, il fratello di Arnold, è stato in carcere per traffico internazionale di droga e possesso illegale di armi.
Anissa Jones, la piccola paffutella Buffy di “Tre Nipoti e un Maggiordomo”, morì a soli 18 anni, nel 1976, per un mix letale di alcool e psicofarmaci.
Bob Crane, il protagonista de: “Gli eroi di Hogan”, venne misteriosamente assassinato in un Motel dell’Arizona nel 1978, la sua bizzarra vita privata, vale la pena di conoscerla attraverso il film biografico: “AutoFocus”, diretto nel 2003 da Paul Schrader.

Nessun commento: