lunedì, ottobre 24, 2005

Indesiderabile!

Stamattina, esco dal dentista e passo per piazza Cordusio...
Intanto che guardo le ottocento telefonate che ho ricevuto mentre ero sotto i ferri vibroidrici dell'igenista, con l'eco dello sguardo, quella porzione di vista che la visione stereoscopica ti concede anche senza guardare direttamente davanti, scorgo un cabarettucolo.
Uno di quelli che, come l'apparecchio della Black & Deker, vive felice raccattando le briciole.
Viene verso di me, attraversando la strada.
Mentre archivio i messaggini, senza staccare lo sguardo dal mio telefono, penso:
"Bene, ora lo saluto e sento un po' come se la passa..."
Giuro, senza malizia, senza chissà quali secondi fini.
Abbasso il telefono giusto in tempo per vedere che mi vede, sgrana gli occhi e scarta goffamente di lato, tornando indietro e mettendosi di spalle, facendo finta di aspettare il verde per attraversare dall'altro lato.
Forse mi doveva dei soldi, ma non mi sembra.
Chissà che cosa gli è passato per la mente.
Ho tirato dritto, pensando ai miei spazi interdentali, di nuovo liberi dal tartaro.

1 commento:

Marco Rizzo ha detto...

ma li avevi lavati i denti prima di uscire dallo studio dentistico?