martedì, maggio 10, 2005

Notizie da Diegozillaland

Cose che credo di poter dire:

Ieri è partito per la stampa l’edizione in volume di Pulp Stories, è un bel librone alto un centimetro e mezzo, destinato alle fumetterie e alle (attenzione attenzione) librerie “normali”, quelle di varia, come dicono gli addetti ai lavori.
Ho corretto i dialoghi, ho spiegato meglio alcune cose, abbiamo sistemato gli errori, senza però snaturare il lavoro fatto 10 anni fa.
Roberto può stare tranquillo, i riferimenti “italiani” sono rimasti, DeAndrè compreso.
Già, ora Salvo D’Agostino si incazzerà con me, perché a lui ho criticato l’uso del cantautore sulle sue storie, mentre io…

Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni, oltre ad essere miei grandi amici, da un po’ sono anche i miei nuovi capi.
Comunico ufficiosamente che è iniziata la mia collaborazione con l’Eura, sono al lavoro su storie brevi, avventure autoconclusive per Lanciostory e Skorpio.
E’ bello, molto molto bello scrivere storie di sette, tredici pagine al massimo, ho finalmente la possibilità di raccontare “in piccolo”.
Sono molto soddisfatto dei disegnatori che mi hanno fornito!
Quando cominceranno ad uscire le mie storie, ve lo dirò.

Lo speciale di Dampyr procede, ho già consegnato le prime 28 tavole.
Il disegnatore sarà il prode Fabrizio Russo.

Nei baloon di Mambo Italiano sono comparse delle strane parole in una lingua straniera.
Siamo tutti in attesa di vedere che cosa succede.

Il “pettegolezzo editoriale” di cui parlavo sotto, non riguarda nessuna di queste cose.
Ma ci siamo quasi.
A breve, vi dirò di più.

5 commenti:

kuita ha detto...

Sono contentissimo per l'uscita del volume di Pulp Stories. E', ancora, una delle cose che preferisco.

Ma, soprattutto, sono sempre più curioso per la questione "pettegolezzo". Non riguarderà MC. Sono troppo curioso, ma comunque ti auguro in bocca al lupo.

Anonimo ha detto...

Mhhh... chissà... chissà...
Chissà chi è stato così bravo da curare la nuova edizione di Pulp?!?

Diego Cajelli ha detto...

E' presto detto:

Luca Bertelè per la parte grafica.
Tito Faraci e Marco Schiavone per la parte "letteraria" e tutto il resto, punteggiatura compresa.

Diè!

Anonimo ha detto...

Ok, ora la dmanda sorge spontanea: quando esce? :P

Diego Cajelli ha detto...

Dovrebbe uscire appena il tipografo lo sforna!
Tipo a giugno?
Ah!
L'ho detto che lo pubblica Alta Fedeltà/BD?

Diè!