venerdì, febbraio 25, 2005

A scuola con Manf

Si respira una bella aria tra le pagine di Halloween School, la sensazione è quella di essere di fronte ad un fumetto sincero, onesto e puro, ci tengo a sottolineare che oggigiorno sono qualità non da poco.
Sandro Pizziolo ha un tratto molto frizzante, funzionale alla trama elaborata da Manf, ho l’impressione che i due autori si siano molto divertiti a svolgere il loro lavoro, e questo divertimento, questa leggerezza degli intenti traspare anche dalle tavole, si avverte moltissimo nei redazionali, per una volta non di maniera, non costruiti attraverso dei focus group o imposti dai format del marketing, ma semplicemente scritti da chi aveva veramente voglia di farlo.
La lettura è piacevole anche se il formato è un po’ strano, ma alla fine, a Paolino il dodicenne figlio della mia vicina, non da fastidio il bordo bianco un po’ grosso.
Perché comunque, anche se lo leggiamo noi che siamo grandi, grossi, adulti e scafati editorialmente, è a Paolino che si deve pensare quando si fa questo di tipo di fumetto.
Manf, Sandro e Davide con i suoi colori, hanno pensato molto a Paolino, e si sente.
Paolino ha apprezzato tantissimo la tarantola in gomma molle, l’ha lanciata per tutta la casa e ha fatto urlare di paura sua sorella, ora attende con ansia l’uovo del Baby Alieno che ci sarà nel prossimo numero.

Halloween School
In edicola a 3euri, assieme ad una tarantola.

1 commento:

MANf ha detto...

Ciao, Diè, sono MANF, uno dei colpevoli ^__^
Grazie per la bella recensione.
Ho avuto anche qualche minuto di tempo (poco, mentre stiamo finendo la confezione di Halloween School n2) per dare un'occhiata a vecchi articoli del Blog.
Ho trovato altri complimenti nei miei confronti (il Pelè del Fantasy italiano? GH :-) mi confondi e mi fai arrossire.
Fatti sentire di persona, Dieguzzo, che ho perso il tuo numero di Cell, ok?
Grazie ancora e a presto,
MANf