giovedì, gennaio 20, 2005

Snarzo, un intricato caso.... Risolto.

Snarzo, il più grande investigatore del mondo, già visto in una sceneggiatura di Max Wave(1), venne chiamato al telefono da Danny Trejo.(2)
Lo avvisava che a Ittabena (3), si era consumato un atroce delitto.
Rollo Tommasi (4) arrivato direttamente dalle pagine di L.A. Confidential, era stato ucciso barbaramente, Snarzo non sapeva chi fosse Rollo Tommasi e si informò a riguardo, mentre saliva a bordo di una Monorotaia (5) venduta da un personaggio dei Simpsons (6).
Durante il tragitto, si sorprese di passare per Tishomingo (7) la stessa in cui voleva andare un chitarrista che faceva l’autostop in mezzo ad un crocicchio, tale Tommy, da: Fratello Dove Sei? (8).
Arrivato a destinazione, Snarzo venne condotto sul luogo del delitto.
Rollo giaceva in un lago di sangue, le numerose coltellate erano ben visibili, per cui Snarzo escluse che per uccidere Rollo si fosse usata una pallottola di ghiaccio(9).
Accanto al cadavere, c’erano moltissime tracce.
Una tessera dell’NRA(10), intestata a Bart Simpson (11), si scoprì poi che era un regalo dello zio (12), un ex miliardario costruttore di automobili, fratello segreto di Homer.
Un mitragliatore Steyr AUG(13) usato in Harley Davidson e Marlboro Man (14)
Una cassaforte, aperta, con vicino un foglietto su cui era scritta la combinazione, la combinazione era: 9F10 (15), quello stesso codice, indicava anche il titolo di un episodio in cui era presente il mezzo usato da Snarzo per arrivare a destinazione.
Un vassoio, con sopra una colazione completa (16) elemento che scatenava un sacco di casino in Un Giorno di Ordinaria Follia (17).
Snarzo si comportò come Billy, si fermò e annusò l’aria, guardandosi attorno (18), come in Predator(19) quando si rende conto che tra la vegetazione c’è qualcuno, anche se in questo caso, non era un alieno a caccia sul nostro pianeta (20).
Scostò una tenda e dietro ad essa ci trovò:
Una nota bionda con problemi di gravità, Gwen Stacy (21), un ciondolo, il Bejelit (22) che aveva a che fare con i Cinque della mano di Dio (23) e uno strano super eroe ittico tricolore, tale Spigola Mascherata (24).
_ Che cosa ci fai qui?
Chiese Snarzo alla bionda.
_ Non lo so!…
Rispose lei, e Snarzo si accorse dal fiato che la donna soffriva di Chetoacidosi Diabetica (25) l'elemento di indagine che univa Las Vegas a Miami, nel serial CSI(26).
All’improvviso, Snarzo capì tutto, salì in cattedra (27) e alzò il dito verso il cielo(28) sentenziando:
_ A uccidere Rollo non può essere stato Garraty, sappiamo tutti che era impegnato in una cosa letale se ci si ferma (29), ovvero: La Lunga Marcia di Stephen King, io conosco il nome e il cognome dell’assassino!
Il nome è Joe, e il cognome è contenuto in questa frase:
I tropici mamma! Mi ci porti? (30) La frase è palindroma, per cui il nome è Joe Palindroma.
_ Ma come fai a dirlo?
Chiese l’uomo che all’ultimo posto della sua scala mise la Capsaicina pura (31), Wilbur Scoville, che elaborò la scala di misura per la forza dei peperoncini.
_ Perché a Grenada, a Tonga e in Zambia si guida a sinistra! (32) e soprattutto perché così è scritto nel finale di questa storia!
E infatti, come volevasi dimostrare, quell’uomo era colpevole, confessò e venne arrestato.
Morale, nei panni di Snarzo si gode a pieno dello Zugzwang (33), un termine scacchistico che indica il vantaggio di non dover muovere.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh, non sono stato così male....

Anonimo ha detto...

Sei andato benissimo!
Si si sissì!
Hai vinto!
Che cosa?
Bho... credo un *fumetto raro* di Luca Bertelè e del sottoscritto...
o un caffè alla prima occasione, a scelta.
:-)

Diè!

Anonimo ha detto...

Credo di avere già tutto quello che hai fatto con Luca... verifico se manca qualcosa, in caso contrario, vada per il caffè.
Buon viaggio!
Grazie