martedì, novembre 30, 2004

Ribaltamento

Quel gran figo di Daniele Barbieri, un critico di quelli seri, uno che può dire la parola "semiotica" ed essere preso sul serio, ha aperto una gran bella discussione (la potete leggere qui) sul giappo ribaltamento dei Manga.
Ovviamente, i mangofidi si sono scatenati, hanno preso le torce, i forconi e le roncole e sono andati ad appiccare il fuoco al castello di Barbierstein.
Il pensiero trainante non ribaltato è : "bastabituarsi", infarcito con serenate filologiche, sensibilità verso gli autori, purezza dell'opera eccetera.
L' unico modo per godere a pieno dell'universo orientale è quello di abituarsi.
Abituarsi alla lettura al contrario, ai movimenti invertiti, alla percezione inversa dei movimenti, altrimenti si commette un peccato, ad ogni dissenso, la comunità ribaltata risponde con fermezza hamish, "è questione di fede, e tu non ce l'hai."
Bene, accetto questa logica.
Andrò in Inghilterra, metterò sulla macchina un bell'adesivo: Attenzione, sceneggiatore di fumetti al volante, e guiderò come guido qui.
O gli inglesi si adattano o sono tutti affari loro.
Guidare a sinistra urta la mia sensibilità di autore.

1 commento:

Anonimo ha detto...

ma c'hai ragione Diego!solo che sai bene che certi..ragionamenti,con i ..mangofili,ecco,mica ci azeccano!
la mia è un'esperienza piccina,e io essendo femminuccia porto nel cuore Video Girl Ai,e l'ho letto ribaltato (era il '96/'97 supperggiù,non esistevano ancora certi problemi esistenziali) e il fatto che Ai parlasse con Yota indicando il cuore alla sua destra (ribaltamento!) non mi ha mai distratta,non me l'ha mai fatto amare di meno!il mio coinvolgimento per la loro storia non è mai diminuito!
ma comunque,perché la Vinci,se non sbaglio,ha realizzato un fumetto per il Giappone con senso di lettura orientale?vabbè,non è importante,forse avendolo disegnato apposta per il mercato nipponico,è giusto che l'abbia fatto così: d'altra parte se vado a vendere un'auto in Inghilterra, anche se la assemblo a Torino,il volante lo metto a destra!
Besos
Valentina