martedì, settembre 21, 2004

Sarà vero?

Ho letto in rete, e successivamente mi è arrivata anche la segnalazione in email dalle mie fonti, questa roba qua:

Brano tratto dal "nuovo" manuale di storia di (IIIa media), capitolo 2, paragrafo 1: "La Sinistra storica al potere:
Gli uomini della Destra erano aristocratici e grandi proprietari terrieri.
Essi facevano politica al solo scopo di servire lo Stato e non per elevarsi socialmente o arricchirsi.
Inoltre amministravano le finanze statali con la stessa attenzione e parsimonia con cui curavano i propri patrimoni. Gli uomini della Sinistra, invece, sono professionisti, imprenditori e avvocati disposti a fare carriera in qualunque modo, talvolta sacrificando persino il bene della nazione ai propri interessi.
La grande differenza tra i governi della Destra e quelli della Sinistra consiste soprattutto nella diversità del loro atteggiamento morale e politico."
(Bellesini, Federica, 2003, I nuovi sentieri della Storia. Il Novecento., Istituto Geografico De Agostini, Novara, p. 34).

Secondo me è impossibile, ma non si sa mai...
Appena ho un po' di tempo vado al Libraccio per controllare, nel frattempo, se qualcuno ha i figli alle medie, non è che può verificare?
Comunque, mi sembra proprio una bufala, costruita per terrorrizzare le famiglie a cui piace andare alla Festa Dell'Unità, mangiare equo e solidale e partecipare alle riunioni Onlus.
Se tutto il libro è scritto così, c'è da mettersi le mani nei capelli, non tanto per i contenuti, quanto per la forma e il linguaggio da cerebrolesi, non posso credere che un libro di testo per ragazzi di terza media sia scritto in quella maniera, con i verbi che cambiano tempo in modo sospetto e lo stile da didascalia per una foto di Gente.
Il contenuto è una cazzata grossa come il Montana, ma ce ne rendiamo conto tutti.... sopratutto la trentina di siti mancini che si sono subito scagliati contro quell'articolo.
Il problema è che sul sito della DeAgostini non ho trovato traccia del libro, e l'unico sito non antagonista che ne parla è questo qui, dove il libro è nell'elenco dei libri di testo.
Mh...
Devo proprio controllare...
Ma ho proprio l'impressione di essere di fronte ad una Leggenda Urbana Scolastica Dittatoriale, ad uso e consumo di noi sinistri, al pari delle leggende urbane di destra sui terrorristi gentili in aereo che annunciano in via confidenziale il prossimo attentato.
Si potrebbe contattare il professor Brunvand, forse siamo di fronte ad un nuovo capitolo sul floklore moderno, le leggende "politiche", e il bello è che ci cascano tutti, indipendentemente dalle aree di appartenenza.
Se mi sbaglio, offro un caffè a tutti.

1 commento:

Anonimo ha detto...

aprendo il sito con Mozilla (linux) non si legge praticamente nulla...... C.