mercoledì, luglio 28, 2004

Incredibili Comics!

di Graziano Origa
Edizioni REM, 2003.
112 Pagine, con oltre 400 illustrazioni in bianco e nero
12 Euri

L’ho comprato quasi per caso, un pomeriggio, da Supergulp, il mio pusher ufficiale, superando la barriera di un sottotitolo che
non mi piace moltissimo...
Ho cominciato a leggerlo in tram e ho perso la mia fermata.
Origa propone esattamente quello che mancava nell’italico mondo della critica a fumetti, il suo libro è assolutamente geniale nell’ossatura, spettacolare nella sua grafica pop e ricco di contenuti molto più interessanti delle solite recensioni su quanto sono i bravi i soliti quattro autori bravi.
E’ leggero, cattivello, denso di aneddoti, storia, pettegolezzi, fatti strani, nomi e cognomi, scava nel passato, e fotografa il mondo del fumetto come Barillari fotografava le serate romane.
E’ un paparazzo’s style book, leggendolo sembra di aprire un diario segreto post punk, è come spiare dietro lo storyboard, ficcare il naso nella boccetta della china, scoprendo incredibili esordi, retroscena, amori, dolori e colori.
112 pagine dense, dove si avverte in modo chiaro la presenza di Origa che ha vissuto in prima persona la realtà che descrive e non l’ha semplicemente “letta” o annusata, lui c’era, e si vede.
Nella mia mente è comparso Spider Jerusalem, su quel cazzo di tetto, durante la rivolta mutante.
Solo essendoci si possono capire e spiegare le cose.
Graziano Jerusalem ha fatto un grande servizio al mondo del fumetto, l’ha reso vero, vivo e umano, raccontandolo in modo frizzante e sopra da tutte le righe possibili.
Tutto questo lo dico, sia chiaro, indipendentemente dal fatto che a pagina 91 ci sono anche io!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Sinceramente? Bella l'idea, meno la realizzazione! Sembra Novella 3000 applicato al fumetto,senza un po' di organizzazione, senza una utilità storica. Pezzetti,brandelli disordinati. Per un prezzo non proprio popolare...

Eldar - Ettore - Dice